Pubblicato in: News

Firenze: il primo weekend di febbraio

Benedetta ColasantiBenedetta Colasanti 3 settimane fa
Firenze - Pixabay

È appena iniziato il secondo mese dell’anno. Ecco il nostro #spiegoneweekend per tenervi informati sui tanti eventi presenti in città. Iniziate il mese alla grande con il fine settimana dal 2 al 4 febbraio 2018!

Food&Drink

-> #spiegonefood: tutti gli appuntamenti

-> Venerdì 2, sabato 3 e domenica 4 febbraio, il workshop per imparare a prendersi cura del benessere psico-fisico e del proprio organismo al Florentia Apartments; il corpo sarà nutrito dalle sfiziose preparazioni crudiste di Vincenzo Canoro, l’anima con le sessioni di espiro consapevole con l’operatrice olistica, insegnante di canto e di tecniche respiratorie Nadia Sturlese. Costi: 190 euro per l’intero workshop senza pernottamento; 240 euro per il workshop residenziale (con pernottamento); 110 euro per partecipare a una sola giornata.

-> Venerdì 2, il giovane chef anglo-iracheno arriva alla Scuola di Arte Culinaria Cordon Bleu (via Giusti 7) dalla sua Juma Kitchen di Londra, con un menù mediorientale rivisitato in chiave moderna.

-> A Il Coccolo – Fritti e Cornetti (via Matteo Palmieri, 30/R), Happy hour Multilingual Party LocalsvsForeigners.

-> Evento anche al Gilò Piano Bar (via dei Fossi 44/R) con il live show di Aleandro Baldi e cena dello chef Gilò. Il costo della serata è di 50 euro con vini inclusi. Si consiglia la prenotazione al numero 055 283393.

-> All’Accademia Piccoli chef si prepareranno pietanze piene di fantasia con mamme e bambini ai fornelli. Il corso ha un costo di 55 euro a coppia (mamma + bambino), oppure di 70 € (mamma + 2 bambini).

-> Sabato 3 febbraio, cena di carne alla Trattoria Puccini di Firenze a 28 euro a persona, comprendente antipasto, bistecca da 1,2 kg e bottiglia di vino Pian di Remole Frescobaldi.

-> In autentico stile americano, domenica 4 febbraio torna il Brunch all’Helvetia & Bristol – Stahotels Collezione (via dei Pescioni 2) con tanti prodotti della tradizione e piatti raffinati.

-> Aperitivo con ricca cena a buffet alla discoteca Otel, a seguire dj set con Marco Bertani e Sangio, special voice di Sandro Scardia.

-> Dalle 23 fino a tarda notte, menù speciale all’American Dinner (sia di Firenze che di Calenzano), per assistere in diretta alla partita di Superbowl.

Spettacoli

-> #spiegoneteatro: gli spettacoli di febbraio da non perdere

-> Venerdì 2 febbraio, al Teatro Puccini, la pièce di Gene Gnocchi, “Il procacciatore”.

-> Fino a sabato 3 febbraio una serata particolare vi aspetta al Teatro di Rifredi con “Sorry, Boys” per la regia di Marta Cuscunà. Solo sabato “I wanna be a cowboy”, al Teatro della Limonaia. Sabato 3 e domenica 4 febbraio: al Teatro Le Laudi, l’appuntamento con “Fine mese” diretto da Vincenzo De Caro; al Teatro delle Spiagge, “Il bambino dalle orecchie grandi” nella versione di Francesco Lagi.

-> Fino al 4 febbraio: “Uno zio Vanja”, al Teatro della Pergola con la regia di Vinicio Marchioni; “L’arte del teatro” al Teatro Fabbricone di Prato; “Io, mia moglie e il miracolo”, diretto da Gianni Vastarella al Teatro Cantiere Florida; “Disguido” presso Spazio Alfieri; “Allegretto (per bene… ma non troppo)” al Teatro Reims con la regia di Stefano Tamburini; “Zero spaccato”, diretto da Leonardo Capuano e in scena al Lavoratorio.

-> Da non perdere l’appuntamento al Teatro Verdi con l’Operetta italiana “Al cavallino bianco”, in scena domenica 4 febbraio.

-> Da segnare in agenda i due spettacoli al Teatro di Cestello: venerdì 2 febbraio “Oh Dio mio”, sabato 3 e domenica 4 febbraio “Processo a Pinocchio”.

-> Si segnalano anche “Pupi siamo” e “Odissea”, rispettivamente il 1 e il 4 febbraio al Teatro delle Arti.

-> Ed ecco le tre serate al Teatro Comunale Antella, che vedranno sul palco “Aperto sul nulla” (giovedì 1 febbraio), “Alla ricerca del tempo perduto” (venerdì 2 febbraio) e “Io sono” (sabato 3 febbraio).

Concerti

 -> Per non perdere i migliori concerti del 2018 a Firenze, per voi il nostro Evergreen

-> Per gli amanti della musica folk, segnaliamo l’appuntamento al Cafè 1926 del 1 febbraio, con il concerto irlandese della Dirty Old Band.

 -> Per giovedì 1 febbraio, da non perdere anche Zarlingo Trio alla Ménagère, i Malarima al Circolo Il Progresso e la tappa fiorentina di Eugenio Bennato all’Obihall.

 -> Venerdì 2 febbraio: Manrico Seghio Trio; l’artista californiano Blaine Reininger, leader dei Tuxedomoon; Andrea Maestrelli all’Hard Rock Cafè; i C+C=Maxigross al Circolo Culturale Buh!; i Mescaria al Tasso Hotel; i Talking Ties & Mauro L. Porro al Negroni Cocktail Bar; presso Sala Vanni, musica dal vivo con Stefano Battaglia & Elsa Martin; al Viper Theatre, il concerto di Vittoria and the Hide Park; al Tender Club, La Notte.

-> Sabato 3 febbraio: Magic Bones; Giorgio Canali & Rossofuoco al Tender Club; NONSENSO a Le Murate; Omar Sosa presso la Sala Vanni e, infine, gli Stella Maris al Glue Alternative Concept.

 -> Domenica 4 febbraio alle 16.30, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Alpesh Chauhan dirige la sinfonia n.11, basata su melodie popolari russe.

Nightlife

 -> Due divertenti serate vi attendono al Combo Social Club: il 2 febbraio con l’evento Carnival Party, il 3 febbraio vi aspetta il Grease – 40th Anniversary Party.

 -> Rimanendo in tema feste, il 2 febbraio al Cafè Bistrot 1926 sarà la volta del Carnival Burlesque, con la performance di Dahlya Naif-Burlesque, uno spettacolo retrò dedicato al carnevale e al glitter.

-> Da ricordare anche la serata Rueda in maschera, fissata per il 2 febbraio al Circolo La Pace di Fiesole. A seguire il Dj El Chama.

-> Si segnalano anche i due eventi all’Hangar: il 2 febbraio Coqo djette, il 3 febbraio la Percussion Experience con Gennaro Scarpato.

-> Per finire, l’appuntamento alla Flog del 3 febbraio con I Matti delle Giuncaie, che ripercorreranno tutti i successi della band maremmana.

Eventi e Libri 

-> #spiegonelibri: gli eventi a Firenze per gli amanti della lettura

 -> Venerdì 2 febbraio alle 18.00, presso RED Feltrinelli (piazza della Repubblica), il pianista Arturo Stàlteri presenta il suo nuovo album “Low & Loud”, dal vivo in libreria.

 -> Alla biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo, 24): venerdì 2 febbraio alle 17.30, la presentazione di “Lorenzo Milani. Gli anni del privilegio”, libro di Fabrizio Borghini; sabato 3 febbraio alle 9.00 il convegno Oltre la sincronicità. Psiche e materia nella fisica; alle 16.30, la passeggiata alla scoperta del complesso delle Oblate a cura dell’Associazione Culturale Akropolis; alle 17.30, la presentazione del libro di poesie “Vitae aenigma! Ritratti di un poeta” di Roberto Orlandini con fotografie di Vittoria Martini lorga; per informazioni sugli eventi alle Oblate: 055 2616512 – bibliotecadelleoblate@comune.fi.it.

 -> Sabato 3 febbraio l’appuntamento con Bioetica, Biodiritto e Biopolitica e La Meditazione Gnostica ed I Viaggi Astrali, due cicli di conferenze in programma rispettivamente alla Fondazione Culturale Niels Stensen (viale Don Minzoni, 25/G) alle 10.30 e presso la Libreria Salvemini (piazza Salvemini, 18) alle 17.30.

 -> Sabato 3 febbraio alle 14.30, per un salto indietro nel tempo, un viaggio alla scoperta dei Caffè letterari a Firenze fra Otto e Novecento, organizzato da Beemyguide. Per prenotazioni: http://www.beemyguide.com/scheduled_tours/1847-i-caffè-letterari-a-firenze-fra-otto-e-novecento?locale=it.

 -> Sabato 3 febbraio alle 16.00, a Lapolveriera Spaziocomune (via Santa Reparata, 12), Dal 1968 ad oggi – continuità e mutamenti di prospettive, incontro organizzato dall’Archivio Storico del ’68. Il costo di partecipazione è di 10 euro. Per informazioni e prenotazioni: 338 8619029.

 -> Al Museo Casa di Dante (via Santa Margherita, 1), Alessandro Guidi con L’Arte e l’Inconscio; sabato 3 febbraio alle 16.30, ingresso gratuito.

 -> Ancora sabato, alle 19.30 presso la Trattoria Sabatino, si presenta il libro “Nel più bel sogno” di Marco Vichi. A condurre l’incontro, Lorenzo Degl’Innocenti sulle note della chitarra di Lorenzo Polidori. Evento a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

 -> Domenica 4 febbraio alle 11.00, al Teatro della Pergola (via della Pergola, 12-32), La morale borghese, incontro dedicato a “Madame Bovary” di Gustave Flaubert. Prezzo intero: 8 euro; ridotto: 5 euro.

 -> Per gli amanti dell’astrologia, domenica 4 febbraio alle 15.30, la conferenza Transiti e Rivoluzioni solari, presso via Ippolito Rossellini 10, per analizzare gli influssi astrologici sulla vita umana.

-> Al Caffè Letterario Giubbe Rosse (piazza della Repubblica, 13-14/R), domenica 4 febbraio alle 17.30, Maria Donata Pancani presenta il suo libro di poesie “Tre gatti e luna”.

 -> Domenica 4 febbraio alle 18.30, a Le Murate, la presentazione del libro di Gerda Stevenson, “Se questo fosse vero”. Saranno presenti l’autrice, la traduttrice Luca Maniero e gli scrittori Baret Magaria e Marco Incardona.

 Cinema a Firenze

-> Al cinema Odeon (piazza degli Strozzi) e presso Spazio Alfieri (via dell’Ulivo, 6), il candidato agli Oscar “Call Me By Your Name” di Luca Guadagnino, basato sul romanzo di André Aciman; versione originale con sottotitoli italiani (Odeon: 2, 3, 4 febbraio, h. 16.00, 18.30, 21.00; Spazio Alfieri: 2, 3 febbraio, h. 17.00, 21.30).

-> Al cinema La Compagnia (via Cavour 50/R): “Grace Jones: Bloodlight and Bami” di Sophie Fiennes (venerdì 2 febbraio alle 19.00, sabato 3 febbraio alle 21.00), il racconto della vita stravagante dell’artista giamaicana Grace Jones; “My Generation” di David Batty (venerdì 2 febbraio alle 21.00, sabato 3 febbraio alle 19.00, domenica 4 febbraio alle 21.00), basato su racconti personali e documenti d’archivio, un viaggio nel tempo per incontrare grandi personaggi come i Beatles e i Rolling Stones; “Piuma” di Roan Johnson (domenica 4 febbraio alle 16.00), una proiezione per grandi e piccoli, dedicata alla vicenda di due studenti giovani e sbandati che si trovano catapultati nel mondo degli adulti nell’attesa della nascita della loro bambina.

-> Domenica 4 febbraio, sempre a La Compagnia, altre due rassegne: nell’ambito di Domeniche in compagnia 2018, alle 10.30, l’incontro con Marco Giusti, autore televisivo, critico cinematografico e scrittore con Il giorno del giudizio. Il cinema di culto o il culto del cinema? Alle 16.00, per Il mese del documentario, sarà proiettato “This is Congo” di Daniel McCabe, uno sguardo su uno dei conflitti più sanguinosi al mondo dai tempi della Seconda Guerra Mondiale. Biglietti a partire da 6 euro.

Eventi per Bambini

 -> #spiegonebambini: cosa fare con i più piccoli a Firenze

 -> Al Museo Galileo, due laboratori: sabato 3 febbraio alle 15.00 Esploratori si diventa, per conoscere nuovi popoli, animali e piante attraverso le esplorazioni di Marco Polo e Amerigo Vespucci, dai 7 anni in su. Domenica 4 febbraio alle 15.00 “C’era una volta…”, storie narrate dai burattini per stimolare la fantasia dei bambini; dai 5 anni in su.

 -> Incontri museali imperdibili per i piccolissimi: domenica 4 febbraio alle 15.45 e alle 17.00 doppio appuntamento al Planetario con l’attività per famiglie e bambini dai 6 anni in su: Il cielo di febbraio è un incontro per conoscere le distanze dello spazio, le costellazioni e gli antichi miti, fino alle ultime notizie che arrivano dagli osservatori di tutto il mondo. Ancora domenica, al Gabinetto di Fisica alle 15.00, una visita guidata per adulti e ragazzi dagli 11 anni in su, per scoprire gli strumenti presenti nel Gabinetto e ripercorrere la storia delle scoperte e delle invenzioni del XIX secolo.

-> Da non perdere l’occasione con la Domenica metropolitana, il 4 febbraio i musei sono aperti con visite gratuite e attività per adulti e famiglie con bambini di ogni età a Palazzo Vecchio, Santa Maria Novella, Complesso delle Murate, Forte Belvedere, Museo Novecento, Torre di San Niccolò e tanti altri.

-> Letture per i piccoli: sabato 3 febbraio alle 11.30, presso la biblioteca delle Oblate, Le letture di Sara dal libro “Luigi I re delle pecore” di Olivier Tallec e da “Il re Mida” di Gianni Rodari e Francesco Altan, per bambini dai 3 ai 7 anni; alle ore 16.00, Ho in Serbo una sorpresa per te, laboratorio multiculturale e corso di lingua serba per famiglie con bambini dai 5 ai 10 anni di origine straniera; alle 16.30, L’ultimo lupo alla biblioteca Luzi, lettura animata con attori e marionette del libro di Mino Milani (Piemme, 2014), per bambini dai 5 anni in su; alla stessa ora, alla BiblioteCaNova Isolotto, Un principe tutto per me, letture liberamente tratte da “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint Exupery, a cura dei Nonni Leggendari Piero e Manuela, per bambini dai 5 ai 10 anni; inoltre, dalle 11.00 alle 18.40, Un giorno da favola, lettura di fiabe e filastrocche presso la stanza di sale hymalayano.

-> Roboclub Junior è incontro di venerdì 2 febbraio alle 17.00 alla BiblioteCaNova Isolotto: rivolto ai bambini dai 7 ai 10 anni per conoscere il robot e i pezzi che lo compongono, parti assimilabili simili a quelle del corpo umano. Dopo una breve presentazione interattiva, i ragazzi si cimenteranno nella costruzione di un piccolo robot seguendo le istruzioni del kit LEGO 2.0 e proveranno a telecomandarlo attraverso un semplice software di coding con programmazione a blocchi.

-> Per genitori in attesa, sabato 3 febbraio alle 10.00 alla BiblioteCaNova Isolotto, Essere_voce, incontro a cura di Raffaella Di Salvatore, lettrice volontaria di Nati per Leggere, uno spazio per imparare a conoscere i libri per bambini e per scoprire il valore della lettura ad alta voce nei primi mesi di vita.

-> Sabato 3 alle 11.00, presso la Biblioteca Luzi, Il personaggio misterioso: laboratorio di realizzazione di un personaggio a sorpresa scelto dai bambini (dai 6 anni in su) e basato sul libro “Il mistero della verruca” di Eloisa Brancolini e Alessandro Ricci.

-> Sabato 3 alle 16.30, alla Biblioteca Pietro Thouar, a partire dal racconto “Drama e il segreto dei sogni” di Valentina Fratini, un laboratorio sulla creatività rivolto ai bambini dai 6 ai 12 anni, Sviluppa la fantasia con Drema.

-> Alla Biblioteca Orticoltura, sabato alle 17.00, Fumetti che passione!, il laboratorio di illustrazione per ragazzi dai 9 agli 11 anni, a cura dell’Associazione LibriLiberi; il programma prevede la definizione del protagonista di un fumetto e il disegno di un proprio autoritratto in veste di super-eroe. Successivamente verrà abbozzato uno story-board, verranno scritti i dialoghi e stabilite le caratteristiche di base per imparare a narrare con le immagini.

-> Carnevale dei bambini: animazione, truccabimbi, musica, sfilate di maschere e giostre alla Buoneria del Parco delle Cascine, sabato 3 e domenica 4 febbraio.

-> Carnevale dei bambini all’Impruneta: domenica arriva la II edizione del Carnevale di Impruneta! Mercatini, stand gastronomici, giochi, animazione, sfilate in maschera, truccabimbi, dalla mattina fino al tardo pomeriggio, con spettacoli tra le 14.30 e le 18.00.

-> Carnevale di Pace a San Donato: festa multiculturale domenica al centro di San Donato, a partire dalle 14.30 corteo mascherato, musica, balli e tanti giochi.

-> Spettacoli teatrali per bambini: venerdì 2 febbraio alle 18.00, al Teatro Verdi, “Il volo di Lorenzo Il Magnifico”, spettacolo gratuito dal libro di Rossella Fabbri “Lorenzo de’ Medici e lo stemma misterioso”; sabato 3 febbraio alle 17.00, al Teatro del Circolo Ricreativo Antella, “Raperonzolo” de I Pupi di Stac (per bambini dai 6 ai 10 anni); domenica 4 febbraio alle 16.45, al Teatro Puccini, di nuovo I Pupi di Stac con “Gli animali riconoscenti”; sabato 3 febbraio alle 10.00 e alle 11.15, al Museo del Tessuto di Prato, “La storia del principe Fopolo e la principessa Pippirippì”, per bambini dai 4 ai 6 anni; infine, per la rassegna di spettacoli di magia e illusionismo allo Spazio Alfieri, “Disguido con anta anta pero pero”, domenica 4 febbraio.

Mostre a Firenze

-> #spiegonemostre: tutte le mostre da non perdere a gennaio

-> Presepe monumentale dei Sassi di Matera (fino al 4 febbraio): ultimo fine settimana per ammirare il presepe del famoso artista lucano Francesco Artese. Un capolavoro di ottanta metri quadri allestito nella Chiesa di Santo Spirito.

-> Made in New York. Keit Harring, Paolo Buggiani and co. (fino al 3 aprile): la Street Art newyorkese della fine degli anni Ottanta esposta a Palazzo Medici Riccardi.

-> Tamara Pieri. Altro Luogo (fino al 10 febbraio): al Centro Espositivo Antonio Berti (via Bernini 57, Sesto Fiorentino) la mostra personale della pittrice e scultrice Tamara Pieri.

-> Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte (fino all’11 febbraio): le creazioni di uno dei più apprezzati artisti della scena internazionale esposte tra il Museo Novecento, Le Murate, la Fornace Cioni Alderighi (Montelupo Fiorentino) e la Ex fabbrica Tappeti (Pelago).

-> Capucci dionisiaco. Disegni per il teatro (fino al 14 febbraio): nell’Andito degli Angiolini a Palazzo Pitti settantadue fantasiose e colorate creazioni pensate per il teatro dal noto stilista Roberto Capucci.

-> Norden – Uomo e natura tra Scandinavia e Paesi Baltici (fino al 18 febbraio): a Villa Bardini i suggestivi paesaggi scandinavi, immortalati dall’obiettivo di Luca Berti.

-> Misurazioni (fino al 24 febbraio): personale di Eliseo Mattiacci alla Galleria Poggiali. Disegni, acquarelli e istallazioni esemplificative del percorso dell’artista in oltre cinquant’anni di lavoro.

-> Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura alla Galleria dell’Accademia (fino al 18 marzo): il Trecento come secolo in cui nasce la moda. I ricami, i preziosi velluti e le tavole dagli sfondi dorati ancora testimoniano ancora oggi la grande tradizione artigianale e artistica di Firenze.

-> Maternità divine. Sculture lignee della Basilicata dal Medioevo al Settecento (fino al 24 marzo): nel sacrario della basilica di Santa Croce il tema della Natività è indagato attraverso una quindicina di sculture di grandi dimensioni raffiguranti la Madonna con il bambino o la Sacra Famiglia.

-> Da Brooklin al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti (fino all’8 aprile): al Museo del Bargello sarà possibile ammirare la lunetta con la “Resurrezionedi Giovanni della Robbia, recentemente esposta in due grandi mostre presso il Museum of Fine Arts di Boston e la National Gallery di Washington.

-> Reliquiario di Montalto al Bargello (fino al 30 aprile): il rarissimo capolavoro di oreficeria medievale, attribuito all’artista francese Jean Du Vivier, attivo a Parigi alla corte di Carlo V, sarà visibile nella Cappella della Maddalena per tutta la durata dei lavori di restauro al Museo Sistino Vescovile di Montalto, danneggiato durante il terremoto del 30 ottobre 2016.

-> Monet Experience e gli Impressionisti (fino al 1° maggio): alla chiesa di Santo Stefano a Ponte la mostra multimediale proposta da Crossmedia Group, un’immersione sensoriale nei capolavori del grande maestro e dei maggiori interpreti dell’Impressionismo.

-> Il ritorno in Italia. Salvatore Ferragamo e la cultura visiva del Novecento (fino al 2 maggio): al Museo Ferragamo una panoramica sull’Italia degli anni Venti, quando lo stilista tornò in patria, dopo dodici anni trascorsi negli Stati Uniti.

-> Dialoghi ad arte nel Museo della Moda e del Costume (fino al 19 dicembre 2017): a Palazzo Pitti la mostra/allestimento che mette in evidenza le corrispondenze tra le creazioni di stilisti-artisti e artisti-couturiers operosi dagli anni Trenta del Ventesimo secolo fino ai giorni nostri.

-> Vincenzo Gemito (fino all’8 aprile): eccezionalmente esposte al Museo del Bargello tre terracotte realizzate dallo scultore napoletano intorno al 1870: “Scuglizzo”, “Studio dal vero (Moretto)” e “Fiociniere”.

 Gite fuori porta

Firenze e dintorni: tesori da scoprire fuori città

Firenze da vivere: i consigli della redazione

Sei in visita a Firenze e vuoi sapere cosa andare a visitare? Passi per il capoluogo toscano solo per poco tempo e desideri fare una passeggiata veloce? Vivi a Firenze e hai bisogno di idee su cosa o dove mangiare, su dove acquistare oggetti specifici o su cosa fare la sera? Ecco i consigli della nostra redazione e continua a seguirci per tante altre proposte!

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Cosa vedere a Firenze in un giorno

Cosa vedere a Firenze in tre giorni

Cosa mangiare a Firenze: piatti tipici

Cosa mangiare a Firenze: dolci tipici

Cosa mangiare a Firenze: pizzerie

Cosa mangiare a Firenze: street food

Cosa comprare a Firenze

Cosa fare a Firenze la sera

Etichette: