Londra low cost: 14 indirizzi per comprare, mangiare e dormire a buon prezzo

News PartnerNews Partner 3 mesi fa
Vista su Londra con Tower bridge
Fonte: Pixabay

Mancano ormai pochi mesi all’inizio dell’estate: è il momento giusto per iniziare a pensare alle vacanze. Londra è tra le mete favorite, non solo per la sua storia, ma anche per le diversità che la rendono unica, dalla musica al cibo. I mesi più cari per soggiornare in città sono maggio, giugno, luglio, settembre e ottobre e per progettare un viaggio non troppo dispendioso, potrete iniziare proprio dalla prenotazione di voli low cost Londra. Ecco inoltre qualche consiglio utile per mangiare, alloggiare e fare shopping.

Sei locali dove mangiare low cost a Londra

London Low Cost
Foto da Pixabay

Londra è ricca di locali in cui possiamo assaggiare pietanze da tutto il mondo senza allontanarci troppo dal centro. Se preferite restare sulla cucina italiana, ma senza trascurare il rapporto tra qualità e prezzo, Mr.Lasagna– 53 Rupert Street (adatto anche per chi segue una dieta vegana) e Carluccio’s -53 Rupert Street a Soho fanno al caso vostro, spendendo circa da 3,50 a 12 sterline a piatto.

Chi vuole invece immergersi completamente nella vita londinese non può perdere i Fish & Chips dei tipici pub londinesi, come The Salisbury Pub in 90 St. Martin’s Lane, in cui potrete cenare ad un costo di 30 sterline in due.

Ancora, per gli amanti della cucina orientale e vegetariana, ci sono il ristorante indiano Dishoom – 12 Upper St. Martin’s Lane e il Koshari Street – 56 St. Martin’s Lane, dal nome della specialità egiziana a base di riso o pasta e lenticchie, con un costo tra 5 e 7 sterline.

Per gli amanti dello street food, Brick Lane offre moltissime possibilità di scelta a chi ha voglia di godersi la città e i suoi sapori, locali e non, “al volo”. Il compromesso per soddisfare i gusti di tutti – dalla carne ai piatti vegetariani – è invece Tayyabs a White Chapel.

Le quattro zone dove dormire low cost a Londra

London Low Cost
Foto da Pixabay

La capitale inglese è una delle città più care al mondo e questo può spaventare chi sta progettando un soggiorno low cost a Londra. Tranquilli, basta saper cercare nel periodo giusto e nella zona più opportuna. Come evitare di spendere troppo per un alloggio turistico? Se vi trovate in un distretto con hotel e altre strutture dedicate ai viaggiatori business, vi converrà prenotare durante il weekend e non in settimana, contrariamente alle zone con alberghi dedicati ai turisti.

Tra le zone più economiche c’è Earl’s Court, che dista solamente 15 minuti dal centro. Da non sottovalutare la zona Victoria, molto comoda per i trasferimenti in aeroporto e a pochi passi da Buckingham Palace, con prezzo ridotto durante la settimana.

Anche King’s Cross e St. Pancras sono piuttosto economiche, ma non offrono molte attrattive in loco. Al contrario, sono ben collegate grazie alle quattro linee metropolitane in partenza dalla Stazione di King’s Cross Pancras (Circle, Hammersmith & City and Metropolitan, Northern, Piccadilly e Victoria) dalle quali potrete raggiungere il centro e tutti gli aeroporti (Gatwick, Heathrow, Luton e Stansted sono i principali scali della capitale britannica).

Quattro mercatini low cost di Londra

London low cost
Foto da Pixabay

Tra le città più cosmopolite, Londra offre una grande varietà di merce, dall’uso quotidiano alla ricerca per i collezionisti: da non perdere Portobello Road Market, lungo un chilometro e mezzo, in zona Notting Hill.

Qui troverete le piccole boutique e mini store low cost, ideali per trovare capi vintage e oggetti di antiquariato. Molto interessante anche Brick Lane market nella zona est di Londra, adatto per gli acquisiti di oggetti di uso quotidiano, abbigliamento orientale e frutti esotici.

Sempre nella stessa zona, Old Spitalfields è sicuramente il posto adatto per chi ama il vintage, dal design alla fotografia e ai libri, particolarmente adatto nelle frequenti giornate di pioggia, dato che è completamente al coperto.

Se siete un po’ fuori dagli schemi fate un salto a Camden Lock Market, in cui troverete banchi dedicati agli accessori punk, gothic, burlesque e cyberpunk.

A cura di Italia Weekend Adv