Pubblicato in: Mostre News

Giornate FAI di primavera 2019: alla scoperta delle bellezze di Firenze

Lorena VallieriLorena Vallieri 4 giorni fa
Giornate FAI primavera

Torna l’atteso appuntamento con le Giornate FAI di primavera, il weekend dedicato al patrimonio culturale italiano, da scoprire e proteggere insieme al Fondo per l’Ambiente Italiano.

Sabato 23 e domenica 24 marzo 2019 sarà un’ottima occasione per visitare luoghi normalmente chiusi al pubblico, o comunque difficilmente visitabili, spesso accompagnati da guide d’eccezione. Il tutto grazie all’impegno dei volontari del FAI che si mettono a disposizione per il pubblico.

I luoghi aperti per l’occasione sono oltre oltre 12.000 in più di 5.000 città di tutta Italia. Scopriamo insieme quelli visitabili a Firenze.

Giornate FAI di primavera 2019: i luoghi di Firenze

  • Cenacolo di Andrea del Sarto
  • Chiesa di San Michele a San Salvi
  • Complesso di San Firenze
  • Agenzia Italiana Cooperazione allo Sviluppo – Sede di Firenze
  • Ex ospedale pscichiatrico di San Salvi
  • Hotel Bernini Palace (già Hotel Parlamento)
  • Stadio comunale Artemio Franchi
  • Archivio Carlo Palli a Campi Bisenzio

Modalità di partecipazione

Poiché partecipare alle Giornate FAI di Primavera significa fare un gesto concreto a tutela del patrimonio d’arte e natura viene richiesto, per ogni visita, un contributo facoltativo, a partire da 2, 3 o 5€.

In tutti i luoghi aperti è possibile iscriversi al FAI: non solo come tesserato avrai l’opportunità di entrare in alcune aperture esclusive e avrai diritto all’accesso prioritario in tutti i luoghi aperti, ma sarà anche una valido modo per rendere ancora più significativo il tuo sostegno.

Il nostro consiglio

Un ultimo consiglio. Le adesioni alle giornate FAI sono fortunatamente tantissime. Meglio arrivare con un certo anticipo rispetto all’orario di visita prescelto: probabilmente ci saranno lunghe code di attesa.

Informazioni utili

Per maggiori informazioni sulle visite si consiglia di consultare il sito www.fondoambiente.it oppure telefonare allo 02.467615399 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 21.00.

Etichette: