Pubblicato in: Mostre

Un anno con l’arte: le mostre da non perdere a Firenze nel 2018

02_CodiceLeicester_riflessione luce-min
Fonte: Uffizi.

Il 2018 è alle porte e gli appassionati di arte si staranno domandando cosa ha in serbo per loro. Quali saranno le mostre che animeranno la vita fiorentina dell’anno in arrivo? La maggior parte dei musei deve ancora presentare il proprio calendario degli eventi, ma qualche notizia comincia già a circolare.

Tra gli avvenimenti più importanti va sicuramente annoverata l’esposizione del Codice Leicester di Leonardo da Vinci, che a ottobre darà il via alle celebrazioni che si svolgeranno in tutto il mondo per ricordare il cinquecentenario della morte del grande artista.

Alla Fondazione Palazzo Strozzi due grandi mostre dedicate al contemporaneo: una sull’arte italiana dal secondo dopoguerra al Sessantotto, l’altra su Marina Abramović, una delle personalità più conosciute e controverse dell’arte odierna.

Un programma ricco e variegato anche quello promosso a Villa Bardini dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze con la Fondazione Bardini e Peyron: l’illustrazione nelle edizioni Salani, gli intensi ritratti di Steve McCurry, una giovane promessa della fotografia, un omaggio a Primo Conti nel trentennale della morte, sono solo alcuni degli argomenti dei prossimi eventi.

Per il momento non si hanno altre indiscrezioni, ma voi non preoccupatevi. Continuate a seguirci e ci penseremo noi a tenervi aggiornati su tutte le novità.

Leonardo agli Uffizi

Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci, di proprietà di Bill Gates che lo ha acquistato nel 1994 dal miliardario Arman Hammer, è considerato tra le più importanti opere del Maestro. Fu realizzato a Firenze tra i 1504 e il 1508 ed è costituito da ben settantadue pagine di annotazioni e straordinari disegni legati al tema dell’acqua e dell’ambiente. La sua presentazione nell’Aula Magliabechiana, insieme ad altri disegni e scritti autografi, è stata resa possibile dalla collaborazione tra le Gallerie degli Uffizi e il Museo Galileo con il contributo della Fondazione CR Firenze, che hanno deciso di anticipare così le celebrazioni leonardiane previste per il 2019.

Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci. L’acqua microscopio della natura

Gallerie degli Uffizi – Aula Magliabechiana

29 ottobre 2018 – 20 gennaio 2019

Il secondo Novecento a Palazzo Strozzi

Dopo la chiusura della mostra “Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna” (in corso fino al 21 gennaio 2018), la Fondazione Palazzo Strozzi ha in programma uno straordinario viaggio tra arte, politica e società attraverso opere di artisti come Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri e Michelangelo Pistoletto. Le loro pitture racconteranno le trasformazioni e le nuove tendenze artistiche affermatesi in Italia tra la fine del secondo conflitto mondiale e gli anni della contestazione.

Nascita di una Nazione. Arte italiana dal dopoguerra al Sessantotto

Palazzo Strozzi

16 marzo – 22 luglio 2018

Marina Abramović a Palazzo Strozzi

Nella seconda parte dell’anno Palazzo Strozzi dedicherà un monografica a Marina Abramović, artista celebre per l’utilizzo del proprio corpo come strumento di espressione. L’evento si propone come una straordinaria retrospettiva, frutto del diretto coinvolgimento dell’artista, che riunirà oltre cento opere realizzata dagli anni Settanta a oggi offrendo, oltre a una panoramica sui lavori più famosi della sua carriera e alla riesecuzione dal vivo di sue celebri performance, la possibilità di scoprire la meno nota produzione degli esordi.

Marina Abramović

Palazzo Strozzi

21 settembre 2018 – 20 gennaio 2019

Giovani promesse della fotografia a Villa Bardini

La prima esposizione in programma a Villa Bardini riunisce, per la prima volta in Italia, oltre sessanta scatti del giovane fotografo Luca Berti, classe 1978. Fiorentino di origini, risiede da dieci anni in Danimarca dove le sue fotografie sono apprezzate perché aprono una finestra inedita sui paesaggi nordici.

Norden: uomo e natura tra Scandinavia e Paesi Baltici nelle fotografie di Luca Berti

Villa Bardini

19 gennaio – 18 febbraio 2018

Un mondo da fiaba con l’Archivio Salani

L’archivio della storica casa editrice fiorentina in mostra a Villa Bardini. Una selezione dei preziosi disegni che hanno arricchito i libri per bambini editi tra il 1892 e il 2017 ricostruisce la storia dell’illustrazione e dei suoi valori artistici, dalle prime pubblicazioni sotto forma di fogli volanti fino al successo mondiale della saga di Harry Potter, proposta in Italia proprio da Salani.

Da Pinocchio a Harry Potter. 155 anni di illustrazione italiana dall’Archivio Salani dal 1892

Villa Bardini

12 febbraio – 3 giugno 2018

Un’estate con le icone di Steve McCurry

Tra gli eventi dell’estate la monografica che Villa Bardini dedicata a Steve McCurry, proponendo alcuni dei suoi migliori scatti. Indiscusso maestro della fotografia contemporanea, attivo da ormai quasi quarant’anni, McCurry, con il suo particolarissimo sguardo sul mondo, è un punto di riferimento per il pubblico, che ammira i suoi ritratti e le sue immagini di guerra e di poesia, di sofferenza e di gioia, di stupore e di ironia.

Steve McCurry – Icons

Villa Bardini

13 giugno – settembre 2018

L’arte di Primo Conti a Villa Bardini

Per ricordare Primo Conti a trent’anni dalla morte, il calendario artistico di Villa Bardini si chiude con un omaggio al pittore fiorentino. Pensata in collaborazione con la Fondazione Primo Conti e il Comune di Fiesole, la mostra si snoderà tra il museo fiorentino e la Sala del Basolato del Comune fiesolano.

Fanfare e silenzi. Viaggio nella pittura di Primo Conti attraverso il Novecento

Villa Bardini

27 settembre 2018 – gennaio

Altre mostre agli Uffizi

Aggiornamenti a breve

Mostre a Palazzo Pitti

Aggiornamenti a breve

Mostre alla Galleria dell’Accademia

Aggiornamenti a breve

Etichette: