Pubblicato in: Evergreen

Pasqua a Firenze: la scelta giusta per la primavera 2024

News Partner 5 mesi fa
firenze-primavera-pasqua-min

È tempo di organizzare un week end di Primavera: quello di Pasqua è sicuramente il migliore. Quest’anno Pasqua cade di domenica 31 marzo, siamo proprio agli inizi della Primavera. Il clima è quello tiepido e profumato tipico delle giornate dell’inizio della bella stagione. 

Il modo migliore per poter fare tappa nella nostra bella città è quello di prenotare un volo con scalo sulla vicinissima Pisa, qui, infatti, sono tantissimi le compagnie low cost che hanno già aperto le prenotazioni, per spostarsi è bene pensare ad un transfer da Pisa Firenze, una volta organizzato il primo step ecco come trascorrere le migliori giornate sul nostro lungArno e non solo!

4 idee per il week end di Pasqua a Firenze

  •  Lo scoppio del Carro: il giorno di Pasqua una delle più belle tradizioni della città del Giglio E’ una bellissima manifestazione che si tiene ogni domenica di Pasqua in piazza del Duomo, la sua origine è molto antica, infatti,  risale ai tempi della prima crociata. Una festa tutta particolare: un carro trainato da pittoreschi buoi infiocchettati da Porta al Prato fin sul sagrato del Duomo con al centro un ferro sul quale scivolerà la colombina, nello stesso momento  chiesa dei Santissimi Apostoli parte la processione del clero che arriverà fino al Battistero. A mezzogiorno colombina scorre sul filo teso lasciando una scia di fumo lungo la navata centrale del Duomo. Subito dopo si accendono migliaia di fumate coloratissime.  Momento carico di emozioni tutto
  • Rievocazione storica Passione di Cristo a Grassina: una delle rievocazioni più belle della Passione in tutta Italia.. L’appuntamento con la tradizionale manifestazione è per la sera del Venerdì Santo.
  • Uffizi e Boboli: straordinariamente aperti per il giorno di Pasquetta. Entrambi i luoghi seguiranno l’orario consueto (Uffizi 8,15-18,30; Boboli 8,15-18,30); di regola, il lunedì le Gallerie degli Uffizi sono chiuse al pubblico.
  • Palazzo Vecchio e Museo del Novecento aperti, Santa Maria Novella gratis. Come ogni anno per le festività di Pasqua, la gratuità delle visite al complesso di Santa Maria Novella attira molti turisti dunque è bene prevedere la coda.

Oltre la Firenze conosciuta

Esistono tantissimi altri luoghi di Firenze da scoprire che vanno oltre al classico itinerario turistico. Lo sapevi? Ve ne suggeriamo qualcuno che nei giorni di Pasqua possono essere interessanti, poco frequentati e belli da scoprire.

La Casa di Dante, ad esempio, non è poi così conosciuta. La si trova  a pochi passi da Piazza della Signoria, oggi è sede di un museo la cui esposizione si articola su tre piani. Si può così scoprire meglio : la vita a Firenze, l’esilio e la Divina Commedia.

Un’idea alternativa è anche una visita alla bella ed incantevole Sinagoga di Firenze. Sorge nella parte settentrionale del centro storico, nel Quartiere della Mattonaia. Si tratta di un edificio in stile moresco realizzato di elegantissimo marmo travertino e marmo rosa. Si può visitare un museo incentrato sulla storia degli ebrei in città. Interessante poi può essere una tappa al Museo Horne. Dipinti, sculture, arredi, disegni e stampe: è  la collezione d’arte raccolta da Herbert Horne, donata allo Stato italiano ed esposta a Palazzo Corsi, situato tra Santa Croce e il Ponte alle Grazie.

Il buon cibo fiorentino

Uno stop pasquale a Firenze oltre la bellezza che ci circonda comunque ovunque prevede anche ottimo cibo e dolci deliziosi. Quali suggerire?

  1. La Fiorentina: la bistecca che non deve essere mai sotto le 4 dita, è un taglio imperdibile da assaporare a Firenze e dintorni, Buona sempre ma qui ancora migliore!
  2. Fettunta: pane toscano, senza sale, abbrustolito e insaporito con aglio e olio a crudo.
  3. Ribollita: piatto povero ma buonissimo, tipico dell’inverno, si può ancora gustare in primavera. E’ davvero particolare, il suo sapore è dato dal bollire a lungo le verdure con il pane tanto da farne una zuppa vellutata e delicata.
  4. Lampredotto: anche questo un piatto antico diventa il principale protagonista dello street food. Dal sapore particolare, servito da asporto, si tratta, in realtà, della bollitura dell’abomaso.
  5. Trippa alla fiorentina: una trippa al sugo saporitissima, tra le migliori d’Italia.
  6. Cantuccini: il dolce tipico della Toscana.