Pubblicato in: News

Cosa fare a Firenze nel weekend dall’1 al 3 dicembre 2017

Firenze cupolone
Fonte: Pixabay

Come scoprire gli appuntamenti da non perdere a Firenze nel weekend? Ecco per voi il nostro primo #spiegoneweekend per andare incontro a tutte le passioni e a tutti i gusti!

Dopo 5 anni di attività del quotidiano di eventi e tempo libero Milano Weekend, nasce la nuova redazione di Firenze Weekend che da ora in poi vi terrà informati su tutto ciò che c’è da fare e vedere nel capoluogo toscano e nei dintorni. Dunque, come si dice, stay tuned!

Iniziamo… Siamo a dicembre e abbiamo un calendario già molto fitto di mostre dedicate al contemporaneo e all’antico, passando dal collezionismo alla storia, dagli oggetti di design a paesaggio e natura, con eventi studiati ad hoc anche per i piccolissimi. Ma da poco sono iniziate anche tutte le stagioni teatrali e il programma di spettacoli – come potrete vedere – è molto variegato, dai classici a opere che affrontano i grandi temi dell’attualità, piccole compagnie locali di qualità e nomi ben noti del cinema e della tv. Ancora, per grandi e piccoli, ci sono gli appuntamenti letterari, gli eventi enogastronimici, le rassegne cinematografiche e la nightlife.

Mostre a Firenze

Leopoldo de’ Medici principe dei collezionisti a Palazzo Pitti (fino al 28 gennaio 2018): per gli appassionati di arte e collezionismo la mostra, in corso a Palazzo Pitti presso il Tesoro dei Granduchi, è tappa obbligatoria. Pensata in occasione del quarto centenario della nascita del cardinale, l’esposizione riunisce raffinati ed eccellenti esempi di sculture antiche e moderne, oggetti d’arte orientale, pitture, strumenti scientifici e mirabilia. Il tutto nella cornice delle sale affrescate dell’appartamento d’estate della famiglia Medici.

I nipoti del Re di Spagna (fino al 7 gennaio 2018): sempre a Palazzo Pitti, con lo stesso biglietto della mostra di Leopoldo, suggeriamo di visitare la Galleria Palatina. Qui è presentato il più recente acquisto delle collezioni: il dipinto di Anton Raphael Mengs raffigurante Ferdinando e Maria Anna, due dei figli dell’Arciduca Pietro Leopoldo di Lorena e di Maria Luisa di Borbone.

Il Rinascimento giapponese. La natura nei dipinti su paravento dal XV al XVII secolo (fino al 7 gennaio 2018): prima nel suo genere in Europa, un’esposizione nell’Aula Magliabechiana degli Uffizi di trentanove esempi di arte giapponese su carta. Delicate pitture di paesaggio e natura, molte delle quali considerate tesori nazionali e proprietà intellettuali importanti del Giappone, nel classico formato del paravento pieghevole (byōbu) e delle porte scorrevoli (fusumae). Data la delicatezza del supporto, sono esposte in tre rotazioni di tredici alla volta.

I volti della Riforma. Lutero e Cranach nelle collezioni medicee (fino al 7 gennaio 2018): sempre alle Gallerie degli Uffizi, esposizione pensata in occasione del cinquecentenario dell’affissione delle novantacinque tesi di Lutero alla porta della Schlosskirche di Wittemberg.

Ejzenštejn. La rivoluzione delle immagini (fino al 7 gennaio 2018): ancora agli Uffizi, ricorda il centenario della Rivoluzione socialista in Russia attraverso le opere grafiche di uno dei più grandi rivoluzionari della cultura del Novecento.

Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna (fino al 21 gennaio 2018): è la proposta di Palazzo Strozzi. Circa settanta opere dialogano tra loro per ricreare il clima artistico e culturale di un’epoca dalla straordinaria vitalità e innovazione, segnata da una parte dai dettami della Controriforma, dall’altra da una personalità emblematica quale Francesco I de’ Medici, generoso mecenate affascinato dal mondo dell’alchimia.

Utopie Radicali. Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976 (fino al 21 gennaio 2018): si passa dal Cinquecento al Novecento con Utopie Radicali, in corso alla Strozzina. Oggetti di design, video e istallazioni, gioielli, tessuti e porcellane, nonché le opere visionarie di artisti e gruppi quali Archizoom, Remo Buti, 9999, Gianni Pettena, Superstudio, UFO e Zziggurat per rivisitare la straordinaria rivoluzione creativa fiorentina degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.

Pretiosa vitreaL’arte vetraria antica nei musei e nelle collezioni private della Toscana (fino al 29 gennaio 2018): per gli amanti dell’antico d’obbligo una tappa al Museo Archeologico Nazionale. La mostra, che nel titolo si ispira a un passo del celebre Satyricon di Petronio, offre un percorso alla scoperta dell’antica arte della lavorazione del vetro e delle infinite forme, colori e riflessi dei vasi etruschi, greci e romani.

Altre mostre: ancora Novecento con Lloyd. Paesaggi toscani del Novecento (fino al 7 gennaio 2018) a Villa Bardini, Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte (fino all’11 febbraio 2018) al Museo Novecento, 1927. Il ritorno in Italia. Salvatore Ferragamo e la cultura visiva del Novecento (fino al 2 maggio 2018) al Museo Ferragamo e Made in New York. Keit Harring, Paolo Buggiani and co. (fino al 4 febbraio) a Palazzo Medici Riccardi.

Eventi per bambini

-> Museo Galileo: giunge al settimo anno consecutivo A tutta Scienza, un programma ricco di visite e laboratori pensato per i bambini e le loro famiglie. Per i piccoli dai 7 anni in su sabato 2 dicembre l’appuntamento con Esploratori si diventa, un percorso per scoprire nuovi popoli, animali e piante così come hanno fatto in passato Marco Polo e Amerigo Vespucci; domenica 3, invece, il laboratorio Gli strumenti di Galileo porterà i bambini a confrontarsi con il cannocchiale e il compasso geometrico e militare. Le attività iniziano alle ore 15 e dopo la merenda viene offerta da Mukki. Altro appuntamento previsto per domenica alle ore 11 con Colazione al Museo. Le botteghe della scienza: incontro dedicato alla tecnica della realizzazione di stampe in cianotipia a cura di Associazione Fotonomia per conoscere una delle più antiche tecniche fotografiche.

-> Altri incontri museali imperdibili per i piccolissimi: per Musei da Favola sabato 2 dicembre alle ore 10.30 presso il Museo Archeologico Nazionale con Il Vaso François. Un vaso antico racconta le famiglie potranno scoprire le favole narrate nell’antichità attraverso immagini delle sculture e delle pitture vascolari; mentre al Museo del Tessuto di Prato si chiude il ciclo di eventi dedicati ai più piccoli con I capricci dei tessuti per un laboratorio di musica: improvvisazioni sonore partendo dai “capricci” dei tessuti. Il laboratorio è in concomitanza con la mostra “Il capriccio e la ragione. Eleganze del Settecento europeo” e si svolge su due turni, uno dalle 16.00 alle 16.45 e l’altro dalle 17.15 alle 18.00. Infine, alla Casa Museo Rodolfo Siviero, come ogni sabato del mese, il 2 dicembre l’appuntamento con Detective dell’arte, gioco didattico a ingresso gratuito per bambini dai 5 ai 10 anni. Letture delle opere di Siviero pensate per i più piccoli dalle ore 10 alle ore 11.30 e dalle 11.30 alle 13; narrazione e teatralizzazione delle avventure di Siviero dalle ore 15 alle 16.30 e dalle 16.30 alle 18.

-> Lavoretti di Natale alla Libreria Marabuk: sabato 2 dicembre alle ore 10.30 si comincia a pensare agli addobbi natalizi insieme a Liuba, esperta di manualità e creatività per l’infanzia. Partendo da oggetti semplici, i bambini dai 6 ai 10 anni prepareranno i loro lavoretti per decorare l’albero o la tavola.

-> Letture-laboratori sul Porcellino di Firenze: un altro incontro al Museo Bardini con le letture dei libri d’autore e le attività ispirate al Porcellino di Firenze (la statua originale del 1600 di Pietro Tacca è proprio conservata in questo museo). Sabato 2 dicembre alle ore 15.30 appuntamento con “Messer Porcellino” di Richard Scarry, per famiglie con bambini dai 3 ai 5 anni.

-> Inoltre, sabato pomeriggio alle ore 17 al Circolo Ricreativo Culturale Antella i Pupi di Stac portano lo spettacolo “Cappuccetto Rosso”, mentre al Teatro del Borgo domenica 3 dicembre alle ore 17.00 appuntamento con i Libri animati insieme a Valentina Cappelletti e Guido Materiva.

-> Per rilassarsi un po’ di domenica mattina, infine, al Circolo Lo Stivale di Bagno a Ripoli continua il ciclo di incontri Family yoga dove ogni bambino accompagnato da un adulto può vivere l’esperienza dello yoga attraverso il respiro, il movimento e la creatività (ore 10:30-11:30 per bambini dai 3 ai 6 anni; ore 11:30-12:30 per bambini dai 7 ai 9 anni).

Eventi letterari per grandi e piccoli

-> Libreria Farollo e Falpalà: l’incontro del venerdì alle 17.00 questa settimana è dedicato ai piccolissimi (dai 2 ai 3 anni) con Prime letture, primi sorrisi!, ossia storie divertenti e colorate per i nuovi lettori; merenda di benvenuto, letture animate e attività ricreative.

-> Osteria Toscanella: venerdì 1 dicembre Marco Conti parla del suo volume “Intorno al Pozzo dei Toscanelli. Firenze e il Primo Umanesimo” (h. 19.00).

-> Alla Red Feltrinelli, invece, Michele Serra presenta “Il grande libro delle amache

-> Presso la Libreria Salvemini questo weekend doppio incontro: uno dedicato al libro di Aldo Fittante sul “Brand, industrial design e made in Italy: la tutela giuridica” (venerdì 1, h. 17.00), e sabato 2 alle ore 17 si discute su “La meditazione Gnostica ed I Viaggi Astrali. Fonti dell’Auto-Coscienza”.

-> Alla Biblioteca delle Oblate sono in programma una serie di eventi: venerdì 1 alle ore 17.30 la presentazione del libro “Santa Maria Nuova attraverso i secoli” di Grazia Monti; sabato 2 alle ore 15.00 il fisico Marco Santarelli e la teologa Anita Norcini Tosi discutono su “La Teologia e la Fisica Quantistica a confronto”; alle ore 16.30 l’Associazione Cultuale Akropolis organizza un percorso all’interno del complesso delle Oblate, che si ripeterà domenica 3 alle ore 16.00 anticipato da una visita guidata nel museo di Santa Maria Nuova. Domenica si conclude il weekend delle Oblate con spiegazione e ascolto di due capolavori della lirica: “Tosca” di Puccini e “Otello” di Verdi.

-> All’interno de Le Murate, due appuntamenti: venerdì alle ore 18.00 il dibattito tra il docente Antonio Fiori e Sonia Lucarelli sui problemi relativi alla “Corea del Nord: ordine interno e caos internazionale”; domenica alle 17.00 “Un tè con i fotografi”: Stefano Vigni discute su pregi e difetti delle piccole imprese di editoria.

-> Alla Fondazione Culturale Stensen, Don Minzoni è il protagonista del fine settimana: sabato alle ore 17.00 Michele Gesualdi e Mario Lancisi presentano e confrontano i loro libri, “Don Lorenzo Milani – L’esilio di Barbiana” e “Processo all’obbedienza – La vera storia di don Milani”. Dalle 9.30 alle 16.30, uno degli incontri “Bioetica, biodiritto e biopolitica in una società plurale”, dedicato “Alla fine della vita”.

-> Alla Libreria Marabuk (sabato alle ore 17.30), “A schema libero” è il libro che presenta Lou Palanca: un lavoro che ripercorre la storia italiana nell’ultimo mezzo secolo.

-> Intanto, alla Sagra delle Frattaglie di Fiesole, il giornalista e sommelier Leonardo Romanelli presenta il “Libro delle Frattaglie”.

-> Il fine settimana si conclude domenica 3 nell’ambito del Festival dei Diritti: alle 17.00, al Combo Social Club un evento volto alla sensibilizzazione nei confronti dei gay e dei transessuali con musica, teatro, danza e live painting, il “Queer Urban Colour”.

Spettacoli

-> Spiegone teatri: gli spettacoli della settimana

-> Si parte con “Il nome della rosa”, il celebre best seller scritto da Umberto Eco, che va in scena al Teatro della Pergola fino al 3 dicembre nella prima versione teatrale di Stefano Massini per la regia di Leo Muscato e che vedrà sul palco un cast di tredici attori che daranno vita a quaranta personaggi.

-> Prima Nazionale, invece, per lo spettacolo “Quartett” al Fabbrichino di Prato dal 1 dicembre per la regia di Roberto Latini.

-> Due gli appuntamenti della settimana al Teatro Puccini, dove andranno in scena sia “Piccole gonne”, liberamente tratto da Little Women di Louisa May Alcott con l’eclettico Alessandro Fullin, che Kataklò (Athletic Dance Theatre), per la regia di Giulia Staccioli.

-> Da non perdere il 30 novembre anche “Bus per 2 ricchi e 2 poveri”, il lavoro di Sandro Scarpelli della Compagnia La Quercia Incantata al Teatro Obihall.

-> Per la stagione lirica segnaliamo “La Traviata”, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino fino al 2 dicembre, per la regia di Alfredo Corno, deliberatamente ispirata alla Dolce Vita felliniana.

-> Da ricordare, inoltre, “Sugo finto” al Teatro di Cestello, dal 1 al 3 dicembre, con la regia di Ennio Coltorti, che vedrà sulle scene Paola Tiziana Cruciani e Alessandra Costanzo.

-> Gli appuntamenti teatrali principali del weekend si concludono con “L’Avare”, al Teatro Le Laudi fino al 3 dicembre per la regia di Andrea Buscemi, e “Gallina Vecchia” al Teatro Reims, a partire dal 2 dicembre, diretto da Sandra Morgantini.

Concerti

-> Per gli amanti della musica ricordiamo il concerto di Fiorella Mannoia al Teatro Verdi, con il tour Combattente, venerdì 1 dicembre.

-> Anche alla Flog, giovedì 30 novembre, toccherà a Ex-Othago.

-> Mentre il 1 dicembre sarà la volta del Canzoniere Grecanico Salentino per la Taranta Nait.

-> Da non perdere anche Strings City, il Festival diffuso in vari spazi della città (musei e biblioteche, archivi e palazzi storici, chiese e teatri), dal 2 al 3 dicembre.

Eventi enogastronomici

-> La Pinta, presso l’ex Stefan di via Berlinguer a Prato, da giovedì 30 novembre a domenica 3 dicembre: ospiti della manifestazione, Blebla (30 novembre), Linea sottile Ligabue tribute band (1 dicembre), i Gem boy (sabato 2) e i Via dal Campo (domenica 3).

-> Seconda edizione del Jingle Beers di Livorno al Birrificio Clandestino, da venerdì 1 dicembre a domenica 3 dicembre: rassegna che prevede degustazioni, laboratori di assaggio e cene di abbinamento a tema natalizio con 23 microbirrai di tutta Italia.

-> Terza edizione di Food and Wine in progress sabato 2 e domenica 3 dicembre: alla Leopolda degustazioni, approfondimenti, seminari e incontri sull’avanguardia dell’enogastronomia.

– > 7° edizione di Calici sotto l’Albero all’Hotel Albani sabato 2 dicembre, con oltre 200 etichette da abbinare alle specialità gastronomiche del territorio. Dalle 10:30 alle 19:30, l’ingresso ha un costo di 15 € che comprenderà anche un calice serigrafato.

-> Al via Natalia domenica 3 dicembre, il magico Paese della parata di Babbo Natale a Fucecchio: laboratori, parate e degustazioni capitanati da tanti personaggi fantastici legati alla tradizione con accensione dell’albero e lo spettacolo “Magic Christmas”.

Cinema a Firenze

-> Per appassionati di cinema “vintage” e curiosi di conoscere la storia dei capolavori del grande schermo, sono da non perdere gli ultimi due appuntamenti de Il cinema ritrovato. La rassegna, organizzata dal Cinema La Compagnia (via Cavour, 50r) in collaborazione con la Cineteca di Bologna, propone diverse produzioni di Kinemacolor e classici internazionali come “La donna scimmia” di Marco Ferrari, “Becoming Cary Grant” di Mark Kidel e “Scarface” di Howard Hawks (sabato, 16.30 – 19.00 – 21.00), “Giungla d’asfalto” di John Huston ed “Effetto notte” di François Truffaut (domenica, 19.00 – 21.00). I prezzi sono di 5€ per la singola proiezione e di 10€ per l’intera giornata. Per i genitori, La Compagnia propone “Cinema in famiglia”: domenica alle 16.00 sono in programma “Woll-E” per i piccoli, con relativo laboratorio e “God Save The Green” di Michele Mellark e Alessandro Rossi. L’ingresso ha il costo di 7€ per i genitori e di 5€ per i bambini.

Nightlife

-> Due belle serate vi attendono al Combo Social Club, che vedranno schierarsi venerdì 1 dicembre il Buio Party e sabato 2 dicembre Andy V & dub fx, un set unico che unisce reggae, soul, jazz e drumandbass.

-> Si continua sabato 2 dicembre alla Flog con il Rock Contest Controradio 2017, giunto ormai all’incredibile traguardo della 29° edizione. Domenica 3 dicembre, invece, sarà la volta del Jazz Meets Rock, il Live Concert in favore di Ail Firenze, che vedrà esibirsi prima a rotazione e poi per un gran finale di brani ensemble, i Norge e la Re- Wind Band.

-> Da segnalare anche l’appuntamento Maggio Reggae, alla Art. 17 Birreria giovedì 30 novembre, un vero e proprio incontro tra il mondo della musica reggae e quello della birra artigianale, un viaggio tra sonorità e sapori, essenze e ritmi.

-> Rimanendo in tema di feste imperdibili, al Viper Theatre sarà la volta de Il terrone fuori sede, il party con la musica “diggiù” per scaldare anche gli animi più nordici.

-> Al Glue Alternative Concept vi aspettano i Keaton + Belize, per un live di musica elettronica dove l’improvvisazione si unisce naturalmente alla programmazione.

-> Da ricordare anche le serate Vida Loca (1 dicembre) e Yabber Il Sabato! Midnight Girls Power Party! (2 dicembre) allo Yab Disco Firenze, e la Follow Tenax Gigi D’Agostino il 1 dicembre al Tenax.

Gite fuori porta

Cosa visitare nei dintorni di Firenze

Firenze da vivere: i consigli della redazione

Sei in visita a Firenze e vuoi sapere cosa andare a visitare? Passi per il capoluogo toscano solo per poco tempo e desideri fare una passeggiata veloce? Vivi a Firenze e hai bisogno di idee su cosa o dove mangiare, su dove acquistare oggetti specifici o su cosa fare la sera? Ecco i consigli della nostra redazione e continua a seguirci per tante altre proposte!

 

Etichette: