Pubblicato in: News

Conversazioni sull’arte dall’Impressionismo a fine secolo a ETRA Studio Tommasi

Fonte: Pixabay

Sono appena cominciati gli appuntamenti del venerdì per approfondire le proprie conoscenze riguardo all’arte figurativa. Si parla in particolare dell’arte contemporanea, dall’Impressionismo alla fine del secolo.

Chi, dove e quando

-> Gli incontri si svolgono tutti i venerdì a partire dalle 21.00 presso ETRA-Studio Tommasi (via della Pergola, 57), il luogo dove Benvenuto Cellino fuse il Perseo (oggi esposto in piazza della Signoria).

-> Il ciclo è curato da Elisa Gradi, storica dell’arte, ed è dedicato ai più importanti artisti contemporanei: Manet, Van Gogh, Cézanne, Gauguin, Munch, Klimt, Schiele.

-> Gli incontri sono a numero chiuso e hanno un costo di 10 euro. È previsto un abbonamento al costo totale di 50 euro. Per prenotazioni, scrivere a info@etrastudiotommasi.it.

Il calendario

-> Venerdì 8 febbraio si parte con l’incontro dal titolo Edouard Manet e la nascita dell’Impressionismo: ombre e luci inneggiano alla vita moderna.

-> Il secondo incontro è previsto per venerdì 22 febbraio; si parla di Vincent Van Gogh e il sogno del colore.

-> Venerdì 8 marzo è la volta di Paul Cézanne e la ricerca della forma assoluta.

-> Si prosegue venerdì 22 marzo con Paul Gauguin, poeta fuggiasco in un paradiso perduto.

-> Venerdì 5 aprile la conversazione è incentrata su Edward Munch fra ansia e passione: la crisi dell’uomo del mondo occidentale e il suo male di vivere.

-> L’ultimo incontro del ciclo è previsto per venerdì 12 aprile; si parla di Gustav Klimt ed Egon Schiele e l’esplorazione dell’inconscio: l’arte sfida il conformismo.

Potrebbe interessarti anche

-> Umanesimo e maniera moderna

-> Scrittori raccontano scrittori

-> Letture pubbliche dedicate a Cosimo I de’ Medici

-> Incontri al Museo

-> Dialoghi di arte e cultura agli Uffizi

-> La Colombaria: incontri sul femminile nel XX secolo

-> Galleria dell’Accademia: Nuove Acquisizioni in mostra

-> Le mostre da vedere a Firenze nel 2019

-> Raffinate porcellane in mostra a Palazzo Pitti

-> All’Opificio il Novecento in Mostra

Etichette: