Pubblicato in: News

Cosa fare a Firenze nel weekend dal 15 al 17 dicembre 2017

Duomo-Colasanti
Fonte: Benedetta Colasanti

Come scoprire gli appuntamenti da non perdere a Firenze nel weekend? Ecco per voi il nostro #spiegoneweekend per andare incontro a tutte le passioni e a tutti i gusti!

Dopo 5 anni di attività del quotidiano di eventi e tempo libero Milano Weekend, nasce la nuova redazione di Firenze Weekend che da ora in poi vi terrà informati su tutto ciò che c’è da fare e vedere nel capoluogo toscano e nei dintorni. Dunque, come si dice, stay tuned!

Nel weekend prenatalizio Firenze offre un calendario ricco di mostre dedicate al contemporaneo e all’antico, passando dal collezionismo mediceo all’arte giapponese, da mostre con contenuti storiografici a oggetti di design, con eventi studiati ad hoc anche per i piccolissimi. Inoltre, il programma di spettacoli teatrali è piuttosto variegato, dai classici a opere che affrontano temi storici e di attualità, compagnie di prosa e musical. Ancora, per grandi e piccoli, ci sono gli appuntamenti letterari, gli eventi enogastronimici, le rassegne cinematografiche e la nightlife.

Mostre a Firenze

-> #spiegonemostre: le cinque da non perdere questa settimana

Leonardo Bruni. L’Umanesimo a Firenze alla Biblioteca Medicea Laurenziana (fino al 5 gennaio 2018): la vicenda intellettuale di Leonardo Bruni, cancelliere della Repubblica Fiorentina e umanista tra i maggiori del suo tempo, viene ricostruita attraverso l’esposizione di una sessantina di codici in gran parte miniati. Il prezioso materiale proviene interamente dai fondi della Laurenziana, che può vantare una delle principali raccolte di manoscritti al mondo.

Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna (fino al 21 gennaio 2018): è questa la proposta di Palazzo Strozzi. I curatori, attraverso una settanta di opere, restituiscono il clima artistico e culturale di un’epoca dalla straordinaria vitalità e innovazione, segnata da una parte dai dettami della Controriforma, dall’altra da una personalità emblematica quale Francesco I de’ Medici, generoso mecenate affascinato dal mondo dell’alchimia. Star indiscussa dell’esposizione la “Deposizione” di Pontormo proveniente dalla Chiesa di Santa Felicita e reduce da un accurato restauro.

Leopoldo de’ Medici principe dei collezionisti a Palazzo Pitti (fino al 28 gennaio 2018): per gli appassionati di arte e collezionismo la mostra, in corso presso il Tesoro dei Granduchi, è tappa obbligatoria. Pensata in occasione del quarto centenario della nascita del cardinale, riunisce raffinati ed eccellenti esempi di sculture antiche e moderne, oggetti d’arte orientale, pitture, strumenti scientifici e mirabilia. Il tutto nella cornice delle sale affrescate dell’appartamento d’estate della famiglia Medici.

I nipoti del Re di Spagna (fino al 7 gennaio 2018): sempre a Palazzo Pitti, con lo stesso biglietto della mostra su Leopoldo, suggeriamo di visitare la Galleria Palatina. Qui è presentato il più recente acquisto delle collezioni: il dipinto di Anton Raphael Mengs raffigurante Ferdinando e Maria Anna, due dei figli dell’Arciduca Pietro Leopoldo di Lorena e di Maria Luisa di Borbone.

Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura al Museo della Specola (fino al 31 dicembre 2017): ancora collezionismo mediceo con una straordinaria selezione di pietre lavorate affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza, provenienti da tutto il mondo. Fra i preziosi oggetti visibili in mostra due coppe in diaspro e una in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, una tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia e uno straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco.

Il Rinascimento giapponese. La natura nei dipinti su paravento dal XV al XVII secolo (fino al 7 gennaio 2018): prima nel suo genere in Europa. Nell’Aula Magliabechiana degli Uffizi è possibile ammirare trentanove esempi di arte giapponese su carta. Delicate pitture di paesaggio e natura, molte delle quali considerate tesori nazionali e proprietà intellettuali importanti del Giappone, nel classico formato del paravento pieghevole (byōbu) e delle porte scorrevoli (fusumae). Data la delicatezza del supporto, sono esposte in tre rotazioni di tredici alla volta.

I volti della Riforma. Lutero e Cranach nelle collezioni medicee (fino al 7 gennaio 2018): sempre alle Gallerie degli Uffizi, l’esposizione pensata in occasione del cinquecentenario dell’affissione delle novantacinque tesi di Lutero alla porta della Schlosskirche di Wittemberg.

Ejzenštejn. La rivoluzione delle immagini (fino al 7 gennaio 2018): ancora Uffizi, con disegni, opere grafiche e spezzoni di film di uno dei più grandi rivoluzionari della cultura del Novecento. Un modo per ricordare il centenario della Rivoluzione socialista in Russia.

Utopie Radicali. Oltre l’architettura: Firenze 1966-1976 alla Strozzina (fino al 21 gennaio 2018): oggetti di design, video e istallazioni, gioielli, tessuti e porcellane, nonché le opere visionarie di artisti e gruppi quali Archizoom, Remo Buti, 9999, Gianni Pettena, Superstudio, UFO e Zziggurat per rivisitare la straordinaria rivoluzione creativa fiorentina degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.

Reliquiario di Montalto al Bargello (fino al 30 gennaio 2018): il rarissimo capolavoro di oreficeria medievale, attribuito all’artista francese Jean Du Vivier, attivo a Parigi alla corte di Carlo V, sarà visibile nella Cappella della Maddalena per tutta la durata dei lavori di restauro al Museo Sistino Vescovile di Montalto, danneggiato durante il terremoto del 30 ottobre 2016.

Da Brooklin al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti (fino all’8 aprile 2018): sempre al Museo del Bargello sarà possibile ammirare la lunetta con la “Resurrezione” di Giovanni della Robbia, recentemente esposta a due grandi mostre presso il Museum of Fine Arts di Boston e la National Gallery di Washington.

Pretiosa vitreaL’arte vetraria antica nei musei e nelle collezioni private della Toscana (fino al 29 gennaio 2018): per gli amanti dell’antico d’obbligo una tappa al Museo Archeologico Nazionale. La mostra, che nel titolo si ispira a un passo del celebre “Satyricon” di Petronio, offre un percorso alla scoperta dell’antica arte della lavorazione del vetro e delle infinite forme, colori e riflessi dei vasi etruschi, greci e romani.

Paolo Poli è… al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (fino al 6 gennaio 2018): video e foto, proiezioni multimediali, fondali scenografici per ricordare, a un anno e mezzo dalla scomparsa, uno dei più grandi e irriverenti attori di Firenze.

Monet Experience e gli Impressionisti alla Chiesa di Santo Stefano a Ponte (fino al 1° maggio 2018): la mostra multimediale proposta da Crossmedia Group è un’immersione sensoriale nei capolavori del grande maestro e dei maggiori interpreti dell’Impressionismo.

Robot Fever. I samurai nell’era del Chogokin al Museo Stibbert (fino al 7 gennaio 2018). L’esposizione, attraverso il confronto tra le armature dei samurai conservate nella collezione giapponese del museo e l’interpretazione datane da fumetti e film d’animazione, ripercorre la storia del giocattolo nipponico e il suo successo internazionale.

Altre mostre: ancora Novecento con Lloyd. Paesaggi toscani del Novecento (fino al 7 gennaio 2018) a Villa Bardini; Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte (fino all’11 febbraio 2018) e Rivoluzione 9999. L’architettura con gli occhi proiettati al futuro (fino al 28 gennaio 2018) al Museo Novecento; 1927. Il ritorno in Italia. Salvatore Ferragamo e la cultura visiva del Novecento (fino al 2 maggio 2018) al Museo Ferragamo; Made in New York. Keit Harring, Paolo Buggiani and co. (fino al 4 febbraio 2018) a Palazzo Medici Riccardi.

Eventi per bambini

-> spiegonebambini: ecco cosa fare con i più piccoli a Firenze

-> Museo Galileo: giunge al settimo anno consecutivo A tutta Scienza, un programma ricco di visite e attività pensato per i bambini e le loro famiglie. Per i ragazzi dai 9 anni in su sabato 16 dicembre l’appuntamento con Sperimentiamo il Museo!, esperimenti per esplorare e comprendere la realtà e visita al primo piano del museo per ammirare gli splendidi strumenti originali; domenica 17 dicembre, invece, il laboratorio Riciclami in musica permette ai piccoli dai 5 anni in su di scoprire come semplici oggetti possono diventare strumenti musicali e nascondere suoni nascosti, un modo divertente per stimolare la creatività dei bambini e mettere alla prova la loro manualità;. Le attività iniziano alle ore 15 e dopo la merenda viene offerta da Mukki. Inoltre, domenica alle ore 11 c’è la Colazione al Museo. Le botteghe della scienza offerta dalla pasticceria Robiglio a cui seguirà l’incontro dedicato ai primi strumenti di misura del tempo, basati sull’osservazione del moto apparente del Sole, a cura di Stefano Barbolini.

-> Altri incontri museali imperdibili per i piccolissimi: siamo ormai entrati in piena atmosfera natalizia e all’interno dell’iniziativa Famiglie al Museo sabato 16 e domenica 17 dicembre alle ore 10 e alle 11.30 troviamo la visita Natale agli Uffizi presso la Galleria delle Statue e delle Pitture; mentre, in programma per Musei da Favola domenica 17 alle 10.30 c’è Giochi di equilibrio al Museo Nazionale del Bargello, per scoprire come i grandi artisti del passato hanno affrontato il problema dell’equilibrio nelle loro sculture, e La moda specchio del gusto e del vivere alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti. Infine, sabato 16 alle ore 15 il Museo di Storia Naturale propone un percorso per scoprire il luogo dove è nato Babbo Natale e dove vive il popolo della Lapponia (l’attività si svolgerà presso La Specola-Zoologia, via Romana 17): alberi decorati, slitte, stivali, renne di Babbo Natale e, per finire, una fantascientifica storia di viaggi.

-> Dalle mie mani, un gioco per te: incontro per genitori di bambini da 0-3 anni o in attesa, per conoscere il mondo dei piccoli nei primi anni di vita, venerdì 15 dicembre alle ore 17.00 presso la BiblioteCaNova Isolotto.

-> Professor Feeling: per il ciclo di incontri sulle emozioni rivolto ai bambini dai 6 agli 8 anni, organizzato in collaborazione con l’Associazione culturale Scioglilibro, lettura introduttiva e gioco di ruolo per conoscere le sette emozioni principali e il loro funzionamento, venerdì 15 dicembre alle ore 17.00 presso la Biblioteca Orticoltura.

-> Prendi parte all’arte del Cinquecento a Firenze: laboratorio alla Biblioteca delle Oblate, in collaborazione con Fondazione Palazzo Strozzi, per bambini dai 5 ai 10 anni alla scoperta del linguaggio dell’arte: come colori, forme e stile dell’artista riescono a comunicare emozioni e sensazioni, sabato 16 dicembre alle ore 11.00.

-> Colazione all’Hard Rock Cafe Firenze: sabato 16 dicembre 2017 dalle ore 9.15 alle 11.15, si chiede ai piccoli di portare la letterina da dare a Babbo Natale. Inoltre, tante sorprese targate Dreoni Giocattoli, Truccabimbo e un laboratorio creativo a cura di Borntolife.it.

-> Letture in biblioteca: sabato 16 dicembre tre appuntamenti letterari per i più piccoli. Ore 11 alla Biblioteca Mario Luzi con le letture ad alta voce di “Zagazoo” di Quentin Blake e di “Polar express” di Chris Van Allsburg (dai 4 ai 6 anni). Ore 16 alla Biblioteca delle Oblate con “Dodici regali di Babbo Natale” di Mauri Kunnas e Tarja Kunnas, a seguire un laboratorio (4-7 anni). Ore 16.30 alla BiblioteCaNova Isolotto con “Tre storie di Natale da Firenze al mondo” di Doretta Boretti con illustrazioni di Stefania Silvari; incontro a cura di Valerio Camporesi e con la cantante folk Lisetta Luchini (dagli 8 anni in su).

-> Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino: ingresso libero per sabato 16 dicembre ore 11 con Genitori da Favola e domenica 17 dicembre ore 10.30 per Biblionatale. Buon Natale animaletti.

-> Origami di Natale alla Libreria Marabuk: domenica 17 dicembre alle ore 10.30 Kumi Suzuki insegnerà ai bambini l’arte degli origami. Partendo da fogli semplici, si potranno creare tanti oggetti a tema (età consigliata: 7-10 anni).

-> Laboratorio di Natale al Planetario di Firenze: domenica 17 dicembre alle ore 15.00 scienza, riuso e manualità! I bambini partecipanti costruiranno con le proprie mani addobbi stellari per il loro albero di Natale grazie ai materiali di riciclo e, a seguire, sarà svelato il segreto delle Aurore boreali con “Le luci di Natale” (ore 17, per adulti e ragazzi dai 10 anni in su).

-> Roboclub senior: un’attività alla scoperta dei kit Lego Mindstorms Education EV 3. Come vengono programmati e come funzionano i robot? Domenica 17 dicembre alle ore 16 presso la Biblioteca delle Oblate i ragazzi dagli 11 ai 14 anni potranno imparare la logica di programmazione e funzionamento dei robot industriali, domestici, social, esploratori terrestri, marini e spaziali.

-> Animazione per Natale nei quartieri fiorentini: venerdì 15 dicembre dalle ore 15.30 alle ore 18.30 al centro commerciale di Novoli e alle ore 16.30 nel giardino di via Neri di Bicci, sabato 16 dicembre alle ore 15 in piazza Dalmazia; mentre a Villa Vogel sabato dalle ore 9.30 alle ore 18.30 mercatino solidale, mostra e progetti di solidarietà e domenica alle ore 10 letture e alle ore 16 concerto di Natale. Ancora sabato e domenica laboratori di ballo di gruppo al centro San Donato dalle 15 alle 18.

-> Cinema in famiglia: per la rassegna cinematografica presso il Cinema La Compagnia, in collaborazione con Associazione Co-Cò e Spazio CO-STANZA, domenica 17 dicembre alle ore 16.00 per gli adulti “La mia vita da zucchina” di Claude Barras e per i bambini il laboratorio ludico-didattico con il supporto del film di animazione “Cicogne in missione”.

-> Il Gatto con gli stivali: spettacolo teatrale de I Pupi di Stac per l’iniziativa I Burattini Spiritosi presso il chiostro della Chiesa di Santo Spirito, domenica 17 dicembre con un solo biglietto è possibile partecipare alla visita guidata del museo e del Crocefisso di Michelangelo oltre che allo spettacolo dei burattini (apertura biglietteria ore 16.15, visita ore 16.30 spettacolo ore 16.45). Per bambini dai 4 agli 11 anni.

-> Per rilassarsi un po’ di domenica mattina, infine, al Circolo Lo Stivale di Bagno a Ripoli continua il ciclo di incontri Family yoga dove ogni bambino accompagnato da un adulto può vivere l’esperienza dello yoga attraverso il respiro, il movimento e la creatività (ore 10:30-11:30 per bambini dai 3 ai 6 anni; ore 11:30-12:30 per bambini dai 7 ai 9 anni).

Eventi letterari

-> #spiegonelibri: la settimana di chi ama la lettura a Firenze

-> Alla Biblioteca Nazionale Centrale (piazza dei Cavalleggeri, 1), venerdì 15 alle 16.30, la presentazione del volume “Antonio Gramsci Quaderni miscellanei (1929-1935)”, a cura di Giuseppe Cospito, Gianni Francioni e Fabio Frosini.

-> In piazza della Repubblica, alla RED Feltrinelli, venerdì 15 alle 18.00, Roberto Saviano presenta il suo nuovo libro “Bacio Feroce”.

-> Venerdì 15 alle 18.00, all’IBS Bookshop (via de’ Cerretani, 16/R), l’incontro musicale con Simone Perugini che esegue “Il matrimonio segreto”, dramma giocoso in due atti di Giovanni Bertati con musica di Domenico Cimarosa.

-> Presso Le Murate, venerdì 15 alle 18.00, la presentazione del libro “Favole cinesi” di Luca Strambio de Castilla, una raccolta di favole cinesi tradotte in italiano per favorire l’incontro tra studenti italiani e cinesi. Evento a cura dell’Istituto Confucio. Sabato 16 alle 18.00, la presentazione di “Mein Trump” di Pietro Vanessi, libro di vignette e testi satirici sul presidente americano.

-> Cpa Firenze Sud (via di Villamagna, 27/a), venerdì 15 alle 18.30, presenta il libro di Gabriele Fuga, “Pinelli. La finestra è ancora aperta”, in cui si parla di Giuseppe “Pino” Pinelli e del suo misterioso decesso tra il 15 e il 16 dicembre 1969.

-> Al Museo Novecento, venerdì 15 (dalle 14.00 alle 17.00) e sabato 16 (dalle 10.00 alle 17.00), un workshop in inglese e italiano dedicato all’ascolto degli spazi urbani e in particolare all’ascolto di Firenze. Francesco Giannico ed Elisabetta Senesi guidano all’uso dell’ecologia acustica per scoprire la città e i suoi abitanti attraverso i suoni (per informazioni e iscrizioni: info@radiopapesse.org – 333 3934770). Domenica 17 alle 15.00, nell’ambito di Grandi Artisti del Novecento, lo scultore Mirko Basaldella racconta il suo percorso artistico e i suoi soggetti in bilico tra antichità e attualità.

-> Alla Biblioteca delle Oblate, sabato 16 alle 17.00, Il Bello e il Mistero, l’incontro con Anita Tosi dedicato alla figura femminile nella “Divina Commedia” di Dante Alighieri (per informazioni: 055 2616512 – bibliotecadelleoblate@comune.fi.it). Alle 21.00, due libri a confronto: “L’ergastolo. Dall’inizio alla fine” di Nicola Valentino e “Fine pena: ora” di Elvio Fassone. Presenta il Prof. Sergio Givone. Domenica 17 alle 16,00, Passione in musica – il dramma della gelosia, la spiegazione e l’ascolto di due capolavori lirici: “Tosca” di Puccini e “Otello” di Verdi.

Spettacoli

-> #spiegoneteatro: gli spettacoli da non perdere questa settimana

-> Gli appuntamenti del weekend cominciano con “Enrico IV” al Teatro della Pergola, pietra miliare del teatro pirandelliano e della sua intera poetica, per la regia di Carlo Cecchi dal 12 al 17 dicembre.

-> Prima Nazionale, invece, per lo spettacolo “Quartett”, al Fabbrichino di Prato, in cartellone fino al 17 dicembre per la regia di Roberto Latini. Fa tappa al Teatro Metastasio di Prato (al Fabbricone), anche “Play Strindberg”, lavoro di Franco Però in scena dal 14 al 17 dicembre.

-> Quattro gli appuntamenti della settimana al Teatro Puccini, dove vedremo sul palco “Delusionist” (13-14 dicembre), con Natalino Balasso e Marta Dalla Via, “Nessuna voce dentro” – Berlino millenovecentottantuno (15 dicembre), con Massimo Zamboni, Angela Baraldi e Cristiano Roversi, “Con la testa e con il cuore si va ovunque”, spettacolo tratto dall’omonimo libro di Giusy Versace e “Canto di Natale” di Dickens a cura di Centrale dell’Arte.

-> Da segnalare lo spettacolo del 14 dicembre “Ping Pong – oltre la rete” al Teatro delle Arti di Lastra a Signa, il lavoro di Alessandro Fani diretto da Carlo Sciaccaluga, un momento di teatro in cui lo sport viene anche agito direttamente sul palcoscenico. Segue, venerdì 15 dicembre, “Elsinor_Miseria&Nobiltà”, per la regia di Michele Sinisi.

-> Da ricordare, inoltre, “La merenda dei generali” e “Chiave per due” al Teatro di Cestello, in scena rispettivamente 14-15 dicembre e 16-17 dicembre.

-> Segnatevi in agenda anche l’appuntamento “Intervista a Maria”, allo spazio culturale Il Lavoratorio dal 16 al 17 dicembre, e lo spettacolo del 15 dicembre “Due spose… e un matrimonio” di Sipario 2007, la commedia in due atti di Mario Minoretti al Teatro Obihall.

-> Gli eventi teatrali principali del weekend si concludono con “Robin Hood”, al Teatro Verdi dal 16 al 17 dicembre, il musical di Mauro Simone con le musiche di Beppe Dati e le coreografie di Gillian Bruce.

-> Infine ricordiamo gli spettacoli “Fino all’ultimo sguardo/Il mio vestito è appeso là” (15 dicembre), “Tre voci per Marina/Modigliani” (16 dicembre) e “Delicato come una farfalla e fiero come un’aquila/Steli” (17 dicembre) al Teatro delle Spiagge.

-> Per la danza, invece, segnaliamo: “Swing in Circolo” del Lindy hop in Florence e Associazione Vie Nuove con la Ray Bepi big band venerdì 15 dicembre; inoltre, sabato presenta “Swing in Bank”, serata di socialdance alla BNL di via Cerretani, per raccogliere fondi durante il weekend di Telethon.

-> Jazz, danza del ventre e tarantella show al ristorante Argentino 7 Secoli.

-> Per il Festival La Democrazia del Corpo con “Duetti Giovanili” alla Galleria Isolotto a partire dalle ore 18 e l’incontro tenuto da Mario Bencivenni sulla creazione di spazi d’arte. Domenica 17 dicembre, invece, ai Cantieri Goldonetta lo spettacolo “Tenue. Radiodramma tattile” ( ore 21).

-> Sabato 16 dicembre, dalle 15.15 alle 18.30, in via Giovanni Fabbroni, stage per il perfezionamento della danza classica e contemporanea nel Kaos intensive Program, organizzato da Kaos Balletto di Firenze e Formazione Tirocinanti Kaos.

-> A CanGo due appuntamenti: “A Fuoco” di Giulia Mureddu e la creazione site specific di Lisa Labatut “Flocons de Porcelaine” (ore 21).

-> Al Teatro Cantiere Florida (ore 21), “Il Flauto Magico” dell’Astra Roma Ballet con coreografie di Paolo Arcangeli.

Concerti

-> Per gli amanti della musica ricordiamo il concerto di Biagio Antonacci al Mandela Forum, che venerdì 15 dicembre farà tappa a Firenze per promuovere il suo nuovo album.

-> Anche alla Flog, venerdì 15 dicembre, toccherà a Samuel, che ritorna con ”Il codice della bellezza Tour”, mentre il 16 dicembre sarà la volta di Tony Allen, il divulgatore dell’afrobeat per eccellenza.

-> Da segnalare i due appuntamenti al Circolo Il Progresso, che ospiterà venerdì 15 dicembre i Putan Club (Feminist ElectronicIndustrial Avant Rock Techno Sauvagerie) e sabato 16 il concerto She Owl con Join Songkick.

-> Ricordiamo anche il concerto di Bosna Danì, venerdì 15 dicembre al Circolo Culturale Buh!, con la musicista amante della chitarra acustica suonata in fingerstyle.

-> Da non perdere, infine, il live dei Fine Before You Came al Tender Club venerdì 15 dicembre, e quello dei Uochi Toki sabato 16 dicembre.

Eventi enogastronomici

-> #spiegonefood: gli appuntamenti col gusto a Firenze

-> Al Giardino delle Rose, venerdì 15 dicembre, Vania Coveri, Tea Teller e Società Toscana Orticultura propongono una serata dedicata al binomio tè-Natale al Christmas Tea Party.

-> Cena tipica armeno-giorgiana con Relaxing Armenian Music e il live di Duduk all’Ararat Restaurant & Wine bar di via Borgo la Croce 32r venerdì e sabato.

-> Se avete voglia di socializzare, all’Officina68 (zona Porta al Prato) La Cena degli Sconosciuti, menù fisso a 25 €, e la Cena con delitto (prezzo 30 € a persona).

-> Al Ristorante Santa Elisabetta (piazza Santa Elisabetta, 3), sabato 16 dicembre, degustazione di piatti realizzati dallo chef Rocco De Santis in collaborazione con l’azienda agricola Marchesi Antinori e il maître Domenico Napolitano (prezzo: € 89 a persona).

-> Ancora, aperitivo con selezione di salumi e formaggi all’Open  wine alla Gelateria Cioccolateria Vivaldi (via de’ Renai 15r).

-> Per una cena a tema natalizio e internazionale Natale con le renne, menù dal Canada all’Italia con la food designer del blog Tre Muffin e architetto Angela e la blogger Margherita Romagnoli de “La petit casseruole” (per prenotazioni angela@tremuffineunarchitetto.it).

-> Per le specialità nostrane, invece, VEGAtelier in GirovEgando negli spazi di Eataly (via de’ Martelli 22r).

-> All’Hops Pub, cena a tema western nella serata Bud & Terence: Salsiccia e fagioli.

-> All’Accademia dei piccoli chef, “Biscottando biscottando”, lezione di cucina per i bambini dai 5 agli 11 anni dalle 15 alle 17.

-> Appuntamento col Brunch della Domenica al Carta Bianca Sunday Brunch, domenica 17 dicembre.

-> Per gli amanti della qualità, Sunday Brunch di Villa Cora con i piatti dello chef Alessandro Liberatore.

-> Appuntamento della domenica mattina anche al Brunch dell’Opificio Jm (piazza S. Marco 39, Prato).

Cinema a Firenze

-> Sabato 16 alle 19.00, al Cinema Odeon (via degli Anselmi), “Walk with me”, il film-documentario dedicato alla cultura e alle pratiche buddiste del mastro Zen Thic Nhat Hanh e della sua comunità europea. Con Benedict Cumbernatch nel ruolo del narratore; diretto da Max Pugh e Marc Francis.

-> Sabato 16 dicembre alle 21.00, presso la Villa Arrivabene (piazza Alberti, 1/a), “Giallo d’autunno: Rapina a mano armata” di Stanley Kubrick con Sterling Hayden, la storia di un meccanismo criminale perfetto (costo: 3 euro).

Nightlife

-> Una divertente serata vi attende al Combo Social Club, che sabato 16 dicembre ha in programma l’evento Notti Magiche – Live Nedo & The Bello’s, l’unica festa-tributo alla canzone italiana per cantare e ballare al ritmo delle più grandi perle degli artisti nostrani.

-> Si continua sabato 16 dicembre al Buh! con Rumba Macumba, una scatola sonora che esplode e sparge in aria i colori della giungla colombiana, delle montagne del Perù, dell’isola di Capo Verde, i suoni delle coste dell’Angola e molto altro ancora.

-> Rimanendo in tema di feste imperdibili, al Vanilla Club, sabato 16 dicembre, sarà la volta dello Speakeasy Party, in memoria del Grande Gatsby, con musica ed eccessi tutti da sperimentare.

-> Annotatevi anche l’evento trash dell’anno all’Atlantic Pub, Tutti a 90 Party, per una sera riandranno di moda occhialoni, Nokia 3310 e pantaloni a zampa.

-> Al Glue Alternative Concept vi aspettano i Sequoyah Tiger, per un live dove le melodie anni ’50 dei gruppi vocali femminili e l’avant-pop dei nostri giorni si scontrano felicemente con sample elettronici ed acustici.

-> Da ricordare, per finire, le serate Freddie Villarosa al Vinile (venerdì 15 dicembre) e Funky Double Trouble (16 dicembre) all’Hangar, e sabato 16 dicembre Terrakota+SuRealistas alla Flog, le band di origini argentine e portoghesi dai suoni cosmopoliti.

Gite fuori porta

Firenze e dintorni: tesori da scoprire fuori città

Firenze da vivere: i consigli della redazione

Sei in visita a Firenze e vuoi sapere cosa andare a visitare? Passi per il capoluogo toscano solo per poco tempo e desideri fare una passeggiata veloce? Vivi a Firenze e hai bisogno di idee su cosa o dove mangiare, su dove acquistare oggetti specifici o su cosa fare la sera? Ecco i consigli della nostra redazione e continua a seguirci per tante altre proposte!

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Cosa vedere a Firenze in un giorno

Cosa vedere a Firenze in tre giorni

Cosa mangiare a Firenze: piatti tipici

Cosa mangiare a Firenze: dolci tipici

Cosa mangiare a Firenze: pizzerie

Cosa mangiare a Firenze: street food

Cosa comprare a Firenze

Cosa fare a Firenze la sera

Speciale Natale a Firenze: mercatini e Winter Park

Etichette: