Pubblicato in: Evergreen

A Firenze con la pioggia? Tutti i consigli per vincere il maltempo

tolga-kilinc-Unsplash-min
Fonte: Unsplash-Tolga Kilinc

Siete in città, ma il brutto tempo ha deciso di rovinarvi la giornata: per questo pensate di rientrare nelle vostre dimore? Niente di più sbagliato, perché la città offre tantissime alternative: cucina, musei ed eventi cinematografici.

La cucina tradizionale fiorentina

Iniziamo dal cibo: perché non provare il menù di Lorenzo il Magnifico?

In qualsiasi locale fiorentino troverete i cibi preferiti di uno dei più importanti personaggi storici della città.

Ecco, a voi, il menù del Magnifico:

  • Primo piatto: ravioli, tortelli o gnocchi con il sugo di cinghiale.
  • Secondo piatto: “Pasticcio”, involucro di pasta frolla dolce, farcito con carne e verdure. Alla corte del Magnifico, la doratura veniva fatta con vero velo d’oro.
  • Formaggi: non possono mancare il pecorino di Pienza e quello toscano, magari accompagnati con del miele e “i pani”, un esempio quello alle erbe aromatiche.
  • Dolci: “Cialdone”, una specie di rotolo servito con fragole o marmellata di castagne.
  • Vino: il Vernaccia di San Gimignano, in assoluto il preferito di Lorenzo, oltre al Chianti.

Un altro piatto che merita di essere menzionato della cucina tradizionale fiorentina è il lampredotto, che suggeriamo di gustare direttamente dai trippai.

Per i vegetariani e i vegani a Firenze, non mancano sicuramente i locali dove poter mangiare gustosi piatti e uno dei più suggestivi è il Brac (via dei Vagellai 18/R, 50122), a pochi passi dalla Basilica di Santa Croce. Il locale si presenta come una libreria d’arte contemporanea, con cortile interno e pianoforte; ottimo per chi decide di trascorrere le ore del maltempo tra buona cucina e arte.

Fonte: Unsplash-Firesky Studios

Musei da non perdere a Firenze

Firenze ospita alcune delle le più belle opere d’arte, sia di artisti nazionali che non. Per visitare con calma i vari musei, un pomeriggio piovoso può essere un’ottima occasione e consigliamo sempre di prenotare per evitare lunghe file.

Ecco a voi 3 tra i musei da visitare a Firenze in un pomeriggio piovoso:

  • Galleria dell’Accademia (via Ricasoli): la residenza di una delle sculture più importanti della storia dell’arte, simbolo di virtù, del buon governo e della difesa della patria per i fiorentini del 1500: il David.

Oltre all’opera del Buonarroti, la Galleria è la dimora anche di molte altre collezioni, come quella del Conservatorio “Luigi Cherubini”.

Il costo del biglietto va da € 4,00 (ridotto) a € 8,00 (intero), acquistabile sul circuito ufficiale b-ticket: webshop.b-ticket.com.

Per ulteriori informazioni su mostre e orari, vi invitiamo a visitare il sito www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it

  • Gli Uffizi (piazzale degli Uffizi, 6): sicuramente uno dei musei più importanti, ospita numerose opere di celebri artisti, tra queste la “Venere” di Botticelli.

A far compagnia alla Dea, l’opera del Caravaggio “Il sacrificio di Isacco” e, tra le collezioni dedicate alla scultura, il “Torso di Centauro” (arte greca) e l’”Apollino” (arte romana).

Il costo del biglietto va da €6,25 (ridotto) a € 12,50 (intero), acquistabile sul sito b-ticket: webshop.b-ticket.com.

Per altre informazioni su mostre, orari e giorni di apertura/chiusura, collegatevi al sito ufficiale www.uffizi.it/gli-uffizi.

  • Palazzo Pitti (piazza de’ Pitti, 1): sede di tre musei e tre gallerie, Palazzo Pitti rappresenta il punto di incontro tra l’arte del “passato” e quella “moderna”: dalla Galleria Palatina a quella di arte moderna.

Il costo del biglietto è di € 6,50 (ridotto) e di € 13,00 (intero) e può essere acquistato sul sito webshop.b-ticket.com.

Per ulteriori informazioni, vi rimandiamo al sito www.uffizi.it/gli-uffizi.

Fonte: Pixabay

Dove andare al cinema a Firenze

Negli ultimi anni questa città ha ospitato, quasi per tutto l’anno, numerose rassegne cinematografiche, diverse per tematiche e struttura: dall’opera di nicchia all’ultimo kolossal.

Quindi, in qualsiasi periodo decidiate di visitare Firenze e la pioggia vuol farvi compagnia, potete sempre avere l’alternativa di dedicare qualche ora alla settima arte.

Vi elenchiamo tre tra i cinema più famosi di Firenze:

  • Teatro della Compagnia (via Camillo Cavour, 50/R): sede dei festival di cinema internazionale autunnali, ospita alcune delle più importanti rassegne, come ad esempio il “Festival dei Popoli” e il “River to River Florence Indian Film Festival”.

Sito ufficiale: www.cinemalacompagnia.it

  • Cinema Odeon (piazza degli Strozzi): per chi ama vedere i film in lingua originale e, in particolar modo, quelli d’autore.

Sito ufficiale: www.odeonfirenze.com.

  • Multisala Principe (viale Giacomo Matteotti, 13): tra i cinema storici della città, ancora oggi il Principe offre una programmazione che accontenta tutti: dai film di nicchia, d’autore, fino alle più recenti e “popolari” pellicole.

Sito ufficiale: www.staseraalcinema.it/principe

Etichette: