Pubblicato in: Evergreen

Weekend fuori porta: dove andare per un soggiorno nel verde

News Partner 5 mesi fa
firenze-cosa-fare-weekend-min

La Toscana è uno dei luoghi più amati d’Italia, non solo per chi viene dall’estero ma anche dagli italiani stessi, tanto che si potrebbe definire l’essenza stessa del Made in Italy. La parola d’ordine è bellezza; sono infatti moltissimi i turisti che arrivano da tutto il mondo per visitarla. Il territorio è vario e ricco di attrazioni, dalle morbide colline del Chianti e della Val d’Orcia, famose per il turismo eno-gastronomico, alle città d’arte come Firenze e Siena, dove immergersi nella cultura dell’Italia rinascimentale.
Trascorrere le vacanze in Toscana è un’alternativa adatta a tutti, che siate amanti delle passeggiate in collina accompagnate da un calice di vino locale e del buon cibo, che amiate visitare le città d’arte o abbiate voglia di rilassarvi al mare.
Scopriamo insieme qualche idea per trascorrere un weekend fuori porta, o le vacanze intere, a contatto con la natura.

Tour della Toscana da Firenze a Siena passando per Pisa

Ricche di storia e cultura, cariche di un’atmosfera romantica unica, le città di Firenze, Pisa e Siena sono sempre tra le più gettonate. E il grande vantaggio è che non serve allontanarsi troppo per fare un cambio di scenario e regalarsi un weekend fuori porta all’insegna del relax e della natura.
Per un  weekend a Firenze e dintorni sarete nella culla della cultura rinascimentale italiana, piena di luoghi da non mancare come il Museo degli Uffizi, l’indimenticabile Piazza della Signoria e una passeggiata sul Ponte Vecchio, sulle rive dell’Arno.
Pisa, famosa per la sua Torre pendente, è una tappa imperdibile: passeggiate nella meravigliosa Piazza dei Miracoli e visitate il Duomo e il Battistero, simboli della città.
E ancora, non si può non parlare della città di Siena, famosa per il palio che si svolge nei mesi di Luglio e Agosto. Perdetevi visitando una delle città più antiche d’Italia, lasciandovi guidare dai profumi della cucina tradizionale che corrono per le vecchie stradine. 
Città a parte, avevamo promesso un po’ di natura. E quale idea migliore del campeggio per staccare la spina e trascorrere un weekend fuori porta nel verde e nella tranquillità?

Il campeggio: un modo per riscoprire il proprio legame con la natura

Cenare all’ora del tramonto con vista sulle colline, svegliarsi la mattina immersi nella calma e nella natura, e poi trascorrere le giornate tra escursioni nel verde, giri in bicicletta, degustazioni di vino e prodotti tipici gastronomici. Quindi, pausa piscina o tappa al mare per rinfrescarsi dalla calura estiva.
Sembra un buon piano? Queste sono le premesse, e promesse, di un soggiorno in campeggio. 

Campeggiare nel cuore della Toscana

Per un soggiorno nel cuore della Toscana, a metà strada tra Firenze e Siena, potrete trovare il Camping Norcenni Girasole. Ideale sia per le vacanze in famiglia che con gli amici, la struttura propone un magnifico spazio acquatico composto da una piscina esterna riscaldata con copertura, una piscina per bambini, uno scivolo d’acqua e un fiume selvaggio. Ma non è tutto! L’offerta è corredata di proposte di animazione per famiglie, attività per bambini e ragazzi, e strutture per lo svago o per lo sport: trampolini, arrampicata sugli alberi, sala fitness, parco giochi per bambini, area benessere.
Insomma, un weekend fuori porta tra le colline della Valdarno pressoché perfetto, dove dedicare del tempo ai propri compagni di viaggio, scoprire borghi pittoreschi, e perdersi nei paesaggi di natura rigogliosa.

Toscana: il weekend fuori porta perfetto

Questione di un weekend fuori porta o vacanza a km zero, le proposte di campeggio in Toscana sono davvero moltissime: mare, campagna, collina o nei pressi delle città.
Con oltre 500 km di costa e un arcipelago ricco di spiagge, cittadine da visitare e acque cristalline, la ‘vacanza al mare’ in Toscana non è certo un problema. Le località balneari sono dotate di ogni tipo di servizio e comfort, nonché attrezzature per praticare qualsiasi tipo di sport d’acqua. Tra queste, San Vincenzo, Grosseto e Talamone sono tra le più gettonate.
Se invece la vacanza è all’insegna della calma e del contatto con la nature, le zone più ambite per campeggiare sono la Valdarno, Val d’Elsa, le zone del Chianti e la Val d’Orcia. Quest’ultima è particolarmente interessante per zone come Montalcino e Montepulciano, e per la vicinanza al Lago Trasimeno, una delle zone naturali più belle d’Italia.

Come organizzare il soggiorno?

Le regole d’oro del campeggio? condivisione, rispetto e ritorno all’essenziale. Il campeggio è il luogo in cui si fanno nuove amicizie, in cui si condivide il proprio spazio altri viaggiatori, è dove si imparano la collaborazione, comprensione e rispetto degli altri vacanzieri e della natura.
Per organizzare il soggiorno non serve quindi molto: il cambio essenziale di vestiti, una bella spesa nel caso in cui si scelga un alloggio con cucina, e tanto spirito di adattamento. In campeggio, divertimento e relax vanno di pari passo e, talvolta, le amicizie che vi nascono per caso sono anche quelle che dureranno per anni.
Insomma, la destinazione cambierà la tenuta ma non il risultato: sarà una delle esperienze più ricche e indimenticabili.

Etichette:

Non perderti un evento a Firenze!

Ricevi solo eventi utili grazie alla nostra Newsletter

Aggiungiti alla community!