Pubblicato in: News

Le iniziative di solidarietà a Firenze e dintorni: dai volontari alla consegna dei farmaci a domicilio

Laura SciortinoLaura Sciortino 4 settimane fa
consegna a domicilio di farmaci a Firenze
Fonte Flickr ph Vincent Luigi Molino

In questi giorni di emergenza, sono nate tante iniziative di solidarietà per aiutare le persone più fragili e gli anziani, ovvero tutti coloro che non possono fisicamente recarsi in farmacia perché più esposti a eventuali contagi. Associazioni e professionisti sanitari si sono attivati con azioni di volontariato per permettere alle persone di evitare spostamenti e contatti ravvicinati. Nel nostro articolo i contatti utili per usufruire dei servizi e per diventare volontari temporanei.

Le iniziative della Croce Rossa Italiana

I volontari della Croce Rossa stanno aiutando le persone più anziane, gli immunodepressi e le persone più fragili per quanto riguarda l’acquisto della spesa, il pagamento delle bollette e il ritiro dei farmaci. Il servizio di volontariato ora si estende a tutte le persone maggiorenni che intendono aiutare una fascia di popolazione più debole per una vera e propria assistenza a domicilio. In questo periodo, infatti, è possibile diventare Volontario Temporaneo CRI: non sono necessarie qualifiche particolari, ma solo la voglia di aiutare il prossimo.

Per aderire a questa iniziativa, è necessario iscriversi al sito www.crifirenze.it compilando il form di adesione; i candidati verranno contattati per seguire un mini corso a distanza “Safe & Kind” – della durata di 5 ore – che si concentrerà esclusivamente su Principi e Valori della Croce Rossa, Sicurezza e DPI, Primo soccorso e allertamento sistema 118, sistema di Protezione Civile. Per richiedere il servizio di spesa a domicilio o farmaci a domicilio, chiamare il numero verde CRI per le Persone 800 – 065510. Il servizio è disponibile h 24.

Misericordia di Campo di Marte

Anche la sezione di Campo di Marte della Misericordia, organizza il sistema di aiuto domiciliare rivolto a persone in difficoltà di salute e anziani che non possono spostarsi dalla propria abitazione. Il servizio, infatti, riguarda la possibilità di avere la spesa consegnata direttamente a domicilio, il ritiro delle ricette e dei medicinali o altri servizi utili al cittadino. Per informazioni o richiedere il servizio, chiamare il numero 3357263322. 

Farmacia di Fucecchio

Anche la Farmacia di Fucecchio ha attivato il servizio di consegna a domicilio dei farmaci rivolto a tutti coloro che hanno compiuto 65 anni. Si tratta di un servizio che non prevede alcun costo aggiuntivo rispetto al prezzo del farmaco e che nasce per contenere eventuali contagi evitando spostamenti e contatti ravvicinati. Per attivare il servizio contattare la Farmacia Comunale al numero 0571.261373 e fornire l’indirizzo del proprio domicilio. Il personale incaricato si recherà presso l’abitazione del soggetto per ritirare la ricetta medica da portare in farmacia (ai fini della validazione) e per ritirare il farmaco che sarà consegnato a casa di chi ne ha fatto richiesta.

La Sartoria di Vaiano insieme all’Auser Val di Bisenzio (Prato)

Anche sul territorio pratese si sono attivati sistemi di solidarietà per la consegna dei farmaci questo, in particolar modo, riguarda il comune di Vaiano. Il servizio è rivolto a persone con difficoltà e agli anziani. Anche in questo caso, dei volontari verranno a ritirare la ricetta da consegnare in farmacia per poi consegnare il farmaco a domicilio. Per attivare la consegna basta contattare il numero 3703565393 e prendere accordi con gli operatori.

Leggi anche

-> Le misure di prevenzione della Toscana

-> Il nuovo decreto di Conte Dpcm 11 marzo 2020

-> 10 cose da fare a casa durante l’emergenza

-> #IORESTOACASA tutto quello che c’è da sapere

-> Consegne a domicilio di negozi e supermercati

-> Food delivery a Firenze: i locali che consegnano a domicilio

-> Nuova direttiva: chiusi i parchi e i giardini pubblici

-> Piatti tradizionali toscani da gustare anche a casa

-> Dolci tipici toscani: perché non provare a cucinarli?

 

Etichette: