Pubblicato in: Fiere News

Bright Festival: il trionfo delle arti digitali

arti digitali
Fonte: Ufficio Stampa Bright Festival

Da giovedì 21 a sabato 23 febbraio, a Firenze arriva il Bright Festival, la prima edizione di un appuntamento dedicato alle arti digitali, alla musica e al lighting design. Incontri, masterclass, workshop, lecture, dj set e performance a cura di importanti artisti del panorama musicale elettronico.

Chi, dove, cosa

-> Quello che da molti anni influenza la produzione e la fruizione della musica sembra oggi la nuova frontiera dell’arte in genere; questa si affida al digitale non solo per quel che riguarda la conservazione e la promozione ma anche nei processi creativi. Il cyber-mondo ci avvolge ormai a 360° e non è un male adoperarsi per conoscerlo, sfruttandone le potenzialità e acquisendo conoscenze per non correre il rischio di cadere nella rete.

-> Tra gli ospiti, spiccano i nomi di: Craig Caton-Largent, star dell’animazione 3D; Big Fish, noto producer musicale; Luciano Tovoli, autore dello studio sulle luci di “Suspiria” di Dario Argento; Derrick May, esponente della Detroit techno; Francesco Tristano, pianista e compositore classico legato all’elettronica.

-> Il luogo deputato all’evento non poteva che essere la Stazione Leopolda, già scena privilegiata nell’accoglienza delle arti contemporanee, pensiamo al noto festival di danza Fabbrica Europa. Da ex stazione, luogo di snodo e di passaggio, oggi la Leopolda è un nuovo punto di riferimento per artisti, curiosi, ricerche artistiche all’avanguardia. Oltre alla Leopolda, The Student Hotel Florence (viale Spartaco Lavagnini), altro nuovo riferimento giovanile.

Eventi alla Leopolda

-> Venerdì 22 febbraio dalle 15.00 alle 22.30: Immersive Experience, installazioni e conferenze; in queste ultime si affronteranno argomenti fondamentali in tema digital arts: alle 15.30 I segreti dell’animazione 3D in Usa con Craig Caton-Largent; alle 16.30 Immersive Art Experience con Mick Odelli; alle 17.10 Realtà aumentata e ambienti immersivi con Federico Bigi; alle 17.50 Da Van Hogh ad Andy Warhol: I capolavori di Luca Agnani; alle 18.30 I segreti per produrre una hit con Big Fish. A partire dalle 22.30, Derrick May, Iva e un ospite speciale.

-> Sabato 23 febbraio: oltre alle Immersive Experience e le installazioni, continuano le conferenze. Alle 15.00 Luciano Tovoli con La luce e il cinema; alle 18.00 Francesco Francia con L’atmosfera e la luce in fotografia. Alle 22.30, Francesco Tristano, Ark e un altro ospite speciale.

Workshop, opportunità presso The Student Hotel

->Il 21 febbraio: Video Mapping con Gianluca Del Gobbo, Problem Solving nella Post-produzione con Andrea Vassalini, Character Design con Alice Risi, Composizione & Mixaggio per la musica elettronica con Leonardo Gonnelli, l’incontro con Jonty Skruff dalla Tenax Academy.

-> Il 22 febbraio: Motion Basics: Fondamenti di Cinema 4D con Davide Gianese, Luce al servizio dell’atmosfera e della comunicazione visiva con Francesco Francia, Wabi Sabi Music con Francesco Poggianti, Multimedia Arts con Francesca Giulia Tavanti, One Man Band video production con Thomas Pizzinga, After Effects e Photoshop: da foto a video animato con Ingrid Lamminpaa.

-> Il 23 febbraio: Post-produzione fotografica con Lorenzo Colloreta, Costruire personaggi di successo in 3D con Craig Caton-Largent, Crowdfunding e marketing per gli artisti con Francesco Caprai, Mondi paralleli con Antonio Laudazi, La modellazione digitale e la definizione di spazi virtuali con Giorgio Verdiani e Carlo Gira, Vjing e Mapping di luci con Filippo Genesini, Monetizzazione tracce e ottimizzazione tempi di produzione musicale con Andrea Ricci, Produzione Audiovisual con Max MSP (Maurizio Giri), Produzione timbrica e sintesi sottrattiva con Enrico Cosimi, La fotografia nel sistema moda con Mattia Candiotti, La fotografia digitale per il patrimonio costruito ed artistico con Giorgio Verdiani e Carlo Gira, Promuovere l’uscita internazionale di un EP online con Giovanni Bondì e Marco Rontini, Event Management con Amed Key, L’arte digitale nella moda e 3D con Ruggero Lupo Mengoni, Da un semplice sogno al maxischermo di Apple con Sara Franci.

Come arrivare e biglietti

-> A piedi: in dieci minuti dalla Stazione di Santa Maria Novella.

-> In autobus: la Stazione Leopolda è un punto di snodo per i mezzi pubblici, in particolare, è capolinea delle linee C2 e C3.

-> In tram: con la linea T1 in direzione Careggi Ospedale.

-> Il costo dei biglietti di ingresso in fiera parte da un minimo di 10 euro. Per maggiori informazioni e per il prezzo delle masterclass, consultare il sito: www.brightfestival.com.

Etichette:

Forse sei interessato a: