Pubblicato in: News

Eventi a Firenze nel weekend dal 26 al 28 gennaio

eventi firenze weekend
fonte Pixabay sopwithxiii1918

Tanti appuntamenti a Firenze anche nell’ultimo fine settimana di questo lungo gennaio. Nel nostro #spiegoneweekend, tutto quello che c’è da sapere – e da fare – dal 26 al 28 gennaio.

Food&Drink

-> #spiegonefood: tutti gli appuntamenti di gennaio

-> Si festeggia l’undicesimo compleanno della Farmacia dei Sani con ricco buffet e tante sorprese venerdì 26 gennaio.

-> Serata di degustazione con tanti prodotti e vini selezionati con il sommelier Fabio Ceccarelli agli Appuntamenti in Vineria (Vineria 54 rosso).

-> Ancora degustazione anche alla sede della Fisar con Sherri: Incontri in Terra Andalusa.

-> Per una serata romantica, invece, “Cena Amore mio” al ristorante Indiano & Pakistano Halal (via il Prato 9R).

-> Per chi vuole cimentarsi ai fornelli, invece, corso di pasticceria di Base con Il Dolce di Alice al MaMa Florence per imparare a cucinare gustosi dessert.

-> Anche alla Scuola di Cucina Lorenzo de’Medici nuovo corso su come imparare a cucinare il pesce con lo chef Aldo Ventre.

-> Corso di cucina anche per teenagers all’Accademia Piccoli Chef sul tema Aperisfoglia dal tema queen Teen: stupisci gli amici.

-> I corsi continuano anche domenica 29 gennaio con le ricette del cannolo siciliano e dell’arancino alla Scuola di Cucina del Mercato Centrale.

-> Per gli amanti della tradizione, invece, andate a scoprire, grazie a una dimostrazione della Valdarno Carni, come si preparavano una volta le salsicce presso la sala mostre S.M.S Peretola.

-> Brunch alla scoperta di Prato con tappe enogastronomiche organizzato da Andare a Zonzo in collaborazione con ArteMia, Eat Prato e Artex Artigianato Artistico.

-> Dalle 12 alle 16 continua l’appuntamento col Sunday Brunch dell’Odeon Bistro.

-> Ancora Brunch anche al Cartabianca Caffè con buffet dolce e salato.

-> Il Brunch, come ogni domenica, è anche al Dome di Firenze.

Spettacoli

-> #spiegoneteatro: gli spettacoli di gennaio da non perdere

-> Gli appuntamenti del weekend cominciano con “Hamletmachine” (25 gennaio) al Teatro della Pergola, dove Robert Wilson, con gli attori dell’Accademia Silvio d’Amico, omaggia Heiner Müller; da ricordare anche lo spettacolo “Uno  zio Vanja”, dal 26 gennaio per la regia di Vinicio Marchioni.

-> Una serata particolare vi aspetta al Teatro di Rifredi fino a domenica 27 gennaio, con “Grisélidis” per la regia di Juan Diego Puerta Lopez.

-> Inoltre, ricordiamo l’appuntamento al Teatro Cantiere Florida con “Thanks for Hurting Me”, per venerdì 26 gennaio, diretto da Enzo Cosimi.

-> Da segnare in agenda i due spettacoli al Teatro Puccini, che vedranno in scena le “Nina’s Drag Queens” venerdì 26 gennaio, e Maurizio Colombi con “Caveman”, sabato 26 gennaio.

-> Da segnalare anche l’evento “L’albergo del libero scambio” al Teatro delle Arti, per venerdì 26 gennaio.

-> Da ricordare l’appuntamento “Memoria”, in scena fino al 28 gennaio al Teatro Era di Pontedera, per la regia di Eugenio Barba.

-> Al Teatro le Laudi sarà la volta di “La signorina Else”, diretto da Andrea Buscemi fino al 28 gennaio.

-> Fino alla stessa data segnaliamo anche “End of desire” al Teatro della Limonaia.

-> Al Teatro di Cestello, invece, il 24 e 25 gennaio andrà in scena “Un bagno caldo”, nella versione italiana di Sauro Albisani, mentre dal 26 al 28 gennaio toccherà alla pièce “di Matteo Borghi con “Disincantate, le più stronze del reame”.

-> Inoltre, il 25 gennaio Federico Rampini si esibirà al Teatro Aurora con “Trump Blues”.

-> Da non perdere l’appuntamento al Teatro Verdi con “La regina di ghiaccio”, interpretato da Lorella Cuccarini fino al 28 gennaio.

-> Ricordiamo anche gli spettacoli di sabato 27 gennaio, “Gli impuniti” al Teatro delle Spiagge e “Il diario di Anna Frank” al Teatro Lumière, fino al 28 gennaio.

-> Segnaliamo, inoltre, le tre serate al Teatro Comunale Antella, che vedranno sulle scene, venerdì 26 gennaio l’evento “Alla ricerca del tempo perduto”, e sabato 27 gennaio “Lo sport inatteso”; per finire, domenica 28 gennaio, con “Il garage ermetico”.

-> Gli eventi teatrali principali del weekend si concludono con “Allegretto (per bene…ma non troppo)” al Teatro Reims, fino al 28 gennaio per la regia di Stefano Tamburini, e infine “Love Story”, in scena al Teatro Politeama di Prato fino a domenica 28 gennaio, diretto da Andrea Cecchi.

Concerti

-> Per gli amanti della musica segnaliamo l’appuntamento al Cafè 1926 del 25 gennaio con il concerto dei “Carmelindo”, dove Leonardo Baggiani, Giovanni Gianni Del Giudice e Samuele Bucelli si cimenteranno in una selezione di capolavori della Musica Popular Brasileira con Samba, Bossa nova, Choro e Samba-canção.

–> Da segnare in agenda anche la serata con il musicista francese “Sandro Joyeux” di giovedì 25 gennaio, che si esibirà al Cafè letterario Le Murate con la sua enciclopedia musicale e culturale; inoltre, farà tappa a Firenze l’atteso concerto dei “Nomadi”, che il 25 gennaio suoneranno live all’Obihall con il nuovo tour teatrale.

-> Al Circolo Il Progresso, venerdì 26 gennaio, toccherà a ”Alessandro Fiori”, mentre sabato 27 a “Michele Scerra”; e ancora ricordiamo l’evento dei “Camillas” del 26 gennaio al Camelot di Prato.

–> Tre gli appuntamenti con i tributi live: giovedì 25 gennaio alla Nof ricordiamo la “Beatles Night”, mentre sabato 27 gennaio non perdete al Viper Club l’omaggio a Fabrizio de André con “Via del Campo” e la “Lucio Battisti Night” alla Flog.

–> Tre le serate a La Ménagère, quella di giovedì 25 gennaio con i “Buster Blues”, l’altra del 26 gennaio con “Joy De Vito Trio Feat” e l’ultima di sabato 27 con “Just for Funk”.

–> Segnaliamo, infine, l’appuntamento di venerdì 26 gennaio al Tender Club, dove si esibiranno “Murubutu + La Kattiveria” e sabato 27 gennaio “Giorgieness”; da ricordare, nella stessa data, il concerto dei “Bowland” al Glue Alternative Concept, e quello dei “Bonobo Trio” all’Appartamento.

Nightlife

-> Una divertente serata vi attende al Tasso Hostel giovedì 25 gennaio, che ospiterà l’eventoSeries Night; invece, venerdì 26 gennaio, vi aspetta la “Books and Beats”, con Corrado Fortuna e un dj techno-house.

-> Rimanendo in tema di feste imperdibili, al Cafè  Bistrot 1926 venerdì 26 gennaio sarà la volta del “Caribe”, mentre sabato 27 gennaio toccherà alla “Swing Jazz” con Andrea Vincenti.

-> Da ricordare anche la serata “MamaMia in Florence – Once Upon a time”, fissata per venerdì 26 gennaio al MamaMia; mentre sabato 27 gennaio i “Piaceri proletari” saranno al Circolo Culturale Buh.

-> Per finire, da segnare in agenda gli appuntamenti al Combo Social Club per venerdì 26 gennaio con “Paz-zia” e l’evento di sabato 27 gennaio con il “Flower Power Party”.

Eventi e Libri

-> #spiegonelibri: gli eventi a Firenze per chi ama la lettura

-> Ecco le presentazioni editoriali del weekend: venerdì 26 gennaio alle 18.00, presso IBS Bookshop (via de’ Cerretani, 16/R), la presentazione del libro di Manuele Banciarelli “L’Enneagramma Biologico, un viaggio attraverso la personalità, la salute e la relazione”, uno studio per leggere la sessualità dal punto di vista della personalità e del comportamento. Alle 18.30, a Le Murate, si presenta “Nebbia” di Simone Carucci, un percorso per superare ostacoli esteriori e interiori e rendere la realtà meno offuscata. Torniamo all’IBS: sabato 26 gennaio alle 18.00, Nando Mainardi presenta “L’importante è esagerare”, ispirato all’omonima canzone di Enzo Jannacci.

-> Tanti incontri, conferenze e corsi in programma: venerdì 26 alle 18.00, Incontri Transafrica… L’Africa che fa parlare di sé, alla biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo, 24), si dà voce ai migranti; per informazioni: 055 2616512 – bibliotecadelleoblate@comune.fi.it. Sabato 27, gli ormai conosciuti percorsi presso la Libreria Salvemini (piazza Salvemini, 18) e la Fondazione Culturale Niels Stensen (viale Don Minzoni, 25/G): La Meditazione Gnostica ed I Viaggi Astrali, Fonti dell’Auto-Conoscenza e Bioetica, Biodiritto e Biopolitica. Sempre nella giornata di sabato 27, due appuntamenti: al Museo Novecento, alle 11.00, in occasione della Giornata della Memoria, si ricorda la produzione artistica dei coniugi Mario Mafai e Antonietta Raphael, oppressa e combattuta dal regime fascista; alle 14.00, presso il Vivaio di Malcantone (via del Malcantone, 15), L’incontro è movimento: Luisa Lauretta e Silvia Cioni analizzeranno l’importanza del contatto con gli altri. Domenica 28 alle 9.00, l’incontro aTuttoBio!, riservato a negozianti e operatori professionisti del settore biologico e naturale: appuntamento all’Area di Servizio Firenze Nord Sesto Fiorentino. Alle 10.00, presso Jiva (via dei Bruni, 1), Costellazioni Familiari, seminario esperienziale condotto da Anna Polin sulla ricerca di talento, energia e amore all’interno della famiglia. Per gli amanti del carnevale, domenica 28 alle 15.00 l’appuntamento al Mercato Centrale (via dell’Ariento) con Dietro la Maschera, per scoprire tradizioni e festività annuali come il Carnevale. Per i più intellettuali si propone un pomeriggio di lettura presso il Museo Galileo (piazza dei Giudici), dedicato all’Orlando Furioso (la prenotazione è obbligatoria: https://astolfosullalunadigalileo2018.eventbrite.it/).

-> Per quanto riguarda i cicli in partenza: presso la sede ISFAR di Palazzo Giraldi, venerdì 26 alle 20.30 si presenta la Scuola di Mediazione Familiare, un corso rivolto a psicologi, giuristi, pedagoghi e insegnanti per conoscere meglio la figura professionale del mediatore familiare. Domenica 28 alle 11.00, al Teatro della Pergola (via della Pergola, 12-32), inizia il percorso dedicato a Il razzismo dei bianchi: si parte dalla figura dello zio Tom; il costo parte da un minimo di 5 euro (per il singolo ingresso) e di 25 euro (per abbonamenti). Infine, alle 19.00, a Le Murate si presenta il progetto Appunti per un Cantiere poetico e il laboratorio Romeo e Giulietta2018, a cura di Cantiere Futurarte per la valorizzazione delle attività culturali nella città di Firenze.

-> Per i fans di Francesca Michielin, l’incontro con la cantante in programma per venerdì 26 gennaio alle 18.30 negli spazi della RED Feltrinelli (piazza della Repubblica).

Cinema a Firenze

-> Sabato 27 gennaio alle 17.00, presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci (viale della Repubblica, 277, Prato), un pomeriggio dedicato a Jean Vigo, regista maledetto e censurato. All’interno dell’iniziativa Il cinema ritrovato, si propone “L’Atalante”, “Zero in condotta”, “A proposito di Nizza” e “La natation per Jean Taris, champion de France”. Il costo per l’intera giornata è di 6 euro; per lo spettacolo singolo di 4,50 euro. Per informazioni: 0574 5317 – info@centropecci.it.

-> Al Cinema Odeon, domenica 28 alle 18.00 la proiezione di “Vandana Shiva: Lectio Magistralis” e “Indignati – Prediche di Savonarola”.

-> Presso Cpa Firenze Sud (via di Villamagna, 27/A), domenica 28 alle 22.00, è in programma “Il fantasma del palcoscenico”, musical del 1974 scritto e diretto da Brian de Palma.

-> Al Cinema La Compagnia: “Alla ricerca di Van Gogh” di Yu Haibo e Yu Tianqi (sabato 27 alle 15.00, domenica 28 alle 17.00), la storia di Zhao Xiaoyong che si distingue tra un esercito di cinesi non artisti ma imitatori e intraprende un viaggio ad Amsterdam alla scoperta di un più profondo significato dell’arte. “My Generation” di David Batty (sabato 27 alle 17.00, domenica 28 alle 21.00), basato su racconti personali e documenti archivistici, un documentario per viaggiare nel tempo e conoscere grandi personaggi come i Beatles e i Rolling Stones. “L’arte viva di Julian Schnabel” di Pappi Corsicato (sabato 27 alle 21.00, domenica 28 alle 15.00), la vita e la carriera di Julian Schnabel, artista e regista.

-> In occasione della Giornata della Memoria, la proiezione di “Shalom Italia” di Tamar Tal Anati (sabato 27 alle 19.00), il ritorno a Firenze di tre fratelli ebrei che visitano la grotta dove si erano nascosti per sfuggire alle persecuzioni raziali del 1943. Nell’ambito del Mese del documentario, “Pagine nascoste” di Sabrina Varani (domenica 28 alle 19.00), vicenda che porta la scrittrice Francesca Melandri a scoprire per la prima volta l’eredità del padre fascista e razzista, un passato fino a quel momento non accettato dalla famiglia. In collaborazione con il Museo Novecento, La Compagnia presenta un ciclo di sette incontri dedicati al cinema e alla sua storia; domenica 28 alle 15.30 è la volta de Gli anni Sessanta, con visione de “Il Signor Rossi” di Bruno Bozzetto, “Kimba, il leone bianco” di Osamu Tezuka e “Spider-Man” di Ralph Bakshi. Il costo dei biglietti va da un minimo di 5 euro a un massimo di 8 euro.

Eventi per Bambini

->#spiegonebambini: cosa fare con i più piccoli a Firenze

-> Attività al Museo Galileo: due laboratori, sabato 27 gennaio per bambini dai 5 anni in su alle ore 15 Riciclami in musica, per scoprire come semplici oggetti possono diventare strumenti musicali e nascondere suoni nascosti; domenica 28 gennaio alle ore 15 Gli strumenti di Galileo, i bambini dai 7 anni in su potranno confrontarsi con il cannocchiale e il compasso geometrico e militare.

-> Incontri museali imperdibili per i piccolissimi: Bambini a Corte! Vita quotidiana dei piccoli di tre dinastie, visita sabato 27 gennaio alle ore 15 e alle 16.30 e domenica 28 alle ore 10.30 a Palazzo Pitti; domenica 28 gennaio alle ore 15 due laboratori al Planetario, Sfumature di… energia, viaggio alla scoperta delle fonti di energia rinnovabile per bambini dagli 8 anni, e Onde suonate, alla scoperta dei misteri del suono con i bambini dai 6 anni in poi.

-> Letture per i piccoli: sabato 27 gennaio alla Libreria Marabuk presentazione del libro “Una ragazza in cima” di Francesca Brunetti (Edizioni Sinnos) che, insieme a Silvia Vanni, sarà ospite della Libreria Marabuk alle ore 10.30; Dinosauri e Impronte, alla BiblioteCaNova Isolotto, alle ore 16.30, appuntamento con il libro di Giuseppe Garfagno “Ciro, il piccolo dinosauro italiano” (per bambini dai 7 ai 10 anni); lettura ad alta voce Le Storie di Filù alla Biblioteca Mario Luzi alle ore 11.00 (per bambini dai 4 ai 6 anni), dal libro di Grégoire Solotareff “Tre streghe”.

-> Domanda è risposta: attività gratuita presso la Biblioteca delle Oblate sabato 27 gennaio alle ore 16.00. Attraverso le storie di personaggi alle prese con scelte delicate e difficili situazioni da affrontare, i giovani vengono coinvolti in un percorso di domande e risposte, non per trovare soluzioni ma per dare sfogo a ciò che a volte è complicato esprimere. Per bambini dai 6 agli 8 anni, in collaborazione con Allibratori A.p.s. Onlus.

-> Cartamante: laboratorio di creatività per adulti e bambini con la tecnica della lavorazione della carta a cura di Stefania Rizzo (nome d’arte Cartamante) presso Il Giardino del Tempo, sabato 27 alle ore 15.30 “Una rosa in carta e siamo tutte principesse”.

-> Buchi, baci, mani, voci: lettura-spettacolo per bambini dai 3 ai 6 anni a cura dell’Associazione culturale Scioglilibro, giochi, balli, canti e risate insieme agli animali matti per essere spettatori e attori, sabato 27 gennaio alle ore 16.30 alla BiblioteCaNova Isolotto.

-> Festa di Carnevale in Fattoria: domenica 28 gennaio alle ore 15.00 negli ampi e verdeggianti spazi dell’Accademia Cinofila Fiorentina per scoprire gli animali che ci vivono insieme a personaggi fantastici. A seguire una meranda, giochi e divertimento. Biglietto adulti e bambini 10€; bambini sotto i 4 anni 5€.

-> Babar e altre storie: spettacolo musicale al Teatro L’Affratellamento sabato 27 gennaio alle ore 21.15.

-> Favole al telefono: messinscena di una delle più famose opere di Gianni Rodari nello spettacolo di Andrea Bruno Savelli al Teatro di Rifredi domenica 28 gennaio alle ore 16.30; musiche inedite eseguite dal vivo da Fiesole Music Ensemble. Adatto a bambini dai 6 agli 11 anni.

Mostre a Firenze

-> #spiegonemostre: tutte le mostre da non perdere a gennaio

-> Leopoldo de’ Medici principe dei collezionisti a Palazzo Pitti (fino al 28 gennaio): per gli appassionati di arte e collezionismo la mostra, in corso presso il Tesoro dei Granduchi, è tappa obbligatoria. Pensata in occasione del quarto centenario della nascita del cardinale, riunisce raffinati ed eccellenti esempi di sculture antiche e moderne, oggetti d’arte orientale, pitture, strumenti scientifici e mirabilia. Il tutto nella cornice delle sale affrescate dell’appartamento d’estate della famiglia Medici.

-> Presepe monumentale dei Sassi di Matera (fino al 4 febbraio): allestito nella Chiesa di Santo Spirito il presepe del famoso artista lucano Francesco Artese. Un capolavoro di ottanta metri quadri, con un’altezza di oltre sei metri e centodieci personaggi.

-> Pretiosa vitreaL’arte vetraria antica nei musei e nelle collezioni private della Toscana (fino al 29 gennaio): per gli amanti dell’antico d’obbligo una tappa al Museo archeologico nazionale. La mostra, che nel titolo si ispira a un passo del celebre “Satyricon” di Petronio, offre un percorso alla scoperta dell’antica arte della lavorazione del vetro e delle infinite forme, colori e riflessi dei vasi etruschi, greci e romani.

-> Capucci dionisiaco. Disegni per il teatro (fino al 14 febbraio): nell’Andito degli Angiolini a Palazzo Pitti settantadue fantasiose e colorate creazioni del noto stilista pensate per il teatro.

-> Reliquiario di Montalto al Bargello (prorogata fino al 30 aprile): il rarissimo capolavoro di oreficeria medievale, attribuito all’artista francese Jean Du Vivier, attivo a Parigi alla corte di Carlo V, sarà visibile nella Cappella della Maddalena per tutta la durata dei lavori di restauro al Museo Sistino Vescovile di Montalto, danneggiato durante il terremoto del 30 ottobre 2016.

-> Maternità divine. Sculture lignee della Basilicata dal Medioevo al Settecento (fino al 24 marzo: nel sacrario della basilica di Santa Croce il tema della Natività  è indagato attraverso una quindicina di sculture di grandi dimensioni raffiguranti la Madonna con il bambino o la Sacra Famiglia.

-> Misurazioni (fino al 24 febbraio): a quasi quarant’anni dall’ultima mostra, Eliseo Mattiacci torna a Firenze, alla Galleria Poggiali, con una personale di disegni, acquarelli e istallazioni esemplificative del percorso dell’artista in oltre cinquant’anni di lavoro.

-> Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura alla Galleria dell’Accademia (fino al 18 marzo): il Trecento come secolo in cui nasce la moda. I ricami, i preziosi velluti e le tavole dagli sfondi dorati ancora testimoniano ancora oggi la grande tradizione artigianale e artistica di Firenze. Con un prestito d’eccezione: un vestitino in lana prestato dal National Museum di Copenhagen – confezionato intorno alla metà del XIV secolo per una bimba e recentemente recuperato dagli archeologi in Groenlandia.

-> Da Brooklin al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti (fino all’8 aprile): sempre al Museo del Bargello sarà possibile ammirare Firenze la lunetta con la “Resurrezione” di Giovanni della Robbia, recentemente esposta a due grandi mostre presso il Museum of Fine Arts di Boston e la National Gallery di Washington.

-> Monet Experience e gli Impressionisti alla chiesa di Santo Stefano a Ponte (fino al 1° maggio): la mostra multimediale proposta da Crossmedia Group è un’immersione sensoriale nei capolavori del grande maestro e dei maggiori interpreti dell’Impressionismo.

-> Per gli amanti del Novecento: Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte (fino all’11 febbraio) e Rivoluzione 9999. L’architettura con gli occhi proiettati al futuro (fino al 28 gennaio) al Museo Novecento; 1927. Il ritorno in Italia. Salvatore Ferragamo e la cultura visiva del Novecento (fino al 2 maggio) al Museo Ferragamo; Made in New York. Keit Harring, Paolo Buggiani and co. (fino al 4 febbraio) a Palazzo Medici Riccardi.

Gite fuori porta

Firenze e dintorni: tesori da scoprire fuori città

Firenze da vivere: i consigli della redazione

Sei in visita a Firenze e vuoi sapere cosa andare a visitare? Passi per il capoluogo toscano solo per poco tempo e desideri fare una passeggiata veloce? Vivi a Firenze e hai bisogno di idee su cosa o dove mangiare, su dove acquistare oggetti specifici o su cosa fare la sera? Ecco i consigli della nostra redazione e continua a seguirci per tante altre proposte!

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Cosa vedere a Firenze in un giorno

Cosa vedere a Firenze in tre giorni

Cosa mangiare a Firenze: piatti tipici

Cosa mangiare a Firenze: dolci tipici

Cosa mangiare a Firenze: pizzerie

Cosa mangiare a Firenze: street food

Cosa comprare a Firenze

Cosa fare a Firenze la sera

Etichette: