Pubblicato in: News

L’Eredità delle donne, a Firenze il Festival dedicato all’empowerment femminile

Laura SciortinoLaura Sciortino 6 giorni fa
Festival Eredità delle Donne
Fonte sito ereditàdelledonne.eu

Artiste, pittrici, cantanti, manager, mecenate: chi sono e quali caratteristiche hanno le donne che hanno contribuito al progresso dell’umanità? Questo sarà il tema de L’Eredità delle donne, festival che andrà avanti da venerdì 21 fino a domenica 23 settembre tutto dedicato all’empowerment femminile.

L’Eredità delle Donne – Il Festival

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, arriva un Festival tutto dedicato alle donne, anzi al contributo che proprio le donne hanno portato al progresso dell’umanità. L’Eredità delle donne, progetto diretto da Serena Dandini,  andrà avanti dal 21 al 23 settembre con un ricco programma culturale, tra spettacoli, eventi di approfondimento, incontri, workshop, talk, mostre e molto altro, tutti dedicati al concetto di empowerment femminile. Musa ispiratrice di questo progetto unico in Italia, Anna Maria Luisa de’ Medici, nota anche come l’elettrice del Palatinato che divenne mecenate di artisti e musicisti, prima ‘Madre della Patria’ e Madre della Cultura Italiana ed europea ante litteram. Proprio a lei, infatti, è dedicata “ L’elettrice Paladina, principessa saggia e consapevole” un tributo alla sua memoria nel Museo delle Cappelle Medicee.

Gli appuntamenti in programma

Si inizierà il 21 con “Dacci oggi il nostro fare quotidiano: le cre-attive”, il talk show ideato e condotto da Serena Dandini, la stessa che sarà protagonista al Teatro Odeon anche de “L’Abbecedario delle Donne” (22 settembre) e “Nessuna donna è un’isola: una per tutte e tutte per una” (23 settembre).

Saranno molti i luoghi che accoglieranno le iniziative in programma al festival, dal Palazzo Corsini, dove sarà presente una collezione tutta al femminile dal titolo “Prima i bambini, i libri e i quadri. La quadreria Corsini e la storia di Donna Elena”, al Museo di Santa Maria Novella con le visite guidate dedicate al Paliotto Fiorito e, allo Spazio Mostre Fondazione CR Firenze “Artiste. Firenze 1900-1950”. Il Mip Le Murate, invece, ospiterà “L’open discussion con MP5”, ovvero l’incontro sul tema azione artistica/politica e opera d’arte, oltre al workshop/laboratorio per la realizzazione di un intervento urbano ispirato alle donne della resistenza partigiana, partendo dalla figura di Teresa Mattei. Tanti appuntamenti anche allo Spazio Alfieri, dagli spettacoli fino alle lezioni di rock sulle donne che hanno fatto la storia della musica, condotte dai critici Ernesto Assante e Gino Castaldo.

E poi ancora, visite esclusive (e gratuite) come quella alla mostra “Marina Abramović. The Cleaner” a Palazzo Strozzi, documentari e incontri al Cinema La Compagnia o appuntamenti che approfondiscono il ruolo della donna manager e imprenditrice che saranno i temi della talk nella terrazza della Biblioteca delle Oblate.

In questo programma, non mancheranno neanche reading e presentazioni di libri, le colazioni presso gli spazi dove viene progettato un prodotto artistico e un vero e proprio gioco come la “Caccia al tesoro fotografica”, con regole precise e premi ai migliori scatti.

Calendario OFF

Esiste anche un ulteriore calendario con oltre 130 eventi con appuntamenti organizzati spontaneamente da realtà culturali, creative e produttive della città fino ai singoli cittadini che hanno risposto alla CALL dell’Eredità delle donne. L’idea era quella di fare rete ai fini di creare un vero e proprio spazio nel quale presentare, discutere e immaginare la cultura al femminile. Protagonisti di questo calendario saranno i musei, le librerie, le associazioni in difesa delle donne, biblioteche che propongono esperienze sempre dal tema femminile.

Info e costi

Gli eventi sono a ingresso gratuito, dalle visite guidate agli spettacoli, fino alle numerose talk o incontri con ospiti nazionali e internazionali, ma le prenotazioni sono obbligatorie o libere fino a esaurimento posti. A pagamento, l’ingresso alle Cappelle Medicee per “L’Elettrice palatina, principessa saggia e consapevole”.

Per il programma completo del festival visitare il sito www.ereditadelledonne.eu

 

 

Etichette: