Pubblicato in: Evergreen

Malattie degli occhi e come curarle, grazie alla tecnologia

News Partner 4 settimane fa
malattie-occhi-cura

Quando pensi alla tua salute, gli occhi sono sicuramente tra le parti del corpo fondamentali, ma spesso “trascurate” fino a quando non si presentano problemi seri. Fortunatamente, la tecnologia moderna ha trasformato radicalmente il modo in cui le malattie oculari vengono diagnosticate e trattate, proponendo sul mercato soluzioni innovative che possono migliorare e persino salvare la vista.

In questo articolo, esploreremo alcuni dei disturbi oculari più comuni, i sintomi da non ignorare e le ultime innovazioni tecnologiche che stanno rivoluzionando la cura degli occhi.

I disturbi oculari più comuni

Tra le diverse malattie oculari che potresti incontrare nel corso della vita, alcune sono particolarmente diffuse. Molte di queste si diagnosticano in genere in età pediatrica (ed è per questo che potresti già conviverci), mentre altre si sviluppano con l’età. Vediamo insieme le più comuni:

  • Miopia e ipermetropia: queste due patologie influenzano la capacità dell’occhio di mettere a fuoco oggetti vicini o lontani e sono tra i difetti refrattivi più comuni. La miopia ti rende difficile vedere chiaramente gli oggetti distanti, mentre l’ipermetropia complica la visione da vicino;
  • Astigmatismo: questo disturbo è causato da una cornea più curva rispetto al “normale”, che provoca visione sfocata o distorta a qualsiasi distanza. È spesso presente fin dalla nascita e può coesistere con la miopia o l’ipermetropia;
  • Cataratta: la cataratta si sviluppa generalmente con l’avanzare dell’età e si manifesta con un’opacizzazione del cristallino dell’occhio, che inizialmente può causare una visione offuscata o annebbiata, come se guardassi attraverso un vetro appannato;
  • Glaucoma: questa è una delle malattie oculari più gravi perché può portare a una perdita permanente della vista se non trattata. Il glaucoma è spesso associato a una pressione oculare anormalmente alta che danneggia il nervo ottico.

LEGGI ANCHE: Gioco e concentrazione, come allenare l’attenzione cerebrale

Sintomi e segnali d’allarme

Saper riconoscere i sintomi oculari è fondamentale per trattare eventuali problemi di vista o infezioni oculari. Ovviamente, ogni patologia ha i suoi segnali “rivelatori”, ma prestare attenzione ad ogni cambiamento nella tua vista può aiutarti a intervenire e a rivolgerti ad un medico evitando complicazioni.

Ecco alcuni sintomi e segnali d’allarme comuni che non dovresti ignorare:

  • Visione offuscata: un improvviso peggioramento della capacità di vedere chiaramente può essere un segno di diverse condizioni, dalla miopia al glaucoma. Se noti che la tua visione diventa improvvisamente sfocata, il consiglio è di consultare un oculista;
  • Dolore agli occhi: il dolore può indicare un’infezione, un aumento della pressione oculare o persino gravi condizioni come il glaucoma;
  • Rossore persistente: se i tuoi occhi sono costantemente rossi, questo potrebbe essere il segnale di una congiuntivite o di altre infezioni oculari. Non trascurare questo sintomo, specialmente se accompagnato da dolore o secrezioni;
  • Sensibilità alla luce: una maggiore sensibilità alla luce può essere un sintomo di cataratta o di altre condizioni oculari. Se provi spesso fotosensibilità, potrebbe essere il momento di fare un controllo;
  • Visione doppia: vedere doppio può indicare problemi seri, inclusi quelli che interessano i nervi o i muscoli oculari;
  • Occhi secchi: la sensazione di avere occhi secchi può derivare dall’uso prolungato di computer o dispositivi digitali, ma se è costante e accompagnata da irritazione, potrebbe segnalare problematiche più gravi come la sindrome dell’occhio secco;
  • Macchie o filamenti fluttuanti: piccole macchie o filamenti che sembrano “galleggiare” nel tuo campo visivo sono comuni, ma un aumento improvviso di questi fenomeni visivi, soprattutto se accompagnato da lampi di luce, richiede sicuramente un controllo.

Innovazioni tecnologiche nella diagnosi delle malattie oculari

Nel corso degli anni, sono state introdotte diverse innovazioni tecnologiche sia per la diagnosi che per il trattamento delle malattie oculari più comuni. Ci sono diversi approcci, ad esempio, per eliminare disturbi della vista molto comuni come miopia, astigmatismo e ipermetropia, addirittura in modo permanente e con un decorso post-operatorio molto breve.

Ecco le innovazioni più importanti.

L’uso dei robot nella diagnosi automatizzata

L’introduzione della robotica nel campo della tecnologia sanitaria è stato un grande cambiamento nelle diagnosi delle malattie oculari. Queste innovazioni mediche accelerano il processo diagnostico e aumentano allo stesso tempo anche la sua accuratezza, riducendo il margine di errore umano e garantendo che tu riceva la diagnosi più precisa possibile.

I sistemi robotizzati sono in grado di eseguire una serie di test diagnostici con una precisione che supera quelle umane. Ad esempio, i robot possono essere programmati per eseguire esami dettagliati della retina, misurazioni della pressione intraoculare e mappature corneali con una precisione millimetrica. Questa capacità di eseguire misurazioni precise e ripetibili è fondamentale per identificare le prime fasi delle malattie oculari, quando i trattamenti sono più efficaci. L’automazione della diagnosi permette anche di ridurre i tempi di attesa per i risultati, migliorando l’efficienza del processo diagnostico. In altre parole, questo vuol dire per te ricevere una diagnosi praticamente immediata e iniziare il trattamento molto più rapidamente rispetto al passato.

Tecnologie di imaging avanzato e la loro applicazione

Le tecnologie di imaging avanzato stanno trasformando il modo in cui vengono studiate e monitorate le malattie degli occhi. Questi strumenti di alta precisione danno una visione senza precedenti sulle strutture interne dell’occhio, in particolare la retina, permettendoti di ricevere diagnosi accurate e tempestive che possono fare la differenza nella gestione delle tue condizioni oculari. Vediamo insieme le più diffuse:

  • Tomografia a Coerenza Ottica (OCT): questa tecnologia è fondamentale per visualizzare dettagli fini della retina. L’OCT offre immagini tridimensionali che aiutano i medici a identificare cambiamenti sottili che potrebbero indicare le prime fasi di malattie come la degenerazione maculare o la retinopatia diabetica;
  • Angiografia fluoresceinica: utilizzando un colorante speciale iniettato nel flusso sanguigno e una camera speciale per catturare come il colorante si muove attraverso i vasi sanguigni della retina, questa tecnologia permette di identificare danni o anomalie nei vasi sanguigni oculari, essenziale per il trattamento di malattie come la retinopatia diabetica;
  • Imaging a Risonanza Magnetica (MRI) dell’occhio: anche se meno comune per il monitoraggio occhi di routine, l’MRI può essere utilizzato in casi complessi per ottenere immagini dettagliate delle strutture orbitali e oculari. Questo può essere particolarmente utile per diagnosticare tumori oculari, distacchi di retina o gravi traumi oculari.

Trattamenti tecnologici per le malattie degli occhi

Non solo diagnosi, però: le innovazioni hanno caratterizzato anche gli strumenti per la cura delle patologie oculari più comuni. Ecco i trattamenti “tecnologici” per intervenire sulle malattie degli occhi.

Terapie laser e il loro impatto sulla cura della vista

Le terapie laser hanno rivoluzionato il trattamento di numerosi disturbi della vista, offrendo soluzioni meno invasive e con tempi di recupero molto ridotti anche solo rispetto a qualche anno fa. L’uso del laser occhi in campo oculistico non è solo una delle principali terapie oculari per correggere difetti refrattivi come miopia, ipermetropia, e astigmatismo, ma è utile anche nel trattamento di condizioni più gravi come il glaucoma e la cataratta.

Entrando nel dettaglio:

  • Correzione della vista con laser: le tecniche come la FemtoLASIK, PRK e ReLEx SMILE utilizzano laser ad alta precisione per rimodellare la cornea, migliorando la capacità dell’occhio di focalizzare la luce correttamente sulla retina. Questi trattamenti possono eliminare la dipendenza da occhiali o lenti a contatto, migliorando la qualità della vista e, di conseguenza, della vita;
  • Trattamento del glaucoma con laser: il laser è utilizzato per aumentare il flusso di liquido dall’occhio, riducendo così la pressione intraoculare che può danneggiare il nervo ottico. Questi trattamenti, come la trabeculoplastica laser selettiva (SLT), sono un’alternativa efficace ai farmaci per la gestione del glaucoma, con meno effetti collaterali;
  • Trattamento delle cataratte con laser: l’uso del laser nei trattamenti delle cataratte permette incisioni più precise e meno invasive, riducendo i rischi associati all’operazione tradizionale e migliorando i risultati visivi post-operatori. Questo approccio permette anche una maggiore precisione nel posizionamento delle lenti intraoculari, migliorando ulteriormente la cura degli occhi.

Se stai pensando di fare un’intervento di chirurgia refrattiva a Firenze, la clinica Vista Vision può offrirti tutto il supporto e le tecnologie di cui hai bisogno. In Vista Vision troverai medici qualificati, esperti nel trattamento delle patologie oculari, che attraverso una visita approfondita sapranno indicarti l’operazione laser migliore per le tue necessità.

L’importanza delle app e dei dispositivi wearable nella gestione quotidiana

Rimanendo in tema di tecnologie, le app per la vista e i dispositivi wearable stanno diventando strumenti fondamentali per il monitoraggio occhi quotidiano, trasformando radicalmente la gestione delle condizioni oculari.

Queste tecnologie danno un accesso senza precedenti al monitoraggio della salute degli occhi, dando la possibilità di avere un controllo più frequente e dettagliato delle tue condizioni visive.

Le applicazioni dedicate alla vista permettono di eseguire test visivi comodamente da casa, rendendo più semplice la diagnosi precoce di potenziali problemi come il deterioramento della vista o la necessità di aggiornare la prescrizione degli occhiali. Queste app possono anche tenere traccia del progresso di specifiche condizioni oculari e inviare promemoria per la somministrazione di farmaci o per prenotare appuntamenti con il tuo medico.

Parallelamente, gli occhiali smart e altri dispositivi wearable incorporano tecnologie che monitorano la posizione degli occhi e rilevano cambiamenti nella pressione intraoculare. Questi dispositivi raccolgono dati in tempo reale e li inviano direttamente all’oculista, per ricostruire un quadro continuo della salute oculare.

Conclusioni

Per concludere, possiamo dire che la tecnologia sta trasformando radicalmente la cura delle malattie oculari. Dalle diagnosi avanzate con l’uso di tecnologie di imaging all’impiego di robotica e app per la vista, ogni innovazione ha portato dei cambiamenti importanti sia nella precisione della diagnosi sia nell’efficacia dei trattamenti. Le terapie laser, per esempio, hanno dimostrato il loro valore nell’offrire soluzioni rapide e poco invasive per diversi difetti refrattivi, mentre gli occhiali smart e altri dispositivi wearable stanno cambiando l’approccio al monitoraggio continuo e la gestione quotidiana della salute degli occhi.