Pubblicato in: Mostre News

Isadora Duncan, la prima mostra italiana a Firenze

Benedetta ColasantiBenedetta Colasanti 3 settimane fa
Google Immagini

A Villa Bardini e al Museo Stefano Bardini sarà ospitata una mostra dedicata a Isadora Duncan, la ballerina americana nonché pioniera di quella danza che sarà poi chiamata moderna e contemporanea. La mostra sarà visitabile dal 13 aprile al 22 settembre.

L’esposizione è stata curata da Maria Flora Giubilei e Carlo Sisi, in collaborazione con Rossella Campana, Eleonora Barbara Nomellini e Patrizia Veroli, con il patrocinio del Comune di Firenze.

Sarà possibile ammirare dipinti, sculture, documenti e fotografie inedite riguardanti la nota danzatrice, così da comprendere l’intimo legame tra danza e arti figurative. Non per ultima, la riflessione sul corpo femminile, protagonista ed evocativo.

Isadora Duncan

-> Isadora Duncan nasce a San Francisco nel maggio 1877 ed è considerata una delle più importanti danzatrici che hanno portato alla nascita della danza cosiddetta moderna.

-> Il fondamentale contributo stilistico di Isadora fu quello di spogliarsi di tutù e scarpette da punta, elementi che ancora oggi contraddistinguono la danza classica, e optare per una danza libera. Così la Duncan danzava a piedi nudi, con abiti alla greca, mossa da un interiore sentimento artistico.

-> Isadora Duncan è nota anche per la sua vita mondana: ebbe infatti due figli rispettivamente dall’attore Edward Gordon Craig e dall’industriale Paris Singer. Tra gli altri, si legò infine al poeta Sergej Esenin. Erano molti i personaggi noti nel mondo della letteratura e dell’arte in genere che frequentava; amava circondarsi di persone colte e artisticamente ispirate, non a caso è il soggetto principale di bellissimi acquarelli, disegni e fotografie.

-> Dopo un grande successo mondiale, e soprattutto europeo, la Duncan morì tragicamente in un incidente.

Villa Bardini e Museo Stefano Bardini

Si trova nei pressi di S. Niccolò. Dal centro cittadino è raggiungibile a piedi o con le linee ataf C3, C4, 6 e 11.

Per informazioni: 055 20066233 – eventi@villabardini.it.

Potrebbe interessarti anche

-> Scienza e musica 

-> Vetrina di libri

-> Conversazioni musicali

-> Conversazioni sull’arte

-> Umanesimo e Maniera Moderna, ciclo di incontri

-> Incontri al Museo

-> Dialoghi di arte e cultura agli Uffizi

-> La Colombaria: incontri sul femminile nel XX secolo 

-> Galleria dell’Accademia: Nuove Acquisizioni in mostra

-> Le mostre da vedere a Firenze nel 2019

-> Raffinate porcellane in mostra a Palazzo Pitti

-> All’Opificio il Novecento in Mostra

-> Animalia fashion: moda e zoologia a Palazzo Pitti 

-> Guida ai più bei palazzi di Firenze

-> Le Ville Medicee da non perdere

-> Gli Uffizi: dieci capolavori da non perdere

Etichette: