Pubblicato in: Teatro

Gli spettacoli teatrali da vedere a Firenze fino al 24 dicembre 2017

Mara MarchiMara Marchi 7 mesi fa
spettacolo al teatro di cestello di firenze
Fonte: Teatro di Cestello

Nuovo lunedì, nuovo giro nuova corsa, per avere tante idee su come trascorrere una delle prossime serate in vista del Natale. Ecco in vostro aiuto lo #spiegoneteatri di Firenze Weekend che vi segnala alcuni appuntamenti imperdibili, scelti per voi, in programmazione in città durante questa settimana.

Alcuni consigli sugli spettacoli in cartellone

— Canto di Natale & Anima Mundi (Teatro di Cestello, dal 20 al 26 dicembre)

Immancabile ritorno nel periodo delle feste, l’intramontabile “Canto di Natale” di Charles Dickens, in una messa in scena fiabesca che è già un consolidato successo. La storia narra le vicende dell’avaro Ebenezer Scrooge, usuraio nella Londra di metà Ottocento, e della sua conversione da spietato finanziere a benefattore ricolmo di spirito natalizio, che rivive nella lettura colorata e ricca di scenografie e costumi proposta da Marcello Ancillotti. Un allestimento che ricostruisce le atmosfere del romanzo in un palco mutevole e svuotato dei tradizionali montaggi, richiamando invece il gioco del teatro viaggiante. Tra fondali dipinti e carri in movimento, opere di Cecilia Micolano e dello stesso Ancillotti, compaiono tutti i personaggi della storia: il banco di cambio e usura di Scrooge con il fedele Bob Cratchitt, il salotto e la camera da letto del vecchio dove gli faranno visita i quattro fantasmi, la strada con le botteghe, il cimitero e la casa del nipote di Ebenezer.

La luce, che nel giorno del solstizio raggiunge il suo nadir, è il tema dominante, invece, del concerto “Anima Mundi” (21 dicembre), un viaggio oltre spazi e confini geografici in un caleidoscopico fluire di emozioni e racconti tra passato e presente. Un concerto dedicato al Natale nella sua accezione universale di rinascita e rigenerazione, con la voce eclettica di Donatella Alamprese, la chitarra di Marco Giacomini e il clarinetto di Andrea Tinacci. Insieme condurranno lo spettatore in un viaggio ricco di suggestioni attraverso canti tradizionali, rivisitazioni e brani originali, in una fusione alchemica al ritmo di un unico battito.

ORARI: “Canto di Natale” dal 20 al 26 tutti i pomeriggi (eccetto il 25) alle ore 16,30, replica 22 e 23 dicembre alle ore 20,45; “Anima Mundi” il 21 alle 20,45.

PREZZI: Intero €15; ridotto €13

— Occidente (Teatro di Rifredi, 20 dicembre)

Una serata dedicata al drammaturgo francese Rémi De Vos, uno dei più interessanti autori della nuova scena europea di cui nella scorsa stagione è stato tradotto e portato in scena, per la prima volta in Italia e con grande consenso del pubblico, il delirante “Alpenstock”. Il lavoro di Angelo Savelli si presenta come un omaggio a De Vos, caratterizzato dalla lettura drammatizzata delle sue opere. “Occidente“, nello specifico, è una pièce nera, una grottesca danza macabra che mette in scena una coppia mostruosa e comica. Lei lo aspetta a casa. Lui come ogni sera rientra ubriaco e le propina il resoconto delle sue mediocri serate passate in un bar d’infimo ordine dove fraternizza, con indifferenza, con proletari arabi e jugoslavi razzisti. In realtà ogni racconto non è che il pretesto per attaccare briga con lei e sommergerla di insulti, dando il via ad un rituale che per quanto volgare e violento, porta in sé i segni estremi di una storia d’amore che non c’è più. Sul palco troviamo: Serra Yilmaz e Ciro Masella.

ORARI: Mercoledì 20 dicembre 21,00

PREZZI: Intero €16, ridotto €14

— Maria Cassi e Eos Saxophone Project – Con un poco di zucchero (Teatro Puccini, 21 dicembre)

Una favola originale dominata dal fantastico e dal comico, con un ritmo irresistibile. Questo il lavoro di Maria Cassi ideato da Alda Dalle Lucche. Una fiaba noir di Enzo Fileno Carabba che aprirà il sipario su di un mondo immaginario. Un inno alla vecchiaia felice e all’ottimismo, dove le protagoniste saranno Giulia e Camilla, due mature nobildonne che da anni condividono una volontaria reclusione in un grande appartamento fiorentino, in esclusiva compagnia dei Lorocari, pesci tozzi e voracissimi che a volte assumono le sembianze dei loro affetti scomparsi. Schiave di un rosticciere che le rifornisce di cibo scadente pagato a peso d’oro, si muovono con grazia in un regno di mobili antichi, fili di perle, antichi splendori e pozioni magiche, mentre fuori l’Arno in piena ruggisce e ribolle. In scena troviamo: Maria Cassi, Alda Dalle Lucche, Giada Moretti, Carlo Francisci, Martina Daga, Tiziana Maccherini, Giulia Fidenti, Niccolò Menghini, Michela Ciampelli e Gabriele Nardoni.

ORARI: giovedì ore 21,00

PREZZI: Posto unico numerato 12€

— Il lago dei cigni – Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show (Teatro Verdi, 19 dicembre; 21-22 dicembre)

Per la prima volta in Italia, arrivano i Russian Stars con il Moscow State Classical Ballet by Titova, una delle più prestigiose compagnie di balletto classico di tutta la Russia, in scena con “Il lago dei cigni”. Una Compagnia ormai apprezzata dalla critica per la bellezza e l’eleganza dei propri danzatori che, con la fluidità del loro corpo, perfettamente unita alla ferrea disciplina, riescono a creare un ensemble coreografico compatto ed armonico. Ciò che distingue questi ballerini è l’ineccepibile equilibrio con cui armonizzano la tensione alla perfezione del movimento e il rigore stilistico dell’arte del balletto classico. Il risultato è una tecnica pulita e raffinata, esibita sul palco con grande naturalezza ed impreziosita dalle eccelse doti espressive, facendo godere a pieno allo spettatore l’eterea bellezza delle opere caposaldo della storia della danza classica.

Due, invece, i protagonisti dello spettacolo “Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show”, due amici di vecchia data che andranno in scena, per la prima volta insieme dopo lo scioglimento del famoso e amato Trio (Lopez, Marchesini, Solenghi), accompagnati dalla musica live della Jazz Company diretta dal Maestro Gabriele Comeglio. Il loro sarà uno show tutto da ridere, che intratterrà il pubblico con due ore di puro divertimento tra canzoni, gag, improvvisazioni, perle di grande comicità e momenti di vero teatro.

ORARI: (Il lago dei cigni) martedì 19 dicembre h 20,45 – (Massimo Lopez & Tullio Solenghi) giovedì 21 e venerdì 22 h 20,45

PREZZI

Il lago dei cigni – I Platea: intero €34; II Platea: intero €27,50; Palchi I-II-III intero €27,50; Palchi IV-V-VI €20,50; Galleria: €27,50

Massimo Lopez & Tullio Solenghi Show –  I Platea: intero €37; II Platea: intero €31; Palchi I-II-III intero €31; Palchi IV-V-VI €25; Galleria: €31

— Lo Schiaccianoci (Teatro della Pergola, 23 dicembre)

Amore, sogno e fantasia per uno dei balletti più affascinanti della storia della danza classica. Le scenografie incantate del Balletto di San Pietroburgo rendono “Lo Schiaccianoci” una fiaba sempre attesa e seguitissima. Per le sue caratteristiche di storia a lieto fine e per la vicenda pervasa da un’atmosfera fatata, quest’opera sembra un vero e proprio dono sotto l’albero, dove a farla da padroni sono i fiocchi di neve e i fiori che danzano, topi cattivi, prodigi, principe azzurro e fatina ma tanto altro. Per questo è lo spettacolo più rappresentato nel mondo durante le festività natalizie. La conclusione è segnata dallo squisito Valzer dei Fiori, dopo il quale Clara, la protagonista, si ritroverà nella sua poltrona con il suo schiaccianoci in grembo, felice di questo sogno di Natale.

DURATA: 1 ora e 50 minuti, intervallo compreso.

ORARI: sabato 23 dicembre h 17,45 e h 20,45

PREZZI: Platea intero 54€ – Palco intero 46€ – Galleria intero 36€ – Galleria Visibilità ridotta 20€.

Etichette: