Pubblicato in: Evergreen

Cosa fare a Firenze la sera? Ecco i nostri consigli

Mara MarchiMara Marchi 6 mesi fa
Vista sull'Arno di Firenze di notte
fonte: Pixabay




“Firenze sogna”! Recitava così un vecchio testo di una canzone dei Litfiba ancora oggi noto a gran parte dei fiorentini e non solo, che considerano questo luogo uno dei centri italiani più attivi per la vita mondana.

E’ risaputo si stia parlando di una delle città d’arte più importanti a livello europeo, con i secoli di storia che si porta alle spalle, impressi nei diversi quartieri che la caratterizzano, ma oltre all’aspetto culturale, storico ed artistico, Firenze vanta, ormai da anni, una vivace vita notturna, non solo per gli svariati cocktail bar, i club e le discoteche, ma anche per il crescente numero di locali dove è possibile passare splendide serate accompagnati dalla musica dal vivo.

Dunque volete scoprire cosa fare la sera a Firenze? Leggete la nostra guida!

Cosa fare la sera a Firenze: i cocktail bar

Per gli amanti di un buon cocktail il locale Manifattura Firenze, di fronte al Museo Marino Marini su piazza San Pancrazio, sicuramente metterà d’accordo clienti di tutte le età: basterà varcare l’ingresso per venire catapultati in un’atmosfera d’altri tempi, con una musica di sottofondo che propone canzoni italiane degli anni Trenta e Quaranta, luci soffuse e arredi all’insegna dell’Amarcord. L’idea è di proporre solo etichette italiane, e incredibile ma vero, non si fanno assolutamente rimpiangere i Moscow mule o i Mojito.

Continuando il nostro giro sul Lungarno degli Acciaiuoli, inciampiamo al Vanilla Club in via dei Saponai 14/R, noto oltre che per i suoi ottimi cocktail e l’ascolto di musica jazz, per la sua secret room, il vero Speakeasy, dove l’accesso è consentito solo una volta al mese e, ovviamente, solo a chi è in possesso della parola d’ordine per i secret party più invidiati della città.

Fonte: pagina Fb del Cafè 1926

Non si può non menzionare il Café 1926, collocato vicino ad uno dei quartieri più popolari della città, Sant’Ambrogio, precisamente in via Giovan Battista Niccolini 30/R. Questo locale, oltre a proporre una buona selezione di vini toscani, bollicine italiane, rum e champagne, nonché cocktail particolari da degustare tra libri, tavolini di ferro e vetrate a specchi che ricordano i vecchi locali di Firenze Capitale, è famoso per le piacevolissime serate live music e i tributi alla musica italiana ed internazionale.

Altro spazio molto particolare, situato in Via Dè Ginori 8/r, è La Ménagère, primo negozio di casalinghi fiorentino nato nel 1896, che rinasce oggi come un contenitore capace di raccogliere più anime. Un luogo non convenzionale, dove l’allestimento e il design fanno da legante per creare un ambiente informale che ospita materiali industriali, oggetti di recupero ed elementi creati su misura, disegnando una superficie di 1500 mq dal sapore contemporaneo. Il risultato è una location romantica, che vi sorprende accogliendovi mentre passeggiate per il centro storico della città e vi invita a sedervi piuttosto che ad andare.

Vita notturna a Firenze, i club

Per chi invece, più che un bicchiere di vino o un buon cocktail, desidera ripercorrere i bei tempi universitari, sono numerosi anche i locali dedicati agli studenti. Firenze, infatti, racchiude un grosso ateneo universitario che ha portato negli anni all’apertura di diversi club dove trascorrere delle belle serate all’insegna della musica e dello svago. Ne è un esempio lo Space Club, situato in via Palazzuolo 37. L’ingresso è di pochi euro e la serata si pone a livello commerciale musicalmente parlando, con la presenza di un momento trash che porta il divertimento ad uno stadio molto apprezzato dai giovani che lo frequentano.

Se invece si vuole cercare qualcosa di più underground, la soluzione può essere trovata nelle sere del fine settimana al Jazz Club, locale centralissimo situato in via Nuova de Caccini 3. Il suo totale riferimento alla musica live e il buon gusto nella sfera artistica contemporanea gli consente di proporre serate basate sull’aspetto poliedrico dalle diverse sfaccettature musicali, che vedono il susseguirsi di jam sessions, house band blues, rock e punk funk, ricordando un basement inglese con luci basse e soffuse. Come riscendere in un vecchio british club, ma in una moderna location dall’arredamento minimal ed elegante.

Fonte: pagina Fb del Combo Social Club

Spostandosi nel quartiere di Campo di Marte, è d’obbligo un salto al Combo Social Club, in via Mannelli 2. Questo locale si presenta come una vera e propria casa della musica, che propone ad ogni nuova stagione un ricco programma di concerti con ampio spazio ai gruppi emergenti, luogo sinergico dove poter scambiare idee e dare vita a nuove collaborazioni tra artisti.

Ma se quello che si vuole vivere è l’esperienza dei grandi nomi dietro la consolle, la soluzione più adatta è quella del Tenax, dove arrivano i profeti dell’house, Dj/produttori/compositori come Ashley Beedle, Little Louie Vega, François Kevorkian, Dimitri From Paris, Ralf e Alex Neri. Il locale, collocato in via Pratese, è riconosciuto come uno dei migliori, a livello artistico, di tutta Europa, capace di ospitare ogni settimana un Dj diverso: dagli States, dall’Inghilterra, da Parigi, Rotterdaam.

Fonte: Pixabay

Firenze di notte: la musica di strada

Se non volete chiudervi in un locale, infine, rimane la validissima alternativa di una bella passeggiata sotto le stelle o ad ascoltare i musicisti di strada nelle viuzze centrali della città. Ce n’è per tutti i gusti, dalla Loggia dei Lanzi agli Uffizi, da Ponte Vecchio a piazza della Repubblica!

E come dimenticarsi di andare a vedere il bellissimo panorama di Firenze dal Piazzale Michelangelo di notte, tappa fondamentale della vita notturna fiorentina.

Etichette: