Pubblicato in: Guide

#Dante2021: le iniziative a Firenze per i settecento anni della morte del poeta

Lorena VallieriLorena Vallieri 5 giorni fa
Firenze, Dante

Firenze protagonista delle celebrazioni per il settecentesimo anniversario della morte di #Dante Alighieri. Non poteva essere altrimenti per la città che gli ha dato i natali. Le iniziative per #Dante2021 saranno tantissime e noi di #FirenzeWeekend vi terremo costantemente aggiornati.

Intanto ecco qua le prime anticipazioni!

…con altra voce ritornerò poeta. Il Ritratto di Dante del Bronzino alla Certosa di Firenze (11 ottobre – 31 dicembre 2020)

Con un po’ di anticipo sui tanti appuntamenti che nel 2021 celebreranno il 700° anniversario della morte di Dante, la Pinacoteca della Certosa del Galluzzo propone in esclusiva il “Ritratto allegorico di Dante Alighieri“, dipinto nel 1532-1533 dal Bronzino e atualmente conservato in una collezione privata. Sarà possibile ammirare anche i cinque affreschiraffiguranti “Scene della Passione, dipinti da Pontormo intorno al 1523 con l’aiuto dello stesso Bronzino.

La mostra sarà aperta tutti i giorni (escluso lunedì e domenica mattina) con orario 10-12 | 15-18. Nel biglietto di ingresso (5 euro) è compresa anche la visita guidata della Certosa (tutti i giorni – escluso lunedì e domenica mattina – alle 10, 11, 15, 16). Tel.: 055 2049226; www.certosadifirenze.it; mail: certosadifirenze@gmail.com

Dante nell’arte dell’Ottocento. Un’esposizione degli Uffizi a Ravenna (16 ottobre 2020 al 5 settembre 2021)

Le iniziative di Firenze  per l’anniversario dantesco superano i confini della città. Così le Gallerie degli Uffizi hanno stipulato un accordo pluriennale con il MAR – Museo d’Arte della città di Ravenna in base al quale un nucleo di opere ottocentesche dedicate alla figura di Dante saranno esposte a Ravenna in un deposito a lungo periodo, come parte integrante del progetto Casa Dante.

Inoltre ogni anno, in concomitanza con l’annuale cerimonia del dono dell’olio da parte della città di Firenze, gli Uffizi presteranno alla città di Ravenna un’opera a tema dantesco. A iniziare da “Dante in esilio“, olio su tela di Annibale Gatti in mostra fino al 5 settembre 2021 nei chiostri francescani limitrofi alla Tomba di Dante.

«Onorevole e antico cittadino di Firenze». Il Bargello per Dante (23 marzo – 25 luglio 2021)

Tra le prime iniziative la mostra «Onorevole e antico cittadino di Firenze». Il Bargello per Dante intende ricostruire il rapporto tra Dante e Firenze nei decenni successivi alla sua morte, presentandone gli attori, le iniziative, i luoghi, e i temi.

Sarà allestita nelle sale del Museo del Bargello, luogo altamente simbolico per capire cosa successe dopo la condanna e la morte in esilio. Al suo interno, infatti, si trova un affresco realizzato nel 1337 da allievi e collaboratori di Giotto, che testimonia la sorprendente inclusione del Poeta tra le schiere degli eletti nel Paradiso. Posto nella Cappella del Podestà, luogo simbolo del connubio tra la giustizia degli uomini e quella divina, rappresenta il punto di arrivo della riappacificazione tra Firenze e il suo illustre cittadino.

Giuseppe Penone (marzo 2021)

A marzo 2021 le Gallerie degli Uffizi inaugureranno una mostra dedicata a Giuseppe Penone. Prevista anche una’installazione a forma di albero in piazza della Signoria.

La mirabile visione. Dante e la Commedia nell’immaginario simbolista (23 settembre 2021 – 9 gennaio 2022)

Con un salto di secoli, la seconda mostra in programma ci porterà nella Firenze del 1865. Ricorreva il sesto centenario della nascita di Dante e per l’occasione il Bargello riaprì le porte come primo Museo Nazionale del Regno d’Italia proprio con una mostra dedicata all’Alighieri. Da quel momento  la figura del poeta si identificò sempre più con l’idea nazionale sancita dagli esiti della politica risorgimentale, per cui Dante è definito “precursore della unità e libertà d’Italia”.

Un processo presentato attraverso una selezione di opere che, organizzate tematicamente, permettono di ripercorre lo straordinario catalogo di immagini – sublimi, mistiche e oniriche – che il poema dantesco offriva al mondo dell’arte, dalle correnti naturaliste agli influssi europei del Simbolismo.

Progetto Inferno

Promosso dal Teatro nazionale della Toscana, il ‘Progetto Inferno’ prevede una produzione internazionale con la regia di Bob Wilson e con la partecipazione dei INuovi, dei diplomati della Scuola Costa e gli allievi della Scuola “L’Oltrarno”.

“Silent Dante”

Promosso anch’esso dal Teatro nazionale della Toscana, il progetto “Silent Dante” racconterà la vita e le opere di Dante in un viaggio che percorre i luoghi della sua vita e della sua poesia sia a Firenze che a Verona.

L’Inferno

Questo il titolo del film che uscirà in occasione di #Dante2021. La regia sarà di Mimmo Paladino. La produzione del Teatro nazionale della Toscana in collaborazione con Nuovo Teatro di Marco Balsamo.

Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Tre i progetti su cui sta lavorando la Fondazione Teatro del Maggio musicale fiorentino:

  • una lettura integrale in 20 serate della Divina Commedia al teatro Goldoni (in collaborazione con il Teatro della Toscana)
  • una produzione concertistica diretta da Riccardo Muti che toccherà le tre città dantesche (Ravenna, Verona e Firenze)
  • la commissione di un brano dedicato a Dante che verrà eseguito in occasione dell’inaugurazione del nuovo auditorium, con la direzione di Zubin Mehta.

Anticipazioni

Il Comuni di Firenze, in conferenza stampa, ha anche anticipato una serie di iniziative ancora da calendarizzare:

  • ‘Amor sementa in voi’: iniziativa dell’associazione Culter sul tema della botanica nella Divina Commedia
  • ‘DanXTe’: una opera teatrale con tecnologia di ‘telepresenza’ allestita del Centro culturale di teatro onlus in collaborazione con la Scuola Sant’Anna di Pisa
  • ‘Paradise Now’: performance di danza della Compagnia Virgilio Sieni in piazza della Signoria
  • ‘Nel nome di Dante’: una serie di iniziative promosse dall’associazione degli italianisti in collaborazione con la Società Dantesca, la Società Dante Alighieri e la Società italiana viaggiatori. Tra queste una esposizione a Palazzo Strozzi dell’artista britannico Tom Phillips
  • ‘In cammino con Dante’: viaggio a piedi tra Firenze e Ravenna
  • ‘Onor di quell’arte’: mostra pittorica e multimediale  a cura di Swiss Lab.
  • ‘Dante Poeta Eterno’: mostra multimediale in Santa Croce ispirata alle incisioni di Gustave Dorè. Previste anche lezioni di didattica digitale con realtà virtuale in carceri e ospedali.
  • COMOEDIA21: proposto in collaborazione tra il Museo Novecento e l’Associazione culturale Mondo Estremo, prevede la lettura pubblica integrale itinerante della Divina Commedia.
  • ‘Ghibellin fuggiasco. L’Italia politica al tempo di Dante’: convegno telematico organizzato dall’Università di Firenze per spiegare il contesto politico nel quale Dante si mosse da Firenze verso l’esilio.
  • Notte europea della ricerca: sarà dedicata a Dante.
  • ‘Dante e il suo tempo nelle biblioteche fiorentine’: mostra promossa dalla Società Dantesca Italiana con il coinvolgimento delle biblioteche Mediceo-Laurenziana, Riccardiana e Nazionale.
  • Premio: dedicato ai giovani artisti under 40 che si cimenteranno col tema dell’esilio dantesco
  • ‘Dante nell’arte contemporanea’: mostra promossa dalla Accademia delle Arti del Disegno
  • Mostra documentaria sulla vicenda umana e politica di Dante all’Archivio di Stato di Firenze
  • L’Accademia della Crusca pensa a varie esposizioni tra le quali un Mostra Dantesca da tenere nei chiostri di Santa Maria Novella come anticipazione del museo della lingua italiana, e una parola legata al Poeta al giorno nell’anno dantesco sul sito internet dell’Accademia, con una breve spiegazione. Previsto un progetto anche nel giardino della Villa Medicea di Castello, proposto dalla Direzione regionale dei musei della Toscana.
  • L’Istituto nazionale degli studi del Rinascimento organizzerà tre giornate di studio sulle forme della ricezione dell’opera di Dante, non solo la Commedia ma anche la Vita nova, il Convivio e il De Monarchia, e sul rapporto del Poeta con i filosofi.
  • ‘Dall’Inferno all’Empireo – Il mondo di Dante tra scienza e poesia’: mostra del Museo Galileo e delle Gallerie degli Uffizi per ilustrare le competenze scientifiche di Dante nella cultura del suo tempo.
  • Alla Fondazione Franco Zeffirelli letture incrociate di terzine dantesche e brani del copione del film sull’Inferno mai realizzato dal regista e una mostra multimediale
  • ‘La presenza di Dante nel mondo’ e i ‘Progetti danteschi ieri e oggi’: sono le iniziative della Società Dante Alighieri in collaborazione con la Crusca

Forse potrebbe interessarti

Alla scoperta di Firenze

Gite fuori porta

Notizie utili

Etichette: