Pubblicato in: Mostre

Domenica metropolitana: tutte le iniziative per il 3 giugno

Lorena VallieriLorena Vallieri 3 settimane fa
Veduta della Torre d'Arnolfo di Palazzo Vecchio a Firenze
Fonte: Pixabay

Il 3 giugno 2018 torna a Firenze l’iniziativa Domenica metropolitana e con lei tante idee per grandi e piccini, per passare una domenica all’insegna del divertimento, alla scoperta dei luoghi d’arte della nostra città.

Ecco l’elenco dei musei gratuiti per i fiorentini e il programma di tutte le attività:

Musei gratuiti senza obbligo di prenotazione

Museo di Palazzo Vecchio. Orari di apertura: dalle 9.00 alle 23.00

Torre di Arnolfo. Orari di apertura: dalle 9.00 alle 21.00 (30 persone ogni  mezz’ora. In caso di pioggia la Torre di Arnolfo verrà chiusa e la visita si concluderà al camminamento di ronda)

Santa Maria Novella. Orari di apertura: dalle 13.00 alle 17.30

Museo Stefano Bardini. Orari di apertura: dalle 11.00 alle 17.00

Museo Novecento. Orari di apertura: dalle 11.00 alle 20.00

Fondazione Salvatore Romano. Orari di apertura: dalle 13.00 alle 17.00

Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine. Orari di apertura: dalle 13.00-17.00 (30 persone ogni mezz’ora, ultimo accesso ore 16.15)

Museo del ciclismo Gino Bartali. Orari di apertura: dalle 10.00 alle 16.00

Museo Franco Zeffirelli. Orari di apertura: dalle 10.00 alle 18.00

Musei gratuiti con prenotazione obbligatoria

Museo della Misericordia. Orari delle visite: alle 15.15 e 16.30, telefonando allo 055 239 393

Museo del Bigallo. Orari delle visite: alle 10.00 e alle 12.00, telefonando allo 055 288 496

Visite guidate a Palazzo Vecchio

-> Alle 10.00 e alle 11.30 Percorsi segreti. Un itinerario alla scoperta di alcuni ambienti del palazzo, dalla scala realizzata per volere di Gualtieri di Brienne e ricavata nello spessore della muraglia, allo Studiolo di Francesco I de’ Medici, fino allo Scrittoio del padre Cosimo I e all’imponente struttura a capriate che sorregge il soffitto a cassettoni del Salone dei Cinquecento.

-> Alle 12.00 I segreti dell’Inferno, sulle tracce dei luoghi di Dan Brown, seguendo i passi del professor Robert Langdon.

-> Alle 11.00, 12.30, 15.30, 17.00 Visita a Palazzo per scoprire una storia centenaria, iniziata nel 1299, quando il palazzo fu costruito per ospitare i governanti della Firenze medievale.

– > Alle 14.30 Guidati da Giorgio Vasari, il pittore, architetto e scrittore responsabile del cantiere dal 1555 del cantiere di Palazzo Vecchio, che trasforma in una sontuosa reggia.

-> Alle 11.30 Il palazzo ad occhi chiusi, pensata soprattutto per i non vedenti e, alle 15.00, Invito alla Reggia in LIS, per udenti e non udenti, con interprete LIS.

-> Alle 10.00 Orizzonti. Nuovi sguardi sul palazzo: la sala delle carte geografiche, finestra sul mondo tra passato e presente.

Altre visite guidate

-> Doppia visita per il complesso di Santa Maria Novella. La prima, alle 14.30, si concentrerà sulla basilica, con particolare attenzione alla storia dell’ordine domenicano, i cui caratteri teologici soggiacciono a tutte le vicende architettoniche e artistiche del convento, ma anche ai grandi capolavori del complesso, eseguiti dai maggiori artisti del Medioevo e del Rinascimento: fra questi Giotto, Masaccio, Filippo Brunelleschi, Paolo Uccello, Domenico Ghirlandaio e Filippino Lippi. La seconda, alle 16.00, permetterà di apprezzare gli spazi del convento, a cominciare dal celebre chiostro verde e dagli affreschi di Paolo Uccello, fino alla Cappella del Papa, un vero e proprio ‘gioiello’ della pittura fiorentina nella fase di transizione fra Rinascimento e Manierismo.

-> Alle 14.00 visita alla cappella Brancacci per leggere le diverse scene delle storie di San Pietro centrando l’attenzione sulle novità stilistiche e costruttive introdotte dal giovane Masaccio.

-> Il rinnovato Museo Novecento apre le porte alle 15.00 per una visita guidate alla mostra Il disegno dello scultore che consente di addentrarsi nelle pieghe della creazione e della creatività, andando a mostrare i processi, i dubbi, gli esiti di celebri scultori italiani e internazionali.

-> Alle 15.30 si potrà ammirare la raffinata collezione dell’antiquario Salvatore Romano, donata alla città di Firenze e custodita, grazie alla Fondazione Salvatore Romano, nell’antico cenacolo del convento agostiniano di Santo Spirito. La visita si concluderà nella vicina basilica, capolavoro di architettura rinascimentale, edificata nel XV secolo su progetto di Filippo Brunelleschi.

-> Visita al Forte Belvedere e alla mostra Gong. Eliseo Mattiacci (alle 11.00, 12.30, 15.30 e 17.00). Per comprendere i tratti salienti della fortezza medicea intrecciando il racconto delle architetture cinquecentesche con quello dell’opera di uno dei grandi protagonisti dell’arte contemporanea italiana.

Iniziative per famiglie e bambini a Palazzo Vecchio

-> In bottega, la doratura: alle 10.00, per famiglie con bambini dagli 8 anni. La visita della ricca collezione di Charles Loeser consentirà di cogliere i tratti di questo studioso americano e della sua straordinaria collezione di capolavori dell’arte medievale e rinascimentale. Una specifica attenzione sarà dedicata alle variegate tecniche di esecuzione e in particolare alla doratura delle tavole e delle cornici, che sarà il via per un laboratorio artistico sulla tecnica della doratura fra gesso, bolo, colla di coniglio, foglia d’oro e punzoni.

-> Firenze, mia città: alle 11.30 per famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni. Un laboratorio artistico per dare un nuovo volto alle maggiori architetture fiorentine, per riappropriarsi in forma creativa dei luoghi-simbolo della città.

->  Vita di corte: alle 10.30 le famiglie con bambini dai sei anni potranno attraversare le sale affrescate di Palazzo Vecchio immaginando i sontuosi banchetti che si svolgevano nella Sala Grande e i terrazzi fioriti come giardini. Sarà anche possibile indossare mantelli e zimarrine, scarpe e cappelli cinquecenteschi oppure dilettarsi con alcuni giochi da principini.

-> Piccole storie di colori. Rosso: alle 1o.00 il nero sarà il protagonista dell’attività per famiglie con bambini dai 4 ai 7 anni. Colore per eccellenza: il rosso è il colore della vitalità, della ricchezza, del potere e del piacere. Grazie a una scenografica installazione interattiva i bambini potranno familiarizzare con toni e significati del Rosso e potranno conoscere alcune delle materie prime da cui può̀ nascere, come la cocciniglia e la robbia. Nella seconda parte dell’attività sarà avviato un percorso tematico in alcune sale del Palazzo dove i Rossi – nelle loro varianti – si affollano numerosi.

-> Favola della tartaruga con la vela. Alle 16.00, per famiglie con bambini dai 4 ai 7 anni alla scoperta della impres del duca Cosimo, onnipresente nelle sale del suo Palazzo. Sarà proprio una piccola tartaruga a
raccontare ai bambini un’antica storia che parla di bambini e di tartarughe, di velocità e di lentezza, di prudenza e di saggezza. Al termine si cimenteranno in una “caccia alla tartaruga con la vela” negli ambienti di Palazzo Vecchio.

Informazioni e prenotazioni

dal 28 maggio al 2 giugno telefonando dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 ai seguenti numeri telefonici: 0552768224 e 0552768558 oppure scrivendo a info@muse.comune.it.
Il servizio non attivo la domenica mattina.

Potrebbe interessarti anche:

-> Domenica al museo: luoghi e musei di cultura da visitare gratis

-> Amico museo 2018: alla scoperta del patrimonio culturale regionale

Firenze da vivere: i consigli della redazione

Sei in visita a Firenze e vuoi sapere cosa andare a visitare? Passi per il capoluogo toscano solo per poco tempo e desideri fare una passeggiata veloce? Vivi a Firenze e hai bisogno di idee su cosa o dove mangiare, su dove acquistare oggetti specifici o su cosa fare la sera? Ecco i consigli della nostra redazione e continua a seguirci per tante altre proposte!

Festival del Maggio Musicale Fiorentino

Fabbrica Europa 2018

Festa medievale di Malmantile

Dove andare a correre a Firenze

Cosa vedere a Firenze in mezza giornata

Cosa vedere a Firenze in un giorno

Cosa vedere a Firenze in tre giorni

Cosa mangiare a Firenze: dolci tipici

Cosa mangiare a Firenze: pizzerie

Cosa mangiare a Firenze: street food

Cosa comprare a Firenze

Cosa fare a Firenze la sera

Etichette: