Pubblicato in: News

L’1 e 2 dicembre torna Strings City, il festival diffuso dedicato alla musica degli strumenti a corda

Laura SciortinoLaura Sciortino 3 settimane fa
Violini in concerto
Fonte: Pixabay

Sta per tornare il festival diffuso dedicato agli strumenti a corda. Sabato 1 e domenica 2 dicembre a Firenze (ma non solo) è tempo di Strings City. Un ricco programma quello di quest’anno che permetterà a tutti gli appassionati di partecipare, proprio perché le proposte vanno dalla musica classica fino alle melodie più contemporanee. Le proposte musicali saranno presentate nei luoghi della cultura più suggestivi della città.

Cos’è Strings City

Si tratta di un festival diffuso dedicato alla musica degli strumenti a corda come archi, chitarre, arpe. Questi strumenti, spesso accompagnati anche dalla voce, risuoneranno nei musei e biblioteche, negli archivi e nei palazzi storici, nelle chiese e nei teatri, trasformando la città in una grande sala da concerto. Non mancheranno i concerti che rievocheranno strumenti dimenticati o quelli con opere ricostruite o restaurate. Strings City è un vero e proprio momento che permette di valorizzare musica e beni culturali.

I luoghi di String City

Saranno in tutto 57 i luoghi in cui sarà possibile assistere ai concerti, luoghi che rappresentano l’identità stessa della città, come Palazzo Vecchio, ma anche la Biblioteca Marucelliana, l’Opificio delle Pietre Duree Villa Bardini. A questi spazi si aggiungono la Galleria Isolotto, le ex Scuderie Granducali, l’Istituto Geografico Militare, il Museo Fiorentino di Preistoria”Paolo Graziosi” e molti altri.

I protagonisti

Al centro dell’esperienza giunta alla terza edizione, le maggiori realtà musicali fiorentine che, proprio per questa occasione, rinnovano non solo il loro legame con la città, ma il concetto di “rete” tra le varie istituzioni cittadine, toscane e non solo. Con String City parliamo del Conservatorio Luigi Cherubini, ma anche della la Scuola di Musica di Fiesole, del Maggio Musicale Fiorentino e l’immancabile Orchestra della Toscana. Non mancherà il coinvolgimento degli Amici della Musica Firenze oltre che dell’Orchestra da Camera Fiorentina, la Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana e Tempo Reale.

Le novità di questa edizione

Quest’anno saranno coinvolte nel festival anche luoghi limitrofi la città, come Empoli, Figline e Incisa Valdarno, Marradi e Pontassieve; a questo proposito è stato pensato di far trovare a bordo dei treni regionali che collegano questi luoghi a Firenze, dei veri e propri momenti musicali.

Il Programma

Tutto programma completo del Festival sul sito di Strings City 2018

Info e prenotazioni

Tutti gli eventi di Strings City sono a ingresso gratuito. Alcuni sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, per altri occorre la prenotazione dalla pagina del programma.

Per informazioni: info@stringscity.it, oppure tel. +39 334 6738370 (lun-ven ore 10.30-13.00 / 14.30-19.00; sab 1 dicembre 9.00 – 22.00; dom 2 dicembre 9.00 – 14.00).

L’info point, invece, è presso la Biblioteca delle Oblate – Via dell’Oriuolo, 24

Etichette: