Pubblicato in: News

Cosa fare a Firenze nel weekend dall’8 al 10 dicembre 2017

Pixabay battistero Firenze-min
Fonte: Pixabay

Come scoprire gli appuntamenti da non perdere a Firenze nel weekend? Ecco per voi il nostro #spiegoneweekend per andare incontro a tutte le passioni e a tutti i gusti!

Dopo 5 anni di attività del quotidiano di eventi e tempo libero Milano Weekend, nasce la nuova redazione di Firenze Weekend che da ora in poi vi terrà informati su tutto ciò che c’è da fare e vedere nel capoluogo toscano e nei dintorni. Dunque, come si dice, stay tuned!

Nel ponte dell’8 dicembre Firenze offre un calendario ricco di mostre dedicate al contemporaneo e all’antico, passando dal collezionismo alla storia, dagli oggetti di design a paesaggio e natura, con eventi studiati ad hoc anche per i piccolissimi. Inoltre, sono iniziate tutte le stagioni teatrali e il programma di spettacoli – come potrete vedere – è piuttosto variegato, dai classici a opere che affrontano i grandi temi dell’attualità, piccole compagnie locali di qualità e nomi ben noti del cinema e della tv. Ancora, per grandi e piccoli, ci sono gli appuntamenti letterari, gli eventi enogastronimici, le rassegne cinematografiche e la nightlife.

Mostre a Firenze

Leopoldo de’ Medici principe dei collezionisti a Palazzo Pitti (fino al 28 gennaio 2018): per gli appassionati di arte e collezionismo la mostra, in corso a Palazzo Pitti presso il Tesoro dei Granduchi, è tappa obbligatoria. Pensata in occasione del quarto centenario della nascita del cardinale, l’esposizione riunisce raffinati ed eccellenti esempi di sculture antiche e moderne, oggetti d’arte orientale, pitture, strumenti scientifici e mirabilia. Il tutto nella cornice delle sale affrescate dell’appartamento d’estate della famiglia Medici.

I nipoti del Re di Spagna (fino al 7 gennaio 2018): sempre a Palazzo Pitti, con lo stesso biglietto della mostra di Leopoldo, suggeriamo di visitare la Galleria Palatina. Qui è presentato il più recente acquisto delle collezioni: il dipinto di Anton Raphael Mengs raffigurante Ferdinando e Maria Anna, due dei figli dell’Arciduca Pietro Leopoldo di Lorena e di Maria Luisa di Borbone.

Il Rinascimento giapponese. La natura nei dipinti su paravento dal XV al XVII secolo (fino al 7 gennaio 2018): prima nel suo genere in Europa, un’esposizione nell’Aula Magliabechiana degli Uffizi di trentanove esempi di arte giapponese su carta. Delicate pitture di paesaggio e natura, molte delle quali considerate tesori nazionali e proprietà intellettuali importanti del Giappone, nel classico formato del paravento pieghevole (byōbu) e delle porte scorrevoli (fusumae). Data la delicatezza del supporto, sono esposte in tre rotazioni di tredici alla volta.

I volti della Riforma. Lutero e Cranach nelle collezioni medicee (fino al 7 gennaio 2018): sempre alle Gallerie degli Uffizi, esposizione pensata in occasione del cinquecentenario dell’affissione delle novantacinque tesi di Lutero alla porta della Schlosskirche di Wittemberg.

Ejzenštejn. La rivoluzione delle immagini (fino al 7 gennaio 2018): ancora agli Uffizi, ricorda il centenario della Rivoluzione socialista in Russia attraverso le opere grafiche di uno dei più grandi rivoluzionari della cultura del Novecento.

Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna (fino al 21 gennaio 2018): è la proposta di Palazzo Strozzi. Circa settanta opere dialogano tra loro per ricreare il clima artistico e culturale di un’epoca dalla straordinaria vitalità e innovazione, segnata da una parte dai dettami della Controriforma, dall’altra da una personalità emblematica quale Francesco I de’ Medici, generoso mecenate affascinato dal mondo dell’alchimia.

Utopie Radicali. Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976 (fino al 21 gennaio 2018): si passa dal Cinquecento al Novecento con Utopie Radicali, in corso alla Strozzina. Oggetti di design, video e istallazioni, gioielli, tessuti e porcellane, nonché le opere visionarie di artisti e gruppi quali Archizoom, Remo Buti, 9999, Gianni Pettena, Superstudio, UFO e Zziggurat per rivisitare la straordinaria rivoluzione creativa fiorentina degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.

Pretiosa vitreaL’arte vetraria antica nei musei e nelle collezioni private della Toscana (fino al 29 gennaio 2018): per gli amanti dell’antico d’obbligo una tappa al Museo archeologico nazionale. La mostra, che nel titolo si ispira a un passo del celebre “Satyricon” di Petronio, offre un percorso alla scoperta dell’antica arte della lavorazione del vetro e delle infinite forme, colori e riflessi dei vasi etruschi, greci e romani.

Altre mostre: ancora Novecento con Lloyd. Paesaggi toscani del Novecento (fino al 7 gennaio 2018) a Villa Bardini, Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte (fino all’11 febbraio 2018) al Museo Novecento, 1927. Il ritorno in Italia. Salvatore Ferragamo e la cultura visiva del Novecento (fino al 2 maggio 2018) al Museo Ferragamo e Made in New York. Keit Harring, Paolo Buggiani and co. (fino al 4 febbraio) a Palazzo Medici Riccardi.

Eventi per bambini 

-> Museo Galileo: giunge al settimo anno consecutivo A tutta Scienza, un programma ricco di visite e attività pensato per i bambini e le loro famiglie. Per i ragazzi dai 9 anni in su sabato 9 dicembre l’appuntamento con Pioggia, tuoni e lampi! per conoscere gli strumenti meteorologici e le “macchine elettriche” e guardare in modo diverso i fenomeni atmosferici; domenica 10 dicembre, invece, il laboratorio Gocce di colore permette ai piccoli dai 7 anni in su di scoprire come costruire e decorare gli antichi strumenti scientifici con legno, vetro, colla, pigmenti naturali e carte colorate. Le attività iniziano alle ore 15 e dopo la merenda viene offerta da Mukki.

-> Altri incontri museali imperdibili per i piccolissimi: siamo ormai entrati in piena atmosfera natalizia e all’interno dell’iniziativa Famiglie al Museo sabato 9 e domenica 10 dicembre alle ore 10 e alle 11.30 troviamo la visita Natale agli Uffizi presso la Galleria delle Statue e delle Pitture. Sempre agli Uffizi, sabato 9 la Exclusive Connection organizza la Caccia ai presepi, una caccia al tesoro per scoprire tutte le natività presenti nel museo; appuntamento alle ore 15.20 in via della Ninna 7 con partenza alle ore 15.30. Ancora sabato, alle ore 15 il Museo di Storia Naturale propone un percorso per scoprire il luogo dove è nato Babbo Natale e dove vive il popolo della Lapponia (l’attività si svolgerà presso la facoltà di Antropologia in via del Proconsolo, 12): alberi decorati, slitte, stivali, renne di Babbo Natale e, per finire, una fantascientifica storia di viaggi.

-> Eat Game: caccia al tesoro per le strade del centro storico di Prato alla scoperta dei sapori artigianali. Degustazioni, quiz e storie sabato 9 dicembre dalle ore 9.30 alle ore 12.30. La partecipazione al gioco è gratuita, per tutte le età, con posti limitati; possibilità di partecipare a squadra (di max 7 persone) oppure singolarmente.

-> Un secolo molto animato: ciclo di incontri per scoprire i più bei film d’animazione rivolto a famiglie con figli dai 6 ai 14 anni. Sabato 9 dicembre alle ore 15.30 presso il Museo Novecento l’incontro è dedicato agli anni Quaranta con in programma: Merrie Melodies – di C. M. Jones, Looney Tunes- di C. M. Jones, Tom e Jerry – di Hanna & Barbera, Donald Duck – di Walt Disney, Superman- di Dave Fleischer (Durata totale: 54’).

-> Lavoretti di Natale alla Libreria Marabuk: sabato 10 dicembre alle ore 10.30 si comincia a pensare agli addobbi natalizi insieme a Liuba, esperta di manualità e creatività per l’infanzia. Partendo da oggetti semplici, i bambini dai 6 ai 10 anni prepareranno i loro lavoretti per decorare l’albero o la tavola.

-> L’ora della Favola: sabato 9 dicembre ore 11 ingresso libero alla Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino per ascoltare le letture animate delle fiabe classiche a cura del Gruppo di Lettura ad Alta Voce “Annamaria Loda”, per bambini dai 4 ai 7 anni.

-> I Pupi di Stac: due spettacoli teatrali della compagnia di burattini in programma per questo weekend. Venerdì 8 dicembre alle ore 16.30 “Cappuccetto Rosso” al Teatro 334 Brozzi e domenica 10 alle ore 16.30 “Gli animali riconoscenti” al Teatro Manzoni di Calenzano.

-> Per rilassarsi un po’ di domenica mattina, infine, al Circolo Lo Stivale di Bagno a Ripoli continua il ciclo di incontri Family yoga dove ogni bambino accompagnato da un adulto può vivere l’esperienza dello yoga attraverso il respiro, il movimento e la creatività (ore 10:30-11:30 per bambini dai 3 ai 6 anni; ore 11:30-12:30 per bambini dai 7 ai 9 anni).

Eventi letterari

-> Presso Le Murate, sabato 9 dicembre alle ore 18.00 sarà presentato “MONI”, il libro di Anna Granata: storia di un musicista ispirato alla vita dell’autrice stessa come cantante e compositrice.

-> Al Cinema Odeon (piazza degli Strozzi), sabato 9 in programma alle ore 18.30 il workshop “Affetti e relazioni sane come base della rivoluzione personale e sociale”: interverranno Giulia Mieli (psicoterapeuta e filosofa) e Mario Scardovelli (psicoterapeuta e giurista).

-> Alla Fondazione Stensen (viale don Minzoni, 25/G), sempre sabato, alle ore 10.30 si potrà assistere (al costo di 5 euro) a un incontro di “Bioetica, Biodiritto e Biopolitica”.

-> Alla Libreria Salvemini, ancora sabato, si tiene l’incontro “La Meditazione Gnostica ed I Viaggi Astrali. Fonti dell’Auto-Conoscenza”, alle ore 17.30 (la quota mensile associativa è di 35 euro; per prenotare: 055 7876169).

-> A Palazzo Vecchio, presso il Salone dei Cinquecento, il 9 dicembre dalle ore 9.30 alle 17.30 si terrà la conferenza “Eppure esiste! Società Civile Italiana e il riconoscimento dello stato palestinese”, con intervento di Mai Alkaila, Avraham Burg, Marisa Nicchi e Alessia Petraglia.

-> Al Museo del Bargello, lo stesso giorno alle ore 11, per il ciclo di incontri dedicato al Reliquiario di Montalto e che coinvolge restauratori e storici dell’arte specializzati, è prevista la lezione “L’universo dei ronde-bosse e la pittura internazionale: genesi e diffusione delle figurazioni ad opus punctorium”, tenuta dal Prof. Andrea De Marchi.

Spettacoli

-> Si parte con “Musica Ribelle”, l’opera rock al Teatro della Pergola che si ispira ai temi giovanili degli anni ’70, con musiche di Eugenio Finardi e la regia di Emanuele Gamba.

-> Prima Nazionale, invece, per lo spettacolo “Quartett” al Fabbrichino di Prato per la regia di Roberto Latini, in cartellone fino al 17 dicembre.

-> Due gli appuntamenti della settimana al Teatro di Rifredi, dove andranno in scena sia “Solitudes” che “André e Dorine” per la regia di Iñaki Rikarte. Un teatro in maschera che pur non utilizzando neanche una parola risulta espressivo e toccante.

-> Ancora, da venerdì 8 a domenica 10 dicembre, il progetto di Stefano Grifoni, “Ferdinando” della Compagnia Fuori Scena al Teatro Le Laudi, per la regia di Roberto Andrioli.

-> Per gli appuntamenti teatro-circensi segnaliamo al Teatro Obihall, il 7 dicembre, il Circo Nero, mentre in piazza Duomo a Prato sarà la volta del Cirk Fantastik!, con appuntamenti giornalieri che si alterneranno dal 7 al 12 dicembre.

-> Da ricordare, inoltre, “Christmas in Love” al Teatro di Cestello, dal 9 al 10 dicembre, con il maestro Antonio Torella.

-> All’Associazione culturale Magma in programma sabato 9 alle ore 21 “Sushi!”, un format “non format” di improvvisazione teatrale di Areamista Firenze.

-> Gli spettacoli principali del weekend si concludono con due eventi al Circolo Il Progresso: “Chi ha paura di Aldo Moro?” (sabato 9) e “Palmina – amara terra mia” (domenica 10 dicembre).

Concerti

-> Per gli amanti della musica ricordiamo il concerto di Gianna Nannini al Mandela Forum, con il tour Amore Gigante, mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre.

-> Anche alla Flog, giovedì 8 dicembre, toccherà a Ghemon, che ritorna con il nuovo album Mezzanotte, mentre il 9 dicembre sarà la volta di Cristina Donà, che festeggia i vent’anni di carriera.

-> Invece farà tappa a Prato, al Teatro Politeama, Vinicio Capossela, con le sue Ombre nell’inverno.

-> Da segnare in agenda anche i due appuntamenti al Cafè 1926, che ospiterà giovedì 7 dicembre Joy De Vito e la sua band, per una serata all’insegna del jazz; mentre sabato 9 dicembre ad esibirsi sarà la Gipsy Jazz con la Fascia del Cotone Trio.

EVENTI ENOGASTRONOMICI

-> Al Caffè San Firenze venerdì 8 dicembre sarà presentato lo showcookin e la degustazione di dolci di Benedetta, direttamente dal Bake Off Italia.

-> 3xvegan Degustazioni di Sopravvivenza Natalizia, giornata di venerdì dedicata alle degustazioni al negozio Eco PopUp (via del Giglio 27R).

-> Ancora, allo Sugar Blues di via de’ Serragli l’8 dicembre degustazione di olio nuovo.

-> Al Caffè Notte (via delle Caldaie 18) venerdì 8 dicembre cena di pesce, sabato 9 cena con la carne toscana.

-> Brunch al Dome di via Il Prato 18/r con buffet salato e dolce (prezzo € 20 a persona) domenica 10 dicembre.

-> Brunch anche all’Odeon Bistro (piazza degli Strozzi 8r) da mezzogiorno alle 16.

-> A Villa Cora (5 stelle lusso di viale Machiavelli 18) il brunch domenicale con le specialità dello chef Alessandro Liberatore.

-> Al J.K. Place (piazza Santa Maria Novella 7), il J.K. pranzo della domenica.

-> Infine, a Il Borghetto 39 di via Bolognese il 10 dicembre dalle 15 alle 18 corso di cucina sui tortellini bolognesi.

Cinema a Firenze 

-> Cinema La Compagnia: dal 7 al 12 dicembre River to River, XVII edizione del Florence Indian Film Festival, unico festival in Italia interamente dedicato al meglio del cinema made in India.

Nightlife

-> Un’importante serata vi attende al Combo Social Club, che sabato 9 dicembre vedrà in pista la Balera Favela, un set da ballo con musiche contaminate provenienti da tutto il mondo, dal kuduro al baile funk, passando per salsa, cumbia, 3 ball, palenque e bhangra.

-> Venerdì 8 dicembre al Buh! con il Bollywood Party, special guest l’Indian Man dj set. In occasione della XVII Edizione del River to River Florence Indian Film Festival, il circolo Buh! inaugura questa nuova collaborazione tutta da ballare. Seguirà sabato 9 dicembre la serata con Pablo Runba Vino Rosso e Cabaret.

-> Rimanendo in tema di feste imperdibili, al Viper Theatre giovedì 7 dicembre sarà la volta del Twist And Shout! Home of 50’s and 60’s, il party con la musica dei due decenni che hanno cambiato il mondo.

-> Al Glue Alternative Concept vi aspettano gli Odd Beholder + SKoM, per un live di dreampop elegantissimo, abilmente confezionato con minimalistica accuratezza.

-> Da ricordare anche le serate Ben Klock (4 Hours Set), Hertz Collision (7 dicembre) Mamacita (8 dicembre) e Bosconi Soun al Tenax.

Gite fuori porta

Firenze e dintorni: tesori da scoprire fuori città

Firenze da vivere: i nostri consigli 

Sei in visita a Firenze e vuoi sapere cosa andare a visitare? Passi per il capoluogo toscano solo per poco tempo e desideri fare una passeggiata veloce? Vivi a Firenze e hai bisogno di idee su cosa o dove mangiare, su dove acquistare oggetti specifici o su cosa fare la sera? Ecco i consigli della nostra redazione e continua a seguirci per tante altre proposte!

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Cosa vedere a Firenze in un giorno

Cosa vedere a Firenze in tre giorni

Cosa mangiare a Firenze: piatti tipici

Cosa mangiare a Firenze: dolci tipici

Cosa mangiare a Firenze: pizzerie

Cosa mangiare a Firenze: street food

Cosa comprare a Firenze

Cosa fare a Firenze la sera

Speciale Natale a Firenze: mercatini e Winter Park

Etichette: