Pubblicato in: Mostre News

“Animalia Fashion”: al Museo della moda e del costume passeggiata zoologica tra le creazioni degli stilisti

Lorena VallieriLorena Vallieri 1 settimana fa
Animalia fashion a Palazzo Pitti
Animalia fashion alla Galleria della moda e del costume di Palazzo Pitti (© Antonio Quattrone)

Cosa accomuna un riccio con una preziosa borsa di Christian Louboutin? Un pesce con un abito di Prada? E ancora, un’aragosta con una creazione della Maison Schiapparelli? O una vipera con un collier di Roberto Coin? Lo scoprirete visitando la mostra Animalia fashion, appena inaugurata alla Galleria della moda e del costume di Palazzo Pitti.

Pensata dalla curatrice Patricia Lurati in concomitanza con l’apertura dell’edizione gennaio 2019 di Pitti Uomo, è un originale omaggio alla Haute Couture, consigliatissimo sia a chi ama la moda sia a chi ama la natura.

Lungo un percorso espositivo di 18 sale si potrà infatti fare una sorta di passeggiata zoologica tra ragni, cigni, conchiglie, serpenti, farfalle, pappagalli, api coccodrilli e tanto altro che sfileranno sotto i nostri occhi assieme alle creazioni dei più importanti stilisti contemporanei.

Clutch di Bernard Deletrez
Bernard Delettrez, Clutch, Animalier Collection, 2016

 

Quasi un centinaio di pezzi, tra abiti, borse, scarpe, gioielli e accessori, tutti realizzati tra il 2000 e il 2008 e firmati da stilisti di fama internazionale come Christian Dior, Chanel, Saint Laurent, Cartier. Tutti rigorosamente ispirati al mondo animale e alle sue meraviglie. Non di rado con accostamenti sorprendenti e inaspettati.

Ma la mostra non si limita a questo. Se si osserva con attenzione scopriamo che anche in passato la fantasia e la genialità degli artisti si è confrontata con la natura, disegnandola, riproducendola reinventandola. Dagli animali di Giovannino de’ Grassi della fine del XIV secolo, da “A spider on its web” disegnato da un anonimo nel 1547, fino alle tavole naturalistiche di Ulisse Aldrovandi della seconda metà del XVI secolo, a “Leda e il cigno” di Tintoretto e ai costumi realizzati da Bernardo Buontalenti per gli intermezzi de “La Pellegrina”.

Animalia fashion a Palazzo Pitti
Animalia fashion ( ©photo Antonio Quattrone)

E stiano tranquilli gli animalisti. Come recita un avviso: «per gli abiti e gli oggetti in mostra non sono stati uccisi animali selvatici, e sono stati utilizzati i carapaci di coleotteri in muta, tuttavia il visitatore è invitato a riflettere su una questione ambientale di cruciale importanza».

Animalia fashion

Museo della moda e del costume, Palazzo Pitti, Firenze

8 gennaio – 5 maggio 2019

Dal martedì alla domenica 8.15-18.50

Chiuso il lunedì

Sito web: www.uffizi.it

 

 

Etichette: